Keystone
SVIZZERA
19.05.20 - 09:560

Trovato l'accordo tra Salt e Sunrise, nasce la "Swiss Open Fiber"

L'obiettivo è quello di raggiungere 1,5 milioni di abitazioni, anche nelle aree non urbane

Swisscom, dal canto suo, sta riflettendo su una possibile cooperazione con la joint venture

ZURIGO - Gli operatori Sunrise e Salt hanno annunciato oggi di aver concluso una partnership strategica nell'ambito della fibra ottica. L'obiettivo è di creare una piattaforma per fornire servizi di connettività a banda larga ad alta velocità in tutta la Svizzera.

Sunrise e Salt daranno vita a "Swiss Open Fiber", una joint venture controllata in parti uguali dai due operatori, indicano oggi in una nota i due gruppi concorrenti di Swisscom.

Nei prossimi 5-7 anni, Swiss Open Fiber dovrebbe raggiungere 1,5 milioni di abitazioni, anche nelle aree non urbane che non sono ancora coperte da servizi a banda larga, con un investimento complessivo massimo di tre miliardi di franchi, precisa il comunicato.

Sunrise e Salt hanno già avviato discussioni con potenziali partner di capitale e con le banche finanziatrici e intendono firmare i relativi accordi nei prossimi mesi. La piattaforma sarà accessibile a tutti gli operatori del mercato.

Il Presidente del Consiglio di amministrazione sarà Marc Furrer, ex direttore dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) ed ex presidente della Commissione federale delle comunicazioni (ComCom), nonché membro del cda di SSR SRG.

«Nel 2008 abbiamo introdotto la Tavola rotonda, che ci ha permesso di collegare circa un terzo della popolazione svizzera alla Fiber to the home (FTTH). Ora vogliamo che il resto della Svizzera possa beneficiare di prodotti FTTH di alta qualità, indispensabili per l'home office, l'educazione domestica e l'home entertainment», rileva Furrer, citato nel comunicato.

La joint venture «accelererà la connettività a banda larga ultraveloce e migliorerà significativamente la diffusione della fibra ottica in Svizzera rispetto ad altri paesi europei», sostiene dal canto suo André Krause, CEO di Sunrise, assicurando che la piattaforma sarà aperta al mercato.

Secondo Pascal Grieder, CEO di Salt, il progetto «sfrutta le capacità e la portata di due solidi operatori svizzeri per creare un'infrastruttura a livello nazionale».

E SWISSCOM ? - Swisscom si dice aperta a colloqui con la joint venture creata da Sunrise e Salt per il potenziamento della rete in fibra ottica. «Recentemente siamo venuti a conoscenza dei piani e, come in passato, stiamo esaminando le possibilità di cooperazione», ha detto un portavoce all'agenzia Awp.

Il principale operatore telecom elvetico mette comunque in relazione i previsti investimenti dei due concorrenti, che nei prossimi 5-7 anni puntano a spendere fino a 3 miliardi di franchi, con i propri volumi di impegno: negli ultimi dieci anni Swisscom ha investito 16 miliardi di franchi, di cui gran parte nella rete fissa.

Con ulteriori investimenti «per diversi miliardi», Swisscom continuerà a modernizzare la rete fissa anche nei prossimi anni, ha aggiunto l'addetto stampa. Come noto la società prevede di raddoppiare, entro la fine del 2025 e rispetto al 2019, la copertura con la FTTH (Fiber to the Home, fibra ottica fino a casa).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Le vendite per corrispondenza affossano le entrate fiscali
Sulle merci provenienti dall'estero non è infatti possibile garantire un corretto prelievo dell'IVA.
SVIZZERA
1 ora
Flotta svizzera, la sorveglianza è sempre "in alto mare"
Il Controllo federale delle finanze bacchetta i due enti di vigilanza, pur riconoscendo (leggeri) miglioramenti.
ZURIGO
2 ore
Trascinata a morte dal suo cavallo: «Il suo cuore batteva per l’equitazione»
Parlano il padre della giovane e il contadino che l’ha, invano, soccorsa.
SVIZZERA
5 ore
«Test pilota anche per le discoteche»
Lo chiede la Conferenza dei direttori cantonali della sanità in vista dei prossimi allentamenti
BERNA
8 ore
«Le persone tra i 50 e i 60 anni dovrebbero essere considerate a rischio»
La variante inglese preoccupa la Task Force.
SVIZZERA
9 ore
Paesi a rischio: due liste e parecchi cambiamenti
La prima sarà valida da domani - stralciate Emilia Romagna, Toscana e Friuli Venezia Giulia - la seconda dal 17 maggio.
SVIZZERA/GEORGIA
10 ore
Incidente in montagna, svizzera muore in Georgia
Secondo alcune fonti, si tratterebbe di un'alpinista originaria di Neuchâtel.
BERNA
10 ore
Covid, numeri stabili. Sono 13 le nuove vittime
I pazienti che hanno sviluppato sintomi gravi della malattia occupano attualmente il 4,5% della capacità ospedaliera
VAUD
11 ore
Prima recluta svizzera in sedia a rotelle
Si tratta di un progetto pilota e l'obiettivo dell'esercito è di permettere un'apertura in questo senso
SVIZZERA
11 ore
Scontro Knie-Viagogo sulla vendita di biglietti: il circo la spunta
Ha ottenuto almeno in parte ragione davanti al Tribunale del commercio del Canton San Gallo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile