Ats
Paradeplatz: il cuore finanziario di Zurigo
SVIZZERA
11.11.20 - 10:320

Finma: la pandemia aumenta i rischi del settore finanziario

Ora, anche il pericolo d'inadempienze o correzioni per i crediti concessi alle imprese si fa significativo.

BERNA - La pandemia ha aumentato i rischi nel settore finanziario: è l'indicazione di fondo che emerge da un rapporto pubblicato oggi dalla Finma.

L'autorità di vigilanza dei mercati finanziari ha individuato sette rischi principali, uno in più del 2019: quello nuovo è il pericolo d'inadempienze o correzioni per i crediti concessi alle imprese, nonché per le obbligazioni societarie all'estero. Agli occhi della Finma, le difficoltà aziendali appaiono più probabili, considerato che per molte imprese le misure di politica sanitaria adottate dalle autorità si traducono in forti cali di fatturato e utili.

Per quanto riguarda gli altri sei rischi, sono in aumento quelli legati al perdurare dello scenario caratterizzato da bassi tassi d'interesse, alla possibile correzione del mercato immobiliare e ipotecario, nonché agli attacchi informatici. Vengono ritenuti stabili i rischi relativi al riciclaggio e a un inasprimento del regime di accesso al mercato a livello transfrontaliero. In calo sono i pericoli derivanti da una dismissione non ordinata del tasso di riferimento Libor.

Il Monitoraggio dei rischi esamina anche una tendenza selezionata che, secondo la prospettiva della Finma, è in grado d'influenzare il mercato finanziario elvetico in modo duraturo e in una prospettiva di lungo termine. Il rapporto di quest'anno affronta i rischi legati all'utilizzo di ampie collezioni di dati (big data) in ambito assicurativo, che potrebbero ripercuotersi sugli assicurati rendendoli totalmente trasparenti.

Nel novero degli ulteriori rischi a lungo termine i funzionari bernesi inseriscono fra l'altro l'invecchiamento della popolazione e i rischi finanziari indotti dal cambiamento climatico, tema quest'ultimo affrontato in dettaglio lo scorso anno.
 
 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
42 min
«Tutte le aziende in crisi vanno aiutate, anche quelle nuove»
Il Consiglio Nazionale vuole togliere il limite temporale del primo ottobre per la richiesta dei casi di rigore.
SAN GALLO
2 ore
Tragedia sfiorata a un passaggio a livello
A Staad un bambino di tre anni ha attraversato le rotaie proprio mentre transitava un treno.
SVIZZERA
3 ore
Blocher: «Non sottomettiamoci ai diktat del Governo»
Il plenum dovrà decidere se iscrivere nella legge la data del 22 marzo per riaprire ristoranti e altre attività.
SVIZZERA
3 ore
I “milionari della mascherina” sostituiscono quelle non usate gratis
La Farmacia dell'esercito aveva acquistato il materiale dalla Emix Trading AG, ma l'aveva poi ritirato precauzionalmente
SVIZZERA
5 ore
Gli svizzeri sono d'accordo con le misure anti-coronavirus
È quanto emerge da un sondaggio. Oltre la metà degli intervistati si dice soddisfatta delle disposizioni
SVIZZERA
5 ore
Il settore degli eventi «con un piede nel baratro»
Soltanto nel 2020 sono stati cancellati oltre 17'000 progetti, con un calo del fatturato del 57%
SVIZZERA
6 ore
In Svizzera altri 2'744 contagi e 16 morti nel weekend
Il tasso di positività dei test Covid è attualmente pari al 4,3%
SVIZZERA
7 ore
Soldatesse “influencer” per motivare le donne
Ecco le proposte per aumentare la quota femminile dell'esercito svizzero
LUCERNA
7 ore
Al volante con il 3,28 per mille
Un automobilista di 51 anni è stato fermato a causa della sua guida pericolosa sabato sera a Emmenbrücke.
SVIZZERA
9 ore
Un 8 marzo a tutto tondo
Un giorno per celebrare le conquiste delle donne, ma anche per non dimenticare quante cose possono migliorare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile