Keystone
SVIZZERA
08.01.21 - 07:560
Aggiornamento : 11:09

BNS: nel 2020 utile di 21 miliardi

Quattro andranno a Confederazione e Cantoni. Dividendo unitario massimo agli azionisti.

BERNA - La Banca nazionale svizzera (BNS) nel 2020 dovrebbe registrare un utile di esercizio pari a circa 21 miliardi di franchi. È quanto emerge dai dati provvisori annunciati oggi dall'istituto. UBS, alcuni giorni fa, prevedeva un importo vicino a questa cifra.

Alla Confederazione e ai Cantoni sarà distribuito un importo di 4 miliardi di franchi, indica la BNS in una nota odierna, precisando che un terzo andrà alla Confederazione e due terzi ai Cantoni. Il rapporto dettagliato sarà pubblicato il prossimo 1. marzo, mentre il rapporto di gestione sarà disponibile il 22 marzo 2021.

L'utile sulle posizioni in valuta estera è ammontato a 13 miliardi di franchi, mentre sulle disponibilità in oro è risultata una plusvalenza da valutazione di 7 miliardi di franchi, sottolinea l'istituto, il quale aggiunge che «il risultato sulle posizioni in franchi si è attestato a oltre un miliardo di franchi».

A Confederazione e Cantoni 4 miliardi - Tenuto conto dell'attuale riserva per future ripartizioni, pari a 84,0 miliardi di franchi, risulta un utile di bilancio di circa 98 miliardi di franchi, spiega la BNS. Ciò consentirà di versare agli azionisti il dividendo unitario massimo di 15 franchi - previsto dalla legge - e di assegnare complessivamente 4 miliardi di franchi alla Confederazione e ai Cantoni a titolo di distribuzione dell'utile. L'importo attribuito agli accantonamenti per le riserve monetarie, aggiunge ancora l'istituto, ammonterà a 6,3 miliardi di franchi.

Dopo il versamento a Cantoni e Confederazione, la riserva per future ripartizioni ammonterà a circa 94 miliardi di franchi, conclude la BNS.

Le riserve di divise aumentano in dicembre - Le riserve di divise detenute dalla BNS sono aumentate in dicembre rispetto a novembre, salendo di 14,3 miliardi e attestandosi alla fine del mese a 891 miliardi di franchi.

L'insieme delle riserve (oro escluso) è passato da 883 a 897 miliardi di franchi, ha indicato oggi l'istituto sul suo sito internet. Le riserve di valuta si confermano quindi in crescita come in novembre (+4,2 miliardi), dopo aver subito un arretramento in ottobre (-2,0) e aver vissuto una netta progressione in settembre (+25,0).

Dalle tabelle non si può capire se la BNS sia intervenuta sul mercato per indebolire il franco e, se lo ha fatto, in quale misura. Spesso la ragione principale degli scarti è infatti da identificare negli sviluppi dei corsi delle divise. A fine dicembre l'euro era scambiato a 1,0822, contro 1,0823 di un mese prima.

Per inquadrare il dato sulle riserve della BNS può anche essere utile tracciare un confronto con il prodotto interno lordo (Pil) dell'intero paese, che è di circa 700 miliardi di franchi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 mese fa su tio
UBS ha previsto 25 miliardi. In realtà sembrerebbe che siano 21 (secondo gli esperti importo vicino alla cifra prevista). 4 miliardi scomparsi nel nulla... roba da poco. Complimenti a quelli che hanno fatto i calcoli!
ugo202230 1 mese fa su tio
Più soldi per ammortamenti e dividendi e riserve e meno a Confederazione e Cantoni. In un momento come questo sarebbe stato auspicabile il contrario, visto la necessità di soldi. Ma si sa, questa è l’economia.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CAMPAGNA
1 ora
Muttenz, aggredisce una guardia e tenta l'evasione
L'uomo ha liberato altri tre detenuti ma il loro tentativo di fuga ha avuto vita breve
FRIBURGO
1 ora
Mobbing nell'ente per la salute mentale, scatta l'indagine
L'indagine riguarda il settore della psichiatria e della psicoterapia per gli anziani
SVIZZERA
5 ore
Tre giorni nella black list: l'Ufsp ha sbagliato?
La Colombia è finita per 72 ore nella lista dei paesi a rischio, a causa di dati "vecchi". Una famiglia ne fa le spese
ZURIGO
14 ore
I genitori chiedono test di massa settimanali nelle scuole
Un'associazione vuole introdurre i test nelle scuole di tutta la Svizzera.
SVIZZERA
20 ore
Le imprese gioiscono per i test gratis
Usam ed Economiesuisse accolgono con soddisfazione l'annuncio di Berset. Ma insistono per gli allentamenti
SVIZZERA
21 ore
Coronavirus: tre persone su quattro sono morte nella seconda ondata
L'UFSP ha fornito oggi alcuni dati statistici relativi alla pandemia in Svizzera e nel Liechtenstein.
BERNA
23 ore
Test gratuiti per tutti dal 15 marzo
Questa la strategia del Consiglio federale in vista delle prossime riaperture.
SVIZZERA
23 ore
In Svizzera altri 1222 contagi e 12 decessi
Sono 61 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. I dati dell'UFSP
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera commemora le vittime del coronavirus
Un minuto di silenzio in tutto il Paese per ricordare le 9'300 vittime del Covid
SAN GALLO
1 gior
Ragazzino scappa dalla polizia con un motorino supersonico
Il veicolo poteva raggiungere i 99 km/h. Al 16enne è stata ritirata la patente sul posto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile