keystone-sda.ch / STF (ENNIO LEANZA)
È troppo presto per parlare di quanti impieghi andranno persi nella fusione fra Sunrise e UPC.
SVIZZERA
12.08.20 - 12:080

Fusione fra Sunrise e UPC, è troppo presto per parlare di quanti impieghi andranno persi

Il Ceo di Liberty Global ha dichiarato: «Vogliamo riunire i migliori manager delle due parti»

Mike Fries confida nel via libera all'acquisizione da parte della Comco

ZURIGO - È troppo presto per parlare di quanti impieghi andranno persi nella fusione fra Sunrise e UPC che si prospetta dopo l'acquisizione del numero due del mercato telecom elvetico da parte di Liberty Global, la multinazionale anglo-americana-olandese che controlla l'ex Cablecom.

Lo ha detto in teleconferenza Mike Fries, Ceo della società con sedi a Londra, Denver e Amsterdam. I piani non sono ancora così avanzati, ha aggiunto. Non è stato definito nemmeno il nuovo presidente della direzione. «Vogliamo riunire i migliori manager delle due parti».

Pure ancora da determinare è il destino dei rispettivi marchi. Fries ha comunque parlato di Sunrise come di un «marchio straordinario», mentre per UPC ha usato l'espressione «marchio forte» che in passato ha avuto dei problemi.

Fiducia nella Comco - Il Ceo ha detto di confidare che la Commissione della concorrenza (Comco) darà il suo via libera all'acquisizione. A suo avviso la logica dell'operazione è indiscutibile: insieme UPC e Sunrise potranno tenere meglio testa al numero uno del settore, Swisscom. I funzionari bernesi l'anno scorso avevano già dato il loro assenso senza condizioni alle nozze, che erano però naufragate in seguito all'opposizione della società tedesca Freenet, grande azionista di Sunrise.

Anche il presidente del consiglio di amministrazione di Sunrise Thomas Meyer si è detto fiducioso sul lato Comco: l'intesa è in linea di principio analoga a quella del 2019. In seguito al nuovo tentativo di matrimonio la collaborazione fa Sunrise e Salt per l'ampliamento della fibra di vetro è stata peraltro sospesa, ha aggiunto.

L'iniziativa per tornare a una fusione Sunrise-UPC è arrivata da Liberty Global. «Siamo seduti su 10 miliardi di dollari di liquidità», ha spiegato Fries. Soldi - pari a circa 9 miliardi di franchi al cambio attuale - che vanno investiti. In considerazione della performance di Sunrise, della logica dell'operazione e della necessità di consolidamento del mercato in Svizzera è stata ora formulata un'offerta di acquisto. Gli azionisti di Sunrise dovrebbero ricevere 5 miliardi di franchi in contanti. Il valore d'impresa di Sunrise è di 6,8 miliardi di franchi. Le trattative sono durate meno di un mese.

Fries e Meyer non si aspettano resistenze da parte degli azionisti: fin dall'inizio Freenet è stata coinvolta. E, a differenza del passato, l'accordo non sarà sottoposto al voto pubblico in un'assemblea generale, ma a ogni azionista, che deciderà da solo se accettare o no l'offerta, ha detto Meyer.

Nel tentativo precedente Sunrise era l'acquirente. «Ora Freenet è il venditore», viene fatto notare. L'intero consiglio di amministrazione di Sunrise, compreso il rappresentante di Freenet, ha sostenuto all'unanimità l'offerta.

Dopo l'acquisizione Sunrise sarà ritirata dalla borsa svizzera. Un ritorno è però un'opzione per Liberty Global. «Le possibilità sono molto buone», ha detto Fries. «Non abbiamo alcun problema con le società quotate in borsa: la nostra filiale in Belgio lo è». Si analizzerà questa opzione quando UPC e Sunrise saranno insieme e gli affari andranno bene.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
8 ore
La pandemia attira più milionari
In Svizzera la densità di milionari è più alta che altrove e l'M-Club cresce sempre di più.
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Greta Thunberg condivide un video sul maltempo in Svizzera
Dopo i temporali delle ultime settimane, Wolhusen ha attirato l’attenzione fuori dai confini confederati.
SVIZZERA
12 ore
«Test obbligatori per i sanitari non vaccinati»
Li raccomanda la Confederazione. La palla passa ai Cantoni
ZURIGO
13 ore
Spunta un cadavere nella Limmat
Potrebbe trattarsi del corpo del canoista affondato venerdì
SVIZZERA
15 ore
«Illusorio l’abbandono di tutte le restrizioni»
Il tasso di vaccinazione è troppo basso, e probabilmente non raggiungerà l'85% auspicato dalla Taskforce scientifica.
GRIGIONI
15 ore
Incidente sul Maloja: un morto e quattro feriti
Il triste bilancio è il risultato di uno scontro frontale avvenuto ieri sera. La vittima è un 61enne lombardo.
SVIZZERA
16 ore
Quando per il certificato Covid serve un test, anche se si è vaccinati
Solo i vaccini omologati in Svizzera - quindi Moderna, Pfizer e Johnson&Johnson - permettono di ottenere il documento.
SVIZZERA
17 ore
In Svizzera altri 771 contagi e 3 decessi
Salgono a 17 i ricoverati. Il bollettino odierno dell'UFSP
FRIBURGO
17 ore
Licenziato il secondino "dormiglione"
Pizzicato dal direttore con cuscini e coperte, che nascondeva in un buco dietro a un armadio
SVIZZERA
18 ore
Ha fatto cadere dei nidi di corvo: condannato
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di un 61enne bernese poco attento agli animali
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile