Tamedia
SVIZZERA
01.03.21 - 09:000

La crisi del cioccolato svizzero

La produzione è in calo. E anche noi ne mangiamo meno: per la prima volta dal 1982 consumi sotto i 10 chili a testa

BERNA - Il cioccolato svizzero è in crisi. Nel 2020 la produzione ha infatti registrato un calo superiore al 10% rispetto all'anno precedente: su suolo elvetico sono state prodotte circa 180'000 tonnellate di cioccolato, con un ammanco di circa 20'000 tonnellate. Il fatturato complessivo del settore ha riportato una flessione di 260 milioni di franchi (-13,9%), chiudendo a 1,53 miliardi. Un andamento negativo che interessa sia la produzione nazionale che le esportazioni (-11,5%), come fa sapere oggi Chocosuisse, la Federazione dell'industria svizzera del cioccolato.

Meno di 10 chili a testa - Non sono in calo soltanto la produzione e il fatturato, ma anche il consumo svizzero procapite: per la prima volta dal 1982 si è attestato al di sotto dei 10 chili (9,9 chilogrammi). «Una situazione che ha gravato sul cioccolato prodotto in Svizzera, in quanto il volume del cioccolato estero d'importazione nel 2020 è invece contestualmente aumentato (+1,8%)».

Sul mercato nazionale, il 2020 ha visto un miglioramento rispetto all’esercizio precedente solo sul fronte dei semilavorati, come ad esempio la massa di cioccolato, acquistata da pasticcerie e confetterie.

Un'altra chiusura - Dopo la chiusura di una fabbrica di cioccolato nel 2017 a causa del trasferimento della produzione in Francia, nel 2020 anche un altro stabilimento è stato costretto a chiudere i battenti per sempre. Restano dunque attualmente solo sedici fabbriche di cioccolato attive in suolo svizzero. Sempre nel 2020, il settore ha inoltre registrato un calo del numero di addetti pari al 4,8%.

Chocosuisse rileva inoltre che anche il 2021 è cominciato «all'insegna di sfide persistenti». Sfide dovute alla politica asimmetrica di protezione doganale imposta sulle materie prime e sui prodotti trasformati, che rende la Svizzera meno competitiva come paese produttore.

TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
2 ore
La polizia sgombera un party privato con 40 invitati
L'operazione nel cuore della notte a Zurigo. Tutti multati, e denunciati gli organizzatori
SVIZZERA
3 ore
«Bisogna vietare ai circhi di tenere animali selvatici in gabbia»
La richiesta di diverse associazioni animaliste in occasione della giornata nazionale del circo
ZURIGO
5 ore
Decolla per Johannesburg ma dopo due ore riatterra a Zurigo
Problemi tecnici ieri notte per un Airbus che ha volato in tondo sopra alla città prima di tornare sulla pista
SAN GALLO
5 ore
Svolta, ma non vede un ragazzino sui pattini
È successo ieri sera a Grabs (SG), l'11enne è rimasto ferito ed è stato portato via in ambulanza
GRIGIONI
14 ore
Festeggiamenti senza distanze in una scuola grigionese
L'evento con 200-300 allievi ha avuto luogo venerdì mattina nell'aula magna di un istituto di Coira
SVIZZERA
14 ore
Cassis ha messo gli occhi sul vertice Biden-Putin
Il ministro vorrebbe organizzare in Svizzera il possibile incontro tra il presidente americano e quello russo
SVIZZERA
16 ore
Ecco perché all'improvviso il Canada è un paese a rischio
La decisione è stata comunicata dall'UFSP mezz'ora prima che entrasse in vigore
VALLESE
17 ore
Il Barry avrà il suo parco a tema
Uno spazio di 20'000 metri quadri che sarà un luogo per conoscere i cani San Bernardo
SVIZZERA
18 ore
I test fai da te potrebbero salvare gli eventi estivi
Nonostante i previsti allentamenti, il settore chiede una maggior sicurezza per pianificare il proprio futuro.
SVIZZERA
19 ore
Moderna conferma la “versione Lonza” di Berset
ll vicepresidente della società: «Vendiamo dosi di vaccino, non linee di produzione»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile