Depositphotos
SVIZZERA
11.02.20 - 12:090

La pubblicità crea 15'200 posti di lavoro a tempo pieno

Le agenzie del settore pagano salari per quasi un miliardo di franchi

BERNA - 15'200 posti di lavoro a tempo pieno, 22'300 se si considerano anche i posti a tempo parziale, a cui vanno aggiunti 17'000 posti generati indirettamente in altri settori.

Sono queste le impressionanti cifre generate dall'industria pubblicitaria in Svizzera. Stiamo parlando delle "reclame" che vediamo giornalmente online, nella stampa, in radio, in TV, al cinema e nei posti più disparati. Anche se queste possono a volte risultare fastidiose, sono molto importanti per il nostro Paese: infatti le agenzie e i rivenditori pubblicitari pagano salari per quasi un miliardo di franchi. L'enorme macchina pubblicitaria, che nel 2017 contava 4'000 aziende nel settore, ha prodotto 6,6 miliardi di ricavi netti nell'arco del 2018. Ciò rappresenta quasi l'uno per cento del PIL elvetico. 

Considerando l'intera comunicazione commerciale in Svizzera (pubblicità, marketing, relazioni pubbliche e sponsorizzazioni), le cifre sono ancora più importanti. Generando quasi 38'000 posti di lavoro a tempo pieno, il settore nel suo complesso ha lo stesso valore economico dell'intera città di Zugo.

Le conclusioni provengono dallo studio "L’importanza economica dell’industria pubblicitaria in Svizzera", realizzato dall’istituto BAK Economics (istituto di ricerca economica indipendente) su incarico di KS/CS Comunicazione Svizzera. L'indagine mostra infatti quanto sia fondamentale l'industria per l'economia del nostro Paese.
 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
LAMIA 9 mesi fa su tio
Creano posti per frontalieri.
anndo76 9 mesi fa su tio
@LAMIA mamma che lagnaaaaa la solita minestra tutte le volte !! ma non va' mai bene niente....pensa che le tue disgrazie e arrabbiature e addirittura il coronavirus e' colpa del frontaliere.
Mattiatr 9 mesi fa su tio
@LAMIA Va che con buona voglia e disponibilità a fare sacrifici tutti trovano un lavoro. Già che se non sei disposto a fare viaggi in treno, cambiare comune o accettare dei compromessi professionali è normale che non lo trovi. Io sono disegnatore e prima di finire gli studi non trovavo lavoro, quindi ho mandato un curriculum a tutti coloro che disegnano e progettano, compresa una ditta che fabbrica padelle. Per fortuna ho trovato nel mio campo e mi sono evitato le pentole. Ora mi sto informando per fare pubblicità on line, così da costruire un secondo reddito e non diventare uno dei tanti che piange sul web. Migliorare è possibile, solo che a contrario di quello che pensano tutti, non è un diritto.
Led Swan 9 mesi fa su fb
Creano posti di lavoro ma anche uno smarronamento e il vostro sito ne è la conferma. Pubblicità sparate ad ogni angolo e difficoltà ad aprire le pagine. Personalmente sono arrivato alla conclusione che le pubblicità troppo invasive significa che il prodotto ê proporzionalmente scadente e pertanto lo evito a prescindere...
Massimo D'Onofrio 9 mesi fa su fb
La Migros e molti altri già si rivolgono all’estero per realizzare le campagne pubblicitarie
Escavo Ovacse 9 mesi fa su fb
Meglio che niente sicuro. Paga media 65'800 ca. per posto di lavoro
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Nuove tendenze dell'auto: una venduta su tre è un'ibrida o un'elettrica
In Svizzera non era mai successo prima, il 62% degli svizzeri non esclude di comprarne una prima o poi
GINEVRA
2 ore
Uber, batosta ginevrina
Respinto il ricorso contro una decisione del Canton Ginevra. Gli autisti sono «da considerare dipendenti»
SVIZZERA
3 ore
Epfl: le studentesse denunciano aggressioni e sessismo
Una ventina di denunce raccolte dal movimento Polyquity. Il Politecnico federale: «Le prendiamo sul serio»
SVIZZERA
4 ore
Definitivamente affossata la Legge sulle pigioni commerciali
Il Consiglio degli Stati ha deciso per la non entrata in materia dopo che il Nazionale aveva già bocciato la Legge.
SVIZZERA
4 ore
5G: Swisscom preme per accelerare i tempi
Il responsabile finanze: «Siamo fiduciosi che nel primo trimestre del 2021 il Datec darà istruzioni ai Cantoni».
SVIZZERA
5 ore
“Come stai vivendo la pandemia?” Agli svizzeri piace condividere
Sono più di 460 i contributi caricati su corona-memory.ch. «Una testimonianza per la storia della Svizzera»
SVIZZERA
5 ore
Covid, in Svizzera altri 4'786 casi con il 17,8% dei test positivi
Nelle ultime ventiquattro ore nel nostro paese sono stati registrati 115 nuovi decessi legati al coronavirus
SVIZZERA / STATI UNITI
7 ore
«Questi test avranno un ruolo chiave»
Il colosso farmaceutico ha ricevuto l'autorizzazione d'emergenza dalla FDA americana
SVIZZERA
7 ore
Il Covid spinge la voglia di una casa propria
Salgono i prezzi per l'acquisto. Flessione mensile invece per gli affitti, ma non in Ticino (+1,4%)
SVIZZERA
10 ore
Natale col coronavirus? A casa e in una cerchia ristretta
È quanto prevede la maggior parte degli svizzeri, come emerge da un sondaggio di 20 minuti e Tamedia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile