Archivio Keystone
SVIZZERA
23.05.20 - 10:130

«Chi preferisce lavorare da casa può continuare a farlo»

Le conseguenze della pandemia per Credit Suisse. Il ceo Gottstein: «Semplificazione tra le mie priorità»

ZURIGO - La pandemia dovuta al coronavirus ha favorito l'uso dell'online banking. Sono in particolare aumentati i pagamenti effettuati su internet, ha affermato il ceo di Credit Suisse Thomas Gottstein in un'intervista alla Neue Zürcher Zeitung. Ciò avrà un impatto sul numero di filiali, che continueranno a diminuire.

Altra conseguenza del covid-19: il telelavoro del personale in futuro aumenterà. «Le prime stime indicano un 10-20% dell'orario di lavoro», afferma Gottstein. Di conseguenza la banca avrà bisogno di meno spazio per gli uffici. La pandemia ha anche influenzato i viaggi d'affari, destinati a calare in futuro. «Le aziende hanno notato che le videoconferenze funzionano bene», ha sottolineato il ceo.

Parlando del Credit Suisse, Gottstein ha detto di non escludere ulteriori licenziamenti. «A medio termine, opereremo con meno personale, in particolare perché continuiamo la digitalizzazione». Molti processi possono ancora essere semplificati. «È una delle mie priorità», sostiene il ceo.

Per far fronte al coronavirus, la banca ha sviluppato un piano in quattro fasi, afferma Gottstein. È stato implementato in modo diverso a seconda della regione del mondo. «In Svizzera non vi è stato alcun confinamento totale. Abbiamo sempre avuto impiegati negli uffici nei posti critici e il personale è tornato gradualmente sul posto di lavoro», spiega. «Ma chi preferisce lavorare da casa - ha precisato il ceo - può continuare a farlo».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA 
3 ore
Gli ospedali universitari attivano il dispositivo di gestione delle crisi
Raddoppiato in pochi giorni il numero di infetti.
SVIZZERA
3 ore
«Stiamo volando a vista invece di pianificare le prossime mosse»
L'idea è sapere in anticipo quali restrizioni entreranno in vigore a partire da quale soglia di gravità della situazione
SVIZZERA
6 ore
Test rapidi: risultati affidabili in 15 minuti
Dal 25 settembre Unisanté sta conducendo uno studio sui test rapidi.
VAUD
6 ore
Boom delle vendite grazie al telelavoro, Logitech vola in borsa
Tra luglio e settembre l'impresa ha realizzato ricavi per 1,26 miliardi di dollari
SVIZZERA
7 ore
«I pazienti in terapia intensiva sono in rapido aumento»
Per gli esperti della Confederazione la seconda ondata «è arrivata più velocemente e più forte del previsto».
BASILEA CAMPAGNA
7 ore
Toh, c'è un'auto sul prato di casa!
La vettura era parcheggiata in un quartiere residenziale. Ma si è messa in movimento ed è finita in un giardino
SVIZZERA
8 ore
Troppo alcol in famiglia
Un fanciullo su venti in Svizzera cresce con un genitore alcolista. Lo dice il rapporto Obsan sulle dipendenze
SVIZZERA
9 ore
Legge sul CO2: «Controproducente e costosa»
L'UDC è scesa in campo a sostegno del referendum
SVIZZERA
9 ore
Più di 3'000 casi e altri 53 ricoveri
I tamponi effettuati nel nostro Paese nella giornata di ieri sono 14'224. Il 21,1% ha dato esito positivo.
TURGOVIA
10 ore
Bimbo fermato da uno sconosciuto che tenta di fargli bere qualcosa
L'episodio si è verificato ieri pomeriggio nella località turgoviese di Weinfelden. Il bimbo non ha riportato ferite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile