Keystone (archivio)
SVIZZERA
27.10.20 - 07:230
Aggiornamento : 11:41

Implenia pianifica 750 licenziamenti (da subito). E altri seguiranno

Il gruppo edile ha deciso una massiccia ristrutturazione: saltano centinaia di posti, 250 dei quali in Svizzera.

Entro il 2023 l'azienda intende tagliare 2'000 posti di lavoro nei settori meno redditizi. «1'250 impieghi a tempo pieno passeranno ai proprietari che rileveranno queste attività».

ZURIGO - Il gruppo edile Implenia si ristruttura: vuole separarsi da comparti non redditizi e riorganizzarsi profondamente. In questo contesto intende tagliare fino a 2'000 posti di lavoro a tempo pieno entro il 2023.

Il gruppo prevede circa 750 licenziamenti, di cui 250 in Svizzera, mentre gli altri 1'250 impieghi a tempo pieno passeranno ai nuovi proprietari delle attività cedute, si legge in un comunicato odierno. Attualmente Implenia dà lavoro a circa 9'700 persone.

La società vuole concentrarsi sui servizi edili e immobiliari integrati in Svizzera e Germania. Solo la costruzione di gallerie e progetti infrastrutturali associati saranno proseguiti anche in altri paesi. Ciò significa che nel settore del genio civile e dei progetti infrastrutturali saranno ceduti segmenti quali la costruzione di strade e ferrovie o le fondazioni speciali. Saranno interessate attività in Svezia, Norvegia, Austria e Romania.

Implenia conta su risparmi annuali di oltre 50 milioni di franchi all'anno entro il 2023 e il capitale immobilizzato dovrebbe scendere di circa il 20%. In totale, i costi di ristrutturazione ammonteranno a circa 60 milioni di franchi.

Per l'esercizio in corso il gruppo prevede una perdita operativa (EBITDA) di circa 70 milioni di franchi, che dovrebbe corrispondere a un EBIT negativo per 200 milioni. Oltre ai costi di ristrutturazione e alle rettifiche di valore, anche gli effetti della pandemia di Covid-19 peseranno sui risultati per circa 50 milioni. In compenso l'entrata in Borsa della filiale Ina Invest dovrebbe apportare circa 49 milioni di franchi.

Nell'esame dell'attuazione della strategia nelle divisioni è stata effettuata anche una rivalutazione dei rischi, inclusi debiti e dispute legali. Si sono così rese necessarie rettifiche di valore pari a circa 200 milioni di franchi, viene affermato nella nota. Esse provengono da progetti avviati prima del 2019, soprattutto nell'unità "Civil" in Svezia e in altri paesi.

Nelle attività proseguite Implenia punta a migliorare i margini e il controllo dei costi anche durante i progetti in corso. Inoltre vuole sfruttare le sinergie tra i diversi comparti.

Dall'anno prossimo per il suo utile operativo il gruppo ricorrerà all'EBIT invece che come finora all'EBITDA. Per il 2021 è atteso un EBIT di oltre 100 milioni di franchi, pari a un EBITDA di più di 200 milioni, si legge ancora nel comunicato.

Con 6,07 miliardi di franchi le commesse in portafoglio continuano a essere elevate e sono migliorate qualitativamente, sottolinea il management. Il fatturato atteso per quest'anno è già coperto dalle ordinazioni, mentre per il 2021 il livello si attesta già al 65%.

In Borsa il titolo è arrivato a perde stamane oltre un quarto del suo valore.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 mese fa su tio
Mandano via anche l'ex Consigliere Federale Leuenberger, che da buon socialista è nel Consiglio di Amministrazione di chi toglie quel poco verde che c'è ancora costruendo in ogni dove ?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
La Svizzera avrà il vaccino all'inizio del 2021, ma sarà per tutti?
Le risposte ai principali interrogativi sui prodotti che promettono di sconfiggere il coronavirus
SONDAGGIO
SVIZZERA
8 ore
Telelavoro obbligatorio? Gli imprenditori non ci stanno
Venerdì il Consiglio federale dovrebbe annunciare una stretta sui provvedimenti anti-coronavirus
SOLETTA
10 ore
«Forse l'aggressione poteva essere evitata»
Domenica un uomo ha ferito con un coltello una 14enne in un bosco situato alle porte di Olten.
SVIZZERA
15 ore
«Nessuna limitazione per le stazioni sciistiche»
Un gruppo di parlamentari di destra chiede di non limitare le capacità dei comprensori a livello federale.
SVIZZERA
18 ore
Nuove tendenze dell'auto: una venduta su tre è un'ibrida o un'elettrica
In Svizzera non era mai successo prima, il 62% degli svizzeri non esclude di comprarne una prima o poi
GINEVRA
18 ore
Uber, batosta ginevrina
Respinto il ricorso contro una decisione del Canton Ginevra. Gli autisti sono «da considerare dipendenti»
SVIZZERA
19 ore
Epfl: le studentesse denunciano aggressioni e sessismo
Una ventina di denunce raccolte dal movimento Polyquity. Il Politecnico federale: «Le prendiamo sul serio»
SVIZZERA
20 ore
Definitivamente affossata la Legge sulle pigioni commerciali
Il Consiglio degli Stati ha deciso per la non entrata in materia dopo che il Nazionale aveva già bocciato la Legge.
SVIZZERA
20 ore
5G: Swisscom preme per accelerare i tempi
Il responsabile finanze: «Siamo fiduciosi che nel primo trimestre del 2021 il Datec darà istruzioni ai Cantoni».
SVIZZERA
21 ore
“Come stai vivendo la pandemia?” Agli svizzeri piace condividere
Sono più di 460 i contributi caricati su corona-memory.ch. «Una testimonianza per la storia della Svizzera»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile