Keystone
SVIZZERA
21.07.20 - 07:230
Aggiornamento : 10:39

Il coronavirus colpisce anche UBS, utile in calo

A causa della pandemia, la banca si aspetta delle perdite piuttosto elevate

ZURIGO - Il coronavirus ha avuto effetti anche sulla grande banca UBS: nel secondo trimestre l'utile ante imposte si è attestato a 1,58 miliardi di dollari (1,48 miliardi di franchi), con una diminuzione del 10% su base annua.

L'utile netto attribuibile agli azionisti, si legge in un comunicato di questa mattina, è stato di 1,23 miliardi di dollari, l'11% in meno dello stesso periodo del 2019. La flessione è inferiore a quanto si aspettassero gli analisti e la borsa ha quindi reagito bene: in mattinata il titolo UBS è arrivato a guadagnare fino al 4%. Sull'insieme del primo semestre l'utile netto ha raggiunto 2,8 miliardi (+12%).

«La forza, la resilienza e la diversificazione del nostro modello di affari integrato sono state nuovamente confermate dai solidi risultati del secondo trimestre e dall'eccellente primo semestre», afferma - citato nella nota - il presidente della direzione Sergio Ermotti, che alla fine di ottobre passerà il timone all'olandese Ralph Hamers.

I proventi operativi sono scesi del 2%. Come previsto in precedenza, le perdite su crediti sono rimaste elevate a quota 272 milioni, di cui 127 milioni derivanti da un aggiornamento delle ipotesi macroeconomiche.

Nel comparto amministrazione patrimoniale l'utile prima delle imposte si è attestato a 880 milioni, in aumento dell'1%. Asset management ha visto il risultato salire del 27% a 157 milioni, mentre nell'investment banking la progressione è stata del 43% a 612 milioni: l'istituto ha in particolare beneficiato della maggiore attività dei clienti legata alle turbolenze sul mercato.

Tenuto conto dell'elevata incertezza circa l'entità e l'intensità dello shock economico causato dalla pandemia di Covid-19 e delle direttive delle autorità di vigilanza, volte a mantenere la flessibilità del capitale, UBS sta rivedendo la suddivisione tra dividendi in contanti e riacquisti di azioni. Sebbene venga ritenuto prematuro fornire indicazioni per il 2020 l'intenzione è quella di continuare a versare capitale in eccesso e mantenere i rendimenti complessivi del capitale da attribuire agli azionisti in linea con i livelli precedenti. I gruppo si dice peraltro convinto di poter vantare una solida base di capitale: il 30 giugno il coefficiente patrimoniale CET1 era al 13,3%.

Secondo UBS, alla luce della continua incertezza relativa alla pandemia, è ragionevole aspettarsi, per il secondo semestre 2020, elevate perdite su crediti a livello di gruppo, ma comunque inferiori rispetto a quelle viste nel primo semestre.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Viaggi all'estero: tutto quello che ora c'è da sapere
Da settimana prossima saltano ulteriori limitazioni per gli ingressi in Svizzera. Ecco cosa cambia per i viaggiatori
FOTO
SVIZZERA
7 ore
Neve a giugno? No: un'autostrada di grandine
Oltre Gottardo continuano le precipitazioni e gli allagamenti. Dal Giura bernese a Basilea passando per Zurigo
SVIZZERA
10 ore
Trentadue domande (e risposte) sugli allentamenti
Da sabato prossimo il nostro Paese vivrà una nuova fase di (grandi) allentamenti.
SVIZZERA
11 ore
Il mondo della notte festeggia il suo ritorno in pista
La Federazione svizzera per club e festival è soddisfatta degli allentamenti decisi oggi dal Consiglio federale.
SVIZZERA
15 ore
La Svizzera toglie la mascherina e torna in ufficio
Ecco tutti gli allentamenti che entreranno in vigore il prossimo sabato 26 giugno
SVIZZERA
15 ore
Altri 154 contagi e due decessi in Svizzera
Sono sedici gli svizzeri che hanno necessitato di un ricovero ospedaliero nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'UFSP.
FOTOGALLERY
NEUCHÂTEL
15 ore
«L'intero villaggio è pieno di fango e detriti»
Ieri sera il Ruhault ha rotto gli argini a Cressier. Alcune famiglie hanno dovuto essere sfollate.
SVIZZERA
16 ore
Vacanze a tinte rossocrociate per molti svizzeri
Le montagne elvetiche restano meta ambitissima, va un po' meno bene alle città.
ZURIGO
17 ore
Vaccino Covid, centinaia al giorno non si presentano al loro appuntamento
«Con l’inizio dell’estate e degli Europei queste cifre sono aumentate», dichiara il Dipartimento della sanità zurighese.
ARGOVIA
20 ore
Il vaccino di Pfizer/BioNTech verrà prodotto anche in Svizzera
Ad occuparsene sarà Novartis, che produrrà le fiale nel suo sito di Stein, nel Canton Argovia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile