KEYSTONE
Il consigliere federale Guy Parmelin ha organizzato oggi una tavola rotonda in presenza dei rappresentati dell'industria elvetica.
SVIZZERA
11.08.20 - 15:580

Parmelin ha organizzato una tavola rotonda per analizzare i problemi dell'export e come rilanciarlo

Lo scambio di vedute tra i partecipanti sulle conseguenze della pandemia è stato «proficuo»

BERNA - Mettere in luce i problemi e le misure necessarie per accelerare il ritmo di ripresa delle esportazioni svizzere. È con questi obiettivi che il consigliere federale Guy Parmelin ha organizzato oggi una tavola rotonda in presenza dei rappresentati dell'industria elvetica.

Lo scambio di vedute tra i partecipanti sulle conseguenze della pandemia è stato «proficuo», indica il Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) in una nota.

Nel corso dell'incontro, l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM) si è espressa a favore di un rispetto «senza compromessi» del freno all'indebitamento. Quanto avviene all'estero non deve fungere da modello per la Svizzera, indica l'organizzazione in una nota, nella quale chiede una riduzione rapida dei debiti legati al Covid-19.

L'USAM accoglie inoltre con favore la decisione del Consiglio federale di elaborare un disegno di legge concreto volto a contenere gli oneri amministrativi e a introdurre un freno alla regolamentazione.

Nel secondo trimestre del 2020 il commercio estero svizzero ha fatto registrare un calo storico: tutti i comparti hanno subito una diminuzione, indica il DEFR nella sua nota. Nonostante qualche spiraglio di luce e una lieve tendenza al rialzo registrati a giugno, per gli esportatori svizzeri le sfide e le incertezze rimangono considerevoli.

Alla tavola rotonda hanno preso parte 19 associazioni economiche e camere di commercio, la Segreteria di Stato dell'economia (SECO), Switzerland Global Enterprise (S-GE), la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) con la sua rete Swissnex, Presenza Svizzera (PRS, DFAE) e l'Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni (ASRE).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
46 min
Trascinata a morte dal suo cavallo: «Il suo cuore batteva per l’equitazione»
Parlano il padre della giovane e il contadino che l’ha, invano, soccorsa.
SVIZZERA
4 ore
«Test pilota anche per le discoteche»
Lo chiede la Conferenza dei direttori cantonali della sanità in vista dei prossimi allentamenti
BERNA
7 ore
«Le persone tra i 50 e i 60 anni dovrebbero essere considerate a rischio»
La variante inglese preoccupa la Task Force.
SVIZZERA
8 ore
Paesi a rischio: due liste e parecchi cambiamenti
La prima sarà valida da domani - stralciate Emilia Romagna, Toscana e Friuli Venezia Giulia - la seconda dal 17 maggio.
SVIZZERA/GEORGIA
8 ore
Incidente in montagna, svizzera muore in Georgia
Secondo alcune fonti, si tratterebbe di un'alpinista originaria di Neuchâtel.
BERNA
9 ore
Covid, numeri stabili. Sono 13 le nuove vittime
I pazienti che hanno sviluppato sintomi gravi della malattia occupano attualmente il 4,5% della capacità ospedaliera
VAUD
10 ore
Prima recluta svizzera in sedia a rotelle
Si tratta di un progetto pilota e l'obiettivo dell'esercito è di permettere un'apertura in questo senso
SVIZZERA
10 ore
Scontro Knie-Viagogo sulla vendita di biglietti: il circo la spunta
Ha ottenuto almeno in parte ragione davanti al Tribunale del commercio del Canton San Gallo
SVIZZERA
10 ore
Alle aziende elvetiche fa gola il business dei vaccini
Scatta la collaborazione tra Berna Biotech Pharma e Swiss Biotech Center per lo sviluppo di un prodotto anti-Covid
BERNA
11 ore
Test PCR ai richiedenti l’asilo «anche contro la loro volontà»
Secondo Lorenzo Quadri il rifiuto è sempre più comune e voluto per evitare un rimpatrio.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile