Keystone
SVIZZERA
30.01.20 - 12:110

UBS meno ottimista sulla congiuntura svizzera

Le considerazioni non tengono però in considerazione la crisi legata al coronavirus

di Redazione
ats

ZURIGO - Nonostante i recenti segnali di ripresa, gli economisti di UBS non sono particolarmente ottimisti circa l'evoluzione congiunturale in Svizzera. Le attuali incertezze globali continueranno ad ostacolare l'economia anche nel 2020. Queste considerazioni non tengono conto dell'attuale crisi innescata dall'epidemia di coronavirus.

Sebbene l'accordo parziale sul commercio firmato di recente tra la Cina e gli Stati Uniti abbia rassicurato un po' gli investitori, l'economia globale, e di riflesso gli esportatori svizzeri, non potranno probabilmente tirare un sospiro di sollievo fino alla seconda metà dell'anno, scrive la grande banca del suo Outlook Svizzera pubblicato oggi.

L'economia globale, infatti, dovrà prima digerire i danni collaterali provocati dal conflitto sino-statunitense dello scorso anno.

Per questo, gli esperti di UBS si aspettano che l'economia svizzera crescerà solo dell'1,1% quest'anno e dell'1,3% l'anno prossimo. Poiché la crescita dovrebbe rimanere al di sotto di quella potenziale stimata tra l'1,5 e l'1,75%, anche l'inflazione rimarrà sotto controllo. La stima di UBS a questo proposito è dello 0,5% per il 2020 e dello 0,7% per il 2021.

Come l'anno scorso, anche le banche centrali dovrebbero continuare a sostenere la crescita economica se questa dovesse dare segnali di rallentamento eccessivo. La Federal Reserve statunitense, ad esempio, potrebbe ridurre fino a tre volte i suoi tassi di interesse di riferimento in caso di recessione, stimano gli economisti di UBS.

Gli specialisti sottolineano tuttavia che i rischi sono considerevoli per l'economia svizzera alla luce delle incertezze attuali. A ciò dovrebbe contribuire il coronavirus, che si sta diffondendo e i cui effetti sono quindi sempre più estesi. Tuttavia, nelle previsioni non si è tenuto conto dell'epidemia. "È ancora troppo presto per dire come il virus influenzerà la crescita, soprattutto in Svizzera", ha dichiarato l'economista di UBS Alessandro Bee all'agenzia AWP.

A lungo termine, UBS si dice anche preoccupata per le incertezza legate al sistema pensionistico. A livello delle casse pensioni, l'entità della ridistribuzione degli attivi verso i pensionati "è particolarmente preoccupante".

Il tasso di conversione minimo in vigore, eccessivamente elevato secondo UBS, comporta attualmente una ridistribuzione di quasi 7 miliardi di franchi all'anno tra lavoratori e pensionati. Se a ciò non si pone rimedio, rischia di patirne il tenore di vita delle generazioni future.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
roma 9 mesi fa su tio
...ueila, il tasso di conversione per noi è troppo alto...questi ci vogliono far lavorare fino a 70 anni riducendoci alla fame.
GI 9 mesi fa su tio
una lavora una vita, paga contributi alla cassa pensione (oltre a quelli versati dal datore di lavoro) e poi......trova "la cassa vuota"....e gli istituti finanziari che licenziano per mancanza di produttività.....ma, intanto i fondi pagati.....evaporano.....
MIM 9 mesi fa su tio
Giù le mani dalle nostre pensioni!
ugobos 9 mesi fa su tio
@MIM hahahahaha peccato che le vostre pensioni siano gia andate in fumo
MIM 9 mesi fa su tio
@ugobos Le pensioni di chi? Parla per te. Per abbassare i tassi ci vuole una votazione popolare, non lo sapevi?
Bayron 9 mesi fa su tio
UBS sempre più la banca della casta!
roma 9 mesi fa su tio
@Bayron Quoto.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Mascherina al chiuso «anche con la distanza»
La raccomandazione arriva dalla task force della Confederazione
BERNA
4 ore
Quarantena per i viaggiatori, tutto ciò che c'è da sapere
Adeguato il valore soglia che regola gli Stati per i quali c'è l'obbligo di quarantena.
VAUD
8 ore
Prilly, spara alla moglie e poi si suicida
La donna è stata ricoverata al CHUV. Le sue condizioni sono tali da metterne in pericolo la vita
SVIZZERA
10 ore
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
11 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
12 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
SVIZZERA
13 ore
«È adesso il momento cruciale»
Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera altri 287 ricoveri e 31 morti
Il virus continua a circolare molto: ben il 26.6% dei 35'230 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è risultato positivo
SVIZZERA
15 ore
Contro i blocchi del 5G Swisscom è pronta ad andare in tribunale
La società giudica illegali le moratorie contro la nuova rete: «Sono inaccettabili».
SVIZZERA
16 ore
Uccidono i germi ma «sono potenzialmente pericolosi per occhi e pelle»
Alcuni sanificatori UV dell'azienda svizzera Pearl sono stati richiamati, la nota della Confederazione
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile