KEYSTONE
La filiale svizzera di Easyjet Svizzera ha vissuto un'estate relativamente buona, considerato il difficile contesto della pandemia.
SVIZZERA
22.09.20 - 15:060

Easyjet Svizzera, buona estate nonostante il virus

Il direttore generale Jean-Marc Thévenaz si aspetta che le tariffe aeree possano scendere

LOSANNA - La filiale svizzera di Easyjet Svizzera ha vissuto un'estate relativamente buona, considerato il difficile contesto di una pandemia che ha messo in ginocchio l'industria aerea. L'aviolinea ha potuto servire più di tre quarti delle destinazioni.

Nonostante la riduzione delle frequenze, il vettore ha utilizzato due terzi della sua flotta e ha servito l'80% delle sue 150 destinazioni da Ginevra, Basilea e Zurigo, afferma il direttore generale Jean-Marc Thévenaz in un'intervista pubblicata oggi da 24 Heures. «Tra luglio e agosto abbiamo volato con un tasso di occupazione medio dell'84%».

La domanda di vacanze al mare e di visite ai famigliari non è diminuita, ma un problema si è rivelato il calo dei viaggi d'affari, soprattutto a causa del boom del telelavoro sulla scia delle restrizioni legate al coronavirus. Il nuovo aumento dei contagi delle ultime settimane, in particolare Spagna e Francia, nonché le misure di quarantena imposte al ritorno da alcune destinazioni hanno però spinto i tassi di occupazione a livelli «molto bassi».

«Finora il mercato svizzero è rimasto più vivace di quello di tutti gli altri paesi europei», afferma il responsabile di Easyjet Svizzera. Questo si spiega con il fatto che il potere d'acquisto elvetico è stato significativamente meno colpito dalla crisi rispetto al resto del vecchio continente. Inoltre, in luglio e agosto il franco si è apprezzato notevolmente rispetto all'euro e alla sterlina inglese.

Thévenaz si aspetta che le tariffe aeree inizialmente possano scendere, per favorire un rilancio il più rapido possibile. Il dirigente invita però i politici ad astenersi dall'introdurre nuove tasse: penalizzerebbero le compagnie aeree, che sono grandi datori di lavoro.

Sempre nell'ottica dell'impiego, il dirigente di Easyjet sottolinea che il ricorso al lavoro a orario ridotto ha permesso di conservare i posti di lavoro, «e questo con molta più flessibilità che in altri paesi».

La priorità dell'azienda sarà ora quella di anticipare il più possibile l'andamento della domanda, per poter beneficiare al meglio della ripresa. «Quando arriverà dovremo avere a disposizione l'intera flotta e tutto il personale necessario», conclude Thévenaz.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Mascherina al chiuso «anche con la distanza»
La raccomandazione arriva dalla task force della Confederazione
BERNA
5 ore
Quarantena per i viaggiatori, tutto ciò che c'è da sapere
Adeguato il valore soglia che regola gli Stati per i quali c'è l'obbligo di quarantena.
VAUD
8 ore
Prilly, spara alla moglie e poi si suicida
La donna è stata ricoverata al CHUV. Le sue condizioni sono tali da metterne in pericolo la vita
SVIZZERA
11 ore
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
12 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
12 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
SVIZZERA
14 ore
«È adesso il momento cruciale»
Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».
SVIZZERA
15 ore
In Svizzera altri 287 ricoveri e 31 morti
Il virus continua a circolare molto: ben il 26.6% dei 35'230 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è risultato positivo
SVIZZERA
15 ore
Contro i blocchi del 5G Swisscom è pronta ad andare in tribunale
La società giudica illegali le moratorie contro la nuova rete: «Sono inaccettabili».
SVIZZERA
16 ore
Uccidono i germi ma «sono potenzialmente pericolosi per occhi e pelle»
Alcuni sanificatori UV dell'azienda svizzera Pearl sono stati richiamati, la nota della Confederazione
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile