Keystone
SVIZZERA
07.04.20 - 17:060

Gli analisti di Raiffeisen hanno cambiato idea: PIL elvetico a -2%

Una tabella mostra il confronto delle previsioni con gli altri Istituti economici

SAN GALLO - Sulla scia della crisi del coronavirus gli economisti di Raiffeisen operano un nuovo, ulteriore netto taglio al ribasso delle previsioni congiunturali: stando agli specialisti della banca il prodotto interno lordo elvetico (PIL) scenderà quest'anno del 2,0% rispetto a quello del 2019.

Nell'ultima previsione, che risale a meno di quattro settimane or sono, la variazione ipotizzata era del -0,2%. Raiffeisen era stato il primo istituto a mettere il segno meno davanti al dato, pur non parlando apertamente di recessione: come noto gli economisti usano questo termine solo quando si osservano due trimestri consecutivi con il PIL in calo.

In un comunicato odierno gli specialisti del gruppo bancario che ha la sua sede centrale a San Gallo parlano di profonde tracce lasciate dal Covid-19 sul tessuto economico elvetico, con un crollo mai visto prima della fiducia dei consumatori e delle imprese.

Anche con un graduale allentamento delle restrizioni e ammettendo che non si verificherà una seconda ondata di infezioni non sarà possibile chiudere bene l'anno. Al contrario, i rischi sono piuttosto al ribasso, secondo gli economisti. È cioè possibile che il crollo si riveli ancora più forte.

Crescita economica: Panoramica delle previsioni per il PIL svizzero nel 2020 e 2021

Istituto economico Previsione per il 2020 (in %)     Previsione per il 2021 (in %)
Segreteria di Stato dell'Economia (SECO)  -1,3 +3,3
UBS -3,0 +2,2
Credit Suisse -1,0 +2,5
Banca cantonale di Zurigo (ZKB) -4,0 +3,0
Raiffeisen -2,0 +3,8
Istituto KOF +0,3 +1,4
BAK Economics -2,5 +4,3
Créa +1,0 +1,9
Economiesuisse +1,2 -
OCSE +1,4 +1,0

 

Va sottolineato come le previsioni di tutti coloro che hanno segnalato un PIL positivo per il 2020 (ovvero KOF, Créa, Economiesuisse e OCSE) sono state pubblicate nel corso del 2019 e non sono ancora state aggiornate in questi primi mesi del 2020.

Raiffeisen, come tutti gli altri istituti, è invece ben più ottimista sul tasso di crescita per il 2021: il Pil svizzero potrà beneficiare di un effetto rimbalzo e aumenterà del 3,8% Nell'ultima previsione del 13 marzo la stima era del +1,6%.

Gli esperti di Raiffeisen avanzato anche un pronostico sull'andamento dei prezzi: il rincaro annuale è atteso di nuovo chiaramente negativo, pari al -0,6%. Sarebbe il sesto valore sotto lo zero nei dodici anni successivi alla crisi finanziaria del 2008.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Canis Majoris 1 mese fa su tio
Ottimo, magari é la volta buona che cambiamo sto sistema del cavolo!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
2 ore
Il neonato è morto di coronavirus?
Il piccolo è risultato positivo al virus, ma sarebbe morto a causa di una grave malattia neurologica
ZURIGO
3 ore
Swiss non segue le raccomandazioni per il Covid
Se mostri sintomi da Coronavirus, dovresti poter riprenotare il volo o ottenere un rimborso.
ZURIGO
7 ore
Rubava carte di credito agli anziani, e si comprava di tutto
È arrivata a spendere fino a 10.000 franchi
SVIZZERA
8 ore
Weight Watchers, saltano oltre 100 posti di lavoro
L'obiettivo dell'azienda è di riorientare verso l'online i propri servizi. Secondo Unia, è una misura «brutale»
SVIZZERA
9 ore
Soldati "congedati" nell'operazione Covid-19
Hanno svolto 280 incarichi in tutta la Svizzera. 5'000 militari, 300mila giorni di servizio
SVIZZERA
9 ore
Richiamo per un lotto del farmaco Algifor Liquid Caps
Le confezioni coinvolte contengono un altro medicinale e verranno sostituite gratuitamente
BERNA
11 ore
Kuster: «Morto il primo bambino contagiato da Coronavirus»
I dati odierni: «32 nuovi casi. Il numero più alto della settimana»
SVIZZERA
13 ore
La crisi affligge anche il cioccolato, licenziamenti da Läderach
La chiusura dei negozi e l'assenza di turisti hanno pesato molto sul fatturato dell'azienda
BERNA
13 ore
Duplice omicidio di Spiez: «L'autore sarà internato»
Nel 2013 l'uomo uccise barbaramente il direttore di un istituto pedagogico minorile e la sua compagna.
ZURIGO
14 ore
«Segnalare un problema non è tradimento»
Il Cda dell'ospedale universitario ha deciso di creare una struttura esterna per proteggere i dipendenti che denunciano.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile