Keystone
UE / SVIZZERA
19.08.20 - 11:200

In Svizzera la carne resta cara, in Islanda e Norvegia un po' meno

Gli svizzeri sborsano più del doppio della media europea. Sopra anche i Paesi vicini, ma molto meno.

BRUXELLES / BERNA - Preparare una grigliata di carne in Svizzera costa molto più caro rispetto al resto dell'Europa: il costo della carne nella Confederazione è infatti di 2,35 superiore rispetto alla media Ue. Lo rilevano i dati dell'istituto europeo di statistica Eurostat relativi al 2019, che per il nostro Paese non differiscono significativamente da quelli del 2018.

La carne è un prodotto di lusso anche in Islanda e Norvegia, dove i prezzi sono rispettivamente 1,56 e 1,49 più elevati. Nei due Paesi nordici, però, si registra un lieve avvicinamento alla media europea (dato 2018: rispettivamente 1,65 e 1,55).

Se si considera la media Ue (calcolata sui 27 Paesi) al 100%, le più economiche risultano Montenegro e Macedonia del Nord (63%), ma in generale nell'Europa dell'est la carne ha un prezzo inferiore rispetto ai Paesi centro-occidentali.

All'interno dell'Ue l'indice è superiore alla media in diversi Paesi, tra cui Austria (145), Lussemburgo (141) e Francia (131). Gettando lo sguardo anche agli altri Stati limitrofi, pure in Italia (118) e in Germania (106) la carne risulta più costosa della media.

La speciale classifica non tiene tuttavia conto della qualità né dei tagli e comprende tutte le categorie di carni: manzo e vitello, maiale, agnello, montone e capra, pollame, altre carni e frattaglie commestibili, specialità gastronomiche e altre preparazioni di carne.

Anche per altri generi alimentari gli svizzeri devono sborsare molto di più degli altri abitanti dell'Europa, ma non come per la carne. In generale il costo degli alimenti in Svizzera è 1,66 volte superiore alla media dell'Ue, in linea con il suo maggiore potere d'acquisto.

Solo il latte, il formaggio e le uova sono relativamente accessibili a un prezzo di 1,39 volte più alto. Nella Confederazione si pagano decisamente di più anche pane e cereali (1,64) e pesce (1,46), indica Eurostat.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«Tutte le aziende in crisi vanno aiutate, anche quelle nuove»
Il Consiglio Nazionale vuole togliere il limite temporale del primo ottobre per la richiesta dei casi di rigore.
SAN GALLO
3 ore
Tragedia sfiorata a un passaggio a livello
A Staad un bambino di tre anni ha attraversato le rotaie proprio mentre transitava un treno.
SVIZZERA
3 ore
Blocher: «Non sottomettiamoci ai diktat del Governo»
Il plenum dovrà decidere se iscrivere nella legge la data del 22 marzo per riaprire ristoranti e altre attività.
SVIZZERA
4 ore
I “milionari della mascherina” sostituiscono quelle non usate gratis
La Farmacia dell'esercito aveva acquistato il materiale dalla Emix Trading AG, ma l'aveva poi ritirato precauzionalmente
SVIZZERA
5 ore
Gli svizzeri sono d'accordo con le misure anti-coronavirus
È quanto emerge da un sondaggio. Oltre la metà degli intervistati si dice soddisfatta delle disposizioni
SVIZZERA
5 ore
Il settore degli eventi «con un piede nel baratro»
Soltanto nel 2020 sono stati cancellati oltre 17'000 progetti, con un calo del fatturato del 57%
SVIZZERA
6 ore
In Svizzera altri 2'744 contagi e 16 morti nel weekend
Il tasso di positività dei test Covid è attualmente pari al 4,3%
SVIZZERA
8 ore
Soldatesse “influencer” per motivare le donne
Ecco le proposte per aumentare la quota femminile dell'esercito svizzero
LUCERNA
8 ore
Al volante con il 3,28 per mille
Un automobilista di 51 anni è stato fermato a causa della sua guida pericolosa sabato sera a Emmenbrücke.
SVIZZERA
9 ore
Un 8 marzo a tutto tondo
Un giorno per celebrare le conquiste delle donne, ma anche per non dimenticare quante cose possono migliorare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile