keystone (archivio)
SVIZZERA
12.08.20 - 14:550

L'effetto coronavirus si fa sentire anche sul denaro contante

Dopo il lockdown, il 41% della popolazione ne fa un uso minore. Guadagna terreno l'e-banking

L'indagine è stata condotta dal Boston Consulting Group dal 18 maggio al 10 giugno ponendo domande a 11'600 persone, fra le quali 514 in Svizzera.

ZURIGO - Il coronavirus ha avuto un grande impatto sulle modalità di pagamento in Svizzera: stando a un sondaggio nel primo mese dopo il semiconfinamento, il 41% della popolazione ha usato meno il contante e il 16% è ricorso maggiormente a una carta.

Un altro 8% ha usato per la prima volta l'e-banking durante la fase più delicata della crisi, emerge dal rilevamento effettuato per contro della multinazionale della consulenza aziendale Boston Consulting Group. Un quinto degli interrogati dice inoltre di recarsi in una succursale bancaria meno spesso o addirittura di rinunciarvi del tutto.

Gli svizzeri rimangono peraltro tradizionalisti nella scelta dell'istituto: il 55% degli interpellati ritiene che il proprio denaro sia più sicuro con una banca tradizionale, solo il 18% si fiderebbe di una realtà digitale. Si tratta del valore più basso registrato nei 30 paesi in cui è stato effettuato il sondaggio.

L'indagine è stata condotta nel periodo dal 18 maggio al 10 giugno ponendo domande a 11'600 persone, fra cui 514 nella Confederazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ciapp 3 mesi fa su tio
ma dégan na feta
miba 3 mesi fa su tio
Toh....ma veramente le banche picchiavano il chiodo di pagare senza contanti già ben prima del covid19..... Sarà sicuramente una casualità... :):):)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
7 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
9 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
SVIZZERA
14 ore
Il Covid si riconosce dal respiro
Ricercatori dell'EPFL hanno sviluppato un algoritmo che permette di diagnosticarne la gravità
GRIGIONI
15 ore
I Grigioni chiudono i ristoranti per (almeno) due settimane
Con un tasso di riproduzione di 1,02, il quarto più alto in Svizzera, il Governo corre ai ripari prima delle festività
VAUD
15 ore
La scuola privata più costosa al mondo organizza feste illegali
Sabato è stata allestita un'attrazione presso l'Institut Le Rosey, sul Lago di Ginevra.
SONDAGGIO
BERNA
16 ore
«Parlarne. Trovare aiuto»: la salute mentale ai tempi del coronavirus
Il 10 dicembre si terrà una giornata per richiamare l'attenzione sulla delicata e quanto mai attuale tematica.
BERNA
17 ore
È ufficiale: primo gatto con il Covid in Svizzera
Sono diversi i casi registrati nel mondo, ma restano comunque molto rari
SVIZZERA
17 ore
Niente “pressioni estere”, stop a ulteriori restrizioni sulle piste
Il Consiglio nazionale adotta la dichiarazione contro «condizioni impraticabili»
SVIZZERA
17 ore
«Non sta andando come sperato»
Il consigliere federale Alain Berset non è contento dei numeri dell'epidemia. La "via svizzera" è in crisi?
SVIZZERA
18 ore
Orologi e gioielli, la Svizzera resta un leader indiscusso
Nel 2019, i tre gruppi elvetici più grandi erano Richemont, Swatch e Rolex.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile