TiPress (archivio)
CANTONE / SVIZZERA
10.08.20 - 10:350

Nessuna "ondata" di fallimenti, ma la recessione è «evidente»

Le cifre del KOF indicano un calo del 21% rispetto allo stesso periodo del 2019. In Ticino i casi si sono dimezzati

BERNA - Le misure adottate dalla Confederazione per evitare un'ondata di fallimenti aziendali legati alla pandemia di coronavirus sembrano aver dato i loro frutti: tra marzo e luglio, il numero di aziende che hanno cessato l'attività è diminuito del 21% rispetto allo stesso periodo del 2019. Lo indica uno studio del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) e dell'ufficio di Consulenza Bisnode B&D.

Recessione «evidente» - Nell'artigianato e nell'edilizia il numero di fallimento è calato in media del 32%, indicano oggi gli autori dello studio. Questi ricordano comunque che la situazione non può definirsi rosea e che la recessione è «evidente» in tutte le regioni.

Dimezzati in Ticino - A livello cantonale si osservano divergenze significative. Il numero dei fallimenti si è dimezzato in Ticino, ma è sceso solo del 10% nella Svizzera centrale, si legge in un comunicato. Le statistiche mostrano anche un aumento dei casi in Vallese tra giugno e luglio, che però non è considerato significativo.

Da un punto di vista settoriale, sono il commercio all'ingrosso e al dettaglio ad essere particolarmente colpiti. L'industria alberghiera e il turismo hanno tenuto bene, il che è solo una mezza sorpresa secondo gli specialisti di KOF e Bisnode. Questi due settori hanno sofferto delle restrizioni imposte dalle autorità, ma hanno fatto largo uso dei cosiddetti "crediti-Covid".

Il salvagente del lavoro ridotto - L'accesso facilitato al lavoro ridotto - una delle misure a sostegno dell'economia decise dal Consiglio federale - ha così permesso di evitare un buon numero di fallimenti. Non si tratta però di un «cessato allarme», avvertono KOF e Bisnode: alcune chiusure sono state solamente rinviate.

Gli autori dello studio ricordano inoltre che durante le precedenti crisi economiche il numero di fallimenti di imprese non è cambiato improvvisamente, ma piuttosto gradualmente. Sottolineano inoltre che questi numeri sono molto volatili da un mese all'altro.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
6 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
9 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
SVIZZERA
14 ore
Il Covid si riconosce dal respiro
Ricercatori dell'EPFL hanno sviluppato un algoritmo che permette di diagnosticarne la gravità
GRIGIONI
14 ore
I Grigioni chiudono i ristoranti per (almeno) due settimane
Con un tasso di riproduzione di 1,02, il quarto più alto in Svizzera, il Governo corre ai ripari prima delle festività
VAUD
14 ore
La scuola privata più costosa al mondo organizza feste illegali
Sabato è stata allestita un'attrazione presso l'Institut Le Rosey, sul Lago di Ginevra.
SONDAGGIO
BERNA
15 ore
«Parlarne. Trovare aiuto»: la salute mentale ai tempi del coronavirus
Il 10 dicembre si terrà una giornata per richiamare l'attenzione sulla delicata e quanto mai attuale tematica.
BERNA
16 ore
È ufficiale: primo gatto con il Covid in Svizzera
Sono diversi i casi registrati nel mondo, ma restano comunque molto rari
SVIZZERA
16 ore
Niente “pressioni estere”, stop a ulteriori restrizioni sulle piste
Il Consiglio nazionale adotta la dichiarazione contro «condizioni impraticabili»
SVIZZERA
17 ore
«Non sta andando come sperato»
Il consigliere federale Alain Berset non è contento dei numeri dell'epidemia. La "via svizzera" è in crisi?
SVIZZERA
18 ore
Orologi e gioielli, la Svizzera resta un leader indiscusso
Nel 2019, i tre gruppi elvetici più grandi erano Richemont, Swatch e Rolex.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile