deposit
SVIZZERA
09.05.20 - 11:410

Coronavirus: c'è timore per la disoccupazione dei giovani in Svizzera

La crisi potrebbe avere impatto anche sul sistema educativo, secondo l'economista Stefan Wolter

Ma lancia un monito: risparmiare sulla formazione sarebbe come tirarsi la zappa sui piedi

BERNA - La disoccupazione dei giovani potrebbe aumentare in maniera notevole questa estate, secondo l'economista Stefan Wolter. Sul lungo termine, la crisi legata al coronavirus potrebbe avere impatto anche sul sistema educativo e sulla ricerca.

La situazione dei ragazzi che lasciano la scuola rappresenta una vera e propria sfida, ha affermato Wolter in un'intervista apparsa oggi su Tages-Anzeiger e Bund. Molte aziende lottano infatti per la sopravvivenza.

L'esperto, professore all'Università di Berna, consiglia ai giovani che escono da una formazione di proseguire l'apprendimento, magari colmando eventuali lacune o imparando una lingua straniera.

Studi mostrano che le persone che arrivano sul mercato del lavoro in periodo di crisi sono penalizzate per anni con salari inferiori o disoccupazione.

Secondo Wolter, la crisi sul lungo termine potrebbe lasciare tracce anche sul sistema educativo. Le rivendicazioni salariali del personale e le richieste di aumento del budget di ricerca non avranno più «alcuna possibilità».

L'economista però respinge con veemenza l'idea di risparmiare nella formazione, sarebbe come tirarsi la zappa sui piedi. Ci sarebbero certo piccole economie sul breve periodo, ma perdite enormi a lungo termine.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
31 min
Legge anti-burqa, ecco perché ha vinto il sì
Oltre all'elettorato dell'UDC, anche la maggioranza del PLR ha approvato l'iniziativa.
SVIZZERA
2 ore
«Non è stato un voto contro i musulmani»
Sconfessato in due temi su tre, il Consiglio federale ha commentato i risultati di questa domenica di voto.
SVIZZERA
3 ore
Le votazioni cantonali in un colpo d'occhio
Non solo federali: i cittadini di sei cantoni si sono recati alle urne anche per esprimersi su temi locali.
SVIZZERA
3 ore
Sì all'iniziativa anti-burqa e all'accordo con l'Indonesia, no all'E-ID
Gli svizzeri hanno approvato entrambi gli oggetti federali "di misura". Nettamente respinta l'identità elettronica
BERNA
3 ore
Burqa: arriva la denuncia di Amnesty
Per l'ong si tratta di discriminazione dei musulmani
ZURIGO
8 ore
Verso il sì ai "detective sociali" e alla nazionalità di autori e vittime di reati
La maggioranza a sostegno dei due temi cari all'UDC è solida
SVIZZERA
9 ore
È fatta: l'iniziativa contro burqa e niqab passa “per un pelo”
"Sì" anche all'accordo con l'Indonesia (51,6%). Bocciata l'identità elettronica (64,4%).
VALLESE
11 ore
Un bimbo di otto anni muore a Saas-Fee
Il piccolo si trovava fuori dalle piste del comprensorio sciistico vallesano quando è caduto da una parete rocciosa.
SVIZZERA
12 ore
I cittadini svizzeri al voto
Presto i verdetti su dissimulazione del volto, identità elettronica e accordo con l'Indonesia
SVIZZERA
13 ore
Un freno alle infrazioni senza multe né radar?
Un progetto di ricerca avviato dall'USTRA valuta delle misure alternative
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile