Depositphotos (IgorVetushko)
Il mercato del lusso resterà in crisi ancora per molto tempo, secondo uno studio pubblicato oggi.
SVIZZERA
14.05.20 - 14:460

Il mercato del lusso sarà in crisi ancora per molto tempo

Si dovrebbe registrare una contrazione del 20-35% nel corso dell'anno

ZURIGO - Orologi unici, gioielli costosi e abiti di alta moda fanno fatica in questo momento a trovare acquirenti. Secondo uno studio della società Bain & Company pubblicato oggi, il mercato globale del lusso potrebbe subire un calo fino al 35% nel 2020 a causa delle misure di contenimento riconducibili all'epidemia di coronavirus.

Dopo una crescita del 4% nel 2019 e un buon inizio d'anno, il mercato del lusso è crollato nel primo trimestre, con la maggior parte dei negozi chiusi già a metà marzo. Il fatturato di questo segmento è diminuito di circa un quarto. In base alla durata della crisi, il mercato dovrebbe registrare una contrazione del 20-35% nel corso dell'anno, secondo le stime degli autori dello studio.

I mercati chiave - Cina, Europa e Stati Uniti - sono stati tutti colpiti dai provvedimenti restrittivi, soprattutto perché la pandemia ha messo fine ai viaggi, ciò che favorisce l'acquisto di beni di lusso.

Per segmento di prodotto, gli orologi sono particolarmente colpiti. Vestiti d'alta moda e i gioielli non stanno però andando meglio: le opportunità di vendita si sono fatte più rare a causa del divieto di manifestazioni o appuntamenti d'altro genere. Il settore dei cosmetici e degli accessori va invece meglio poiché più adatto allo shopping online.

La ripresa sarà probabilmente lenta, mentre le incertezze e i timori di una seconda ondata pandemica stanno avendo un effetto frenante sulla propensione agli acquisti. Secondo lo studio, il mercato dovrebbe tornare al livello del 2019 (281 miliardi di euro, circa 295,5 miliardi di franchi) non prima del 2022. Ciò trasformerà profondamente il settore.

Certo, le vendite online compenseranno in parte la chiusura dei negozi. Le vendite sono aumentate in modo significativo e continuano a farlo, grazie soprattutto alle giovani generazioni. Entro il 2025, questo canale dovrebbe rappresentare il 30% del fatturato del settore.

La speranza è sempre in Cina: i consumatori locali diventeranno sempre più determinanti per la crescita del mercato del lusso. Entro il 2025, la metà degli acquisti di simili articoli dovrebbe essere effettuata da cittadini di questo Paese. Si stima che il 28% del fatturato globale sarà generato nella Cina continentale, contro l'11% attuale.

Gli specialisti si aspettano quindi un ritorno alla crescita annuale del mercato del 6% entro il 2025, quando il valore di mercato raggiungerà tra 320 e 330 miliardi di euro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
20 min
Investe e uccide un lupo in Val Surselva
Il conducente dell'auto ha immediatamente segnalato al guardiacaccia quanto accaduto tra Disentis e Sedrun.
ZURIGO
42 min
Prima colpisce l'auto con una bottiglia, poi l'agente con un pugno
Il 31enne è stato infine fermato (non senza difficoltà). Ha motivato le sue azioni con l'odio verso la polizia.
SVIZZERA
43 min
TX Group obiettivo di attacchi hacker
Il gruppo mediatico, che pubblica tra gli altri 20 Minuten, ha respinto l'aggressione.
SVIZZERA
53 min
EasyRide conquista il trasporto locale
In un anno la funzione di ticketing automatico è stata utilizzata per circa 4,5 milioni di viaggi
SVIZZERA
1 ora
Più donne ai vertici di aziende e istituti parastatali
Il Consiglio federale ha deciso di portare la quota di rappresentanza di entrambi i sessi dal 30 al 40%.
SVIZZERA
2 ore
Il vaccino suscita ottimismo tra gli analisti
Le prospettive riguardanti congiuntura e Borsa sono favorevoli, meno quelle sull'impiego
SVIZZERA
2 ore
Coronavirus in Svizzera: altri 4'876 casi e 100 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore è risultato positivo il 16% dei test Covid-19
VAUD
3 ore
Il monossido di carbonio uccide due persone
Tragico incidente sul lavoro a Goillon: le vittime sono due dipendenti del Servizio della sicurezza civile e militare.
SVIZZERA
3 ore
Nestlé cede importanti attività in Cina
Venduto un marchio noto per prodotti a base di riso e per il latte di arachidi
TURGOVIA
4 ore
Uccise e decapitò la nonna, chiesto il proscioglimento
Il 21enne è processo. Per la Procura era malato di mente quando agì, due anni fa.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile