Reuters
SVIZZERA
08.01.21 - 07:370
Aggiornamento : 08:01

Credit Suisse piomba nelle cifre rosse

Il motivo? Una vertenza legale negli Stati Uniti

ZURIGO - Si prospetta un quarto trimestre 2020 in rosso per Credit Suisse: a causa di una vertenza legale negli Stati Uniti, il numero due bancario elvetico ha deciso di aumentare gli accantonamenti, prevedendo così una perdita netta negli ultimi tre mesi dell'anno scorso.

Il caso concerne un contenzioso con la società finanziaria newyorchese MBIA e riguarda titoli garantiti da prestiti ipotecari subprime, i cosiddetti RMBS (residential mortgage-backed security), indica oggi l'istituto in una nota.

Gli accantonamenti in relazione a questo caso saranno aumentati a un totale di 850 milioni di dollari, aggiunge Credit Suisse, precisando che circa 300 milioni erano già stati accantonati in precedenza. I risultati del quarto trimestre 2020 verranno pubblicati il prossimo 18 febbraio.

Credit Suisse e MBIA, a New York, hanno un contenzioso aperto dal 2009 su alcuni di questi RMBS emessi nel 2007. La battaglia legale si trascina da anni e lo scorso 30 novembre il presidente di un tribunale statunitense ha ordinato alle parti di avanzare una stima dei risarcimenti previsti. I danni per Credit Suisse potrebbe ammontare a circa 680 milioni di dollari, sottolinea l'istituto nel comunicato, il quale ritiene tuttavia di aver buoni motivi per ricorrere contro un'eventuale sentenza negativa.

Credit Suisse ha inoltre informato che a causa del coronavirus e delle relative restrizioni, il Consiglio di amministrazione ha deciso di tenere l'Assemblea generale annuale, in programma il prossimo 30 aprile, senza la presenza fisica degli azionisti. Questi ultimi saranno invitati a votare in anticipo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZUGO
11 min
Rifiuti in fiamme a causa delle batterie ricaricabili
L'incendio si è verificato a bordo di un camion della spazzatura a Zugo
SVIZZERA
1 ora
Vaccinazione: 10 milioni di dosi, 7'571 casi con effetti collaterali
Swissmedic ribadisce che le notifiche sinora analizzate non incidono sul profilo rischi-benefici positivo dei preparati
SVIZZERA
1 ora
Test Covid: esito negativo per molti
Chi chiedeva tamponi gratuiti per tutti è rimasto deluso, ma anche chi li voleva a pagamento non è soddisfatto.
SVIZZERA
3 ore
Paesi a rischio, anche Albania e Serbia sulla lista nera
Dentro anche Armenia, Azerbaigian, Brunei e Giappone. Fuori invece l'Uruguay.
SVIZZERA
3 ore
Test gratuiti solo per chi attende la seconda dose
Questa è la proposta emersa dall'odierna seduta di Consiglio federale che verrà ora messa in consultazione.
SVIZZERA
4 ore
Coronavirus in Svizzera: altri 1'502 contagi e quindici decessi in ventiquattro ore
Per 59 persone si è reso necessario un ricovero. Nelle cure intense il 23,9% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
4 ore
Lotteria pro vaccino, 33enne premiata con diecimila franchi
Olivia, una 33enne zurighese, si è portata a casa una vincita di 10mila franchi.
SVIZZERA / CANTONE
5 ore
Donne incinte assalite dai dubbi: «Vaccino sì o no?»
Berna consiglia il vaccino a tutte le donne in dolce attesa a partire dalla dodicesima settimana di gravidanza.
ZURIGO
6 ore
Violento frontale, in gravi condizioni entrambi i conducenti
Per motivi ancora da chiarire, il giovane ha invaso la corsia opposta.
FOTO
BERNA
7 ore
Ad Aegerten è spuntata un'anfora di duemila anni
La scoperta risale alla scorsa primavera. Il contenitore era impiegato per il trasporto di olio d'oliva
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile