Immobili
Veicoli
Tamedia
SVIZZERA
01.03.21 - 08:450

Anche i giocattoli colpiti dalla crisi del coronavirus

Nel 2020 Franz Carl Weber ha perso 2 milioni di franchi. È però stato registrato un aumento delle vendite online

BERNA - La catena di negozi di giocattoli Franz Carl Weber è stata fortemente toccata dalla crisi pandemica l'anno scorso. I cambiamenti di abitudini dei consumatori hanno tuttavia portato a un incremento delle vendite online.

Nel 2020 la società ha perso due milioni di franchi, in particolare a causa delle restrizioni sanitarie e delle chiusure dei negozi, ha detto il suo co-proprietario Marcel Dobler in un'intervista pubblicata oggi sul quotidiano Le Temps.

Il giro d'affari è crollato fra il 20 e il 25%, ma l'azienda non ha beneficiato degli aiuti dello Stato per i casi di rigore, ha deplorato Dobler. Per far fronte alla difficile situazione, si è fatto appello ai crediti d'urgenza e al lavoro ridotto.

«Con il progetto attuale del Consiglio federale per il 2021, solo il 30% delle nostre spese fisse sarà coperto da aiuti, perché c'è un tetto massimo di 750'000 franchi», si è rammaricato Dobler. I costi di Franz Carl Weber sono infatti ingenti, basti pensare che per il negozio alla Bahnhofstrasse di Zurigo deve sborsare circa 300'000 franchi al mese. «Siamo locatari della società PSP che ha annunciato (...) risultati record. Buon per loro. Ma non ci ha offerto un centesimo», ha sottolineato il co-fondatore.

L'azienda, fondata nel 1881 e che conta ad oggi 18 negozi e 240 impiegati, vuole puntare maggiormente su Internet, un settore in crescita durante la pandemia. Ma «la transizione digitale indica che le vendite nei negozi fisici diminuiscono». A lungo termine «delle filiali dovranno forse essere ridimensionate, spostate o chiuse», ha sottolineato Dobler.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
6 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
7 ore
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
10 ore
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
11 ore
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
12 ore
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
FOTO
GINEVRA
12 ore
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
13 ore
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
VALLESE
15 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
NIDVALDO
16 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
16 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile