Keystone
STATI UNITI / SVIZZERA
09.09.20 - 15:170

Selecta tra le onde della crisi: ecco un salvagente da 135 milioni

L'azienda è stata colpita fortemente dalla crisi legata al coronavirus

ZUGO - Boccata d'ossigeno per Selecta, il gruppo specializzato nei distributori automatici di caffè, bevande e snack, installati negli uffici e in luoghi pubblici.

La società di partecipazione americana KKR ha infatti iniettato 125 milioni di euro (135 milioni di franchi) supplementari nell'azienda svizzera attiva a livello europeo, duramente toccata dalle conseguenze del confinamento in vari paesi.

Inoltre, una serie di obbligazioni in scadenza sono state modificate in titoli attivi sino al 2026, ha indicato la notte scorsa l'impresa. L'azionista principale KKR, le banche e una parte consistente degli altri investitori hanno approvato la ricapitalizzazione.

«Queste misure ci assicurano una base molto stabile e ci consentono di attuare il nostro piano strategico di affari», afferma Joe Plumeri, Presidente del Consiglio di amministrazione, citato in un comunicato.

Selecta è nata nel 1957 a Murten/Morat (BE) su iniziativa di un imprenditore che anni prima aveva scoperto gli automatici - allora completamente sconosciuti in Svizzera - durante un viaggio negli Stati Uniti. La società è poi passata di mano più volte e dal 2015 è controllata da KKR.

Oggi Selecta è una realtà che controlla 475'000 mini-punti vendita in Europa con 10 milioni di clienti al giorno. L'organico è di oltre 10'000 persone, presenti in 16 nazioni. La sede del gruppo si trova a Steinhausen, nel canton Zugo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Roche: i test fai da te sono già esauriti
Tuttavia, da settimana prossima le consegne dovrebbero riprendere a pieno ritmo
URI
9 ore
In circa 500 alla manifestazione annullata
Un gruppetto di irriducibili è stato accerchiato e si è dovuto far ricorso a gas lacrimogeni.
BASILEA 
11 ore
La polizia insegue i delinquenti, ferita una ciclista
Fuga rocambolesca nel centro di Basilea. Diverse le infrazioni commesse.
SVIZZERA
12 ore
Il numero uno della Polizia: «Occorre dialogare con i giovani»
Fredy Fässler vorrebbe che i giovani venissero coinvolti maggiormente nelle decisioni relative alle restrizioni.
FOTO
URI
13 ore
Manifestazione annullata, ma la polizia sorveglia e controlla
Si sarebbe dovuta tenere oggi una manifestazione contro le norme anti-covid. Che però non è stata autorizzata.
SAN GALLO 
13 ore
Ieri sera niente disordini, ma 90 nuove espulsioni
Alcuni arrivavano da Berna o Lucerna. Molti erano minorenni
SONDAGGIO
ZURIGO
14 ore
Gruppi a rischio: «Uno dietro l'altro a chiedermi il certificato»
Sebbene non appartengano ai gruppo a rischio, riescono a ottenere il "pass" per vaccinarsi.
VALLESE
15 ore
Dramma in alta montagna, morte due persone
Un'aspirante guida e il suo cliente stavano scalando il Finsteraarhorn, nella valle di Fiesch.
SVIZZERA
17 ore
La prima ondata è costata 160 milioni alle case anziani
Alcuni cantoni stanno preparando un piano di sostegno, altri no.
SVIZZERA
19 ore
«Il centro asilanti ci tratta come degli animali»
Sono tre i tentati suicidi registrati negli ultimi otto mesi nella struttura sangallese Sonneblick
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile