Keystone (archivio)
Ognuna delle 229 banche Raiffeisen disporrà di un voto nelle future assemblee generali.
SVIZZERA
16.11.19 - 21:140

Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina

Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali

di Redazione
ats/awp

ZURIGO - Il Gruppo Raiffeisen si è dato oggi nuove strutture, che dovrebbero permettere al terzo istituto di credito elvetico di voltare definitivamente pagina dopo l'era del Ceo Pierin Vincenz. Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale, hanno deciso i delegati riuniti in assemblea generale straordinaria a Zurigo, stabilendo pure che sulla remunerazione dei dirigenti si svolgerà una votazione consultiva.

La riforma è stata avviata un anno fa. «Con le decisioni di oggi il Gruppo Raiffeisen apre un nuovo capitolo della sua storia», ha dichiarato in una conferenza stampa dopo l'assemblea Guy Lachappelle, presidente del consiglio di amministrazione (cda) di Raiffeisen Svizzera.

Le nuove strutture di Raiffeisen sono la conseguenza dell'epoca dell'ex direttore generale Vincenz. L'assemblea dei delegati ha voluto evitare che Raiffeisen Svizzera possa detenere all'interno della società cooperativa il potere che aveva all'epoca del Ceo grigionese.

Ognuna delle 229 banche Raiffeisen disporrà di un voto nelle future assemblee generali. Oggi, le singole regioni inviano i loro delegati secondo una chiave di distribuzione matematica.

Inoltre vi sarà «uno scambio di opinioni istituzionalizzato» tra organi di Raiffeisen Svizzera e comitati delle Banche Raiffeisen. I delegati hanno iscritto questo principio nello statuto dell'istituto di credito.

«Sono fiero che nel processo di riforma abbiamo riconsiderato le nostre radici riportando in primo piano i nostri valori e la nostra cultura grazie alla collaborazione delle Banche Raiffeisen e di Raiffeisen Svizzera», ha affermato Kurt Sidler, presidente dell'organo di coordinamento delle Federazioni regionali e rappresentante delle 229 banche locali.

«Con il processo di riforma Raiffeisen ha rafforzato la fiducia all'interno del Gruppo e tutti appoggiano i risultati. Contemporaneamente sono stati eliminati gli oneri dell'eredità del passato. La strada è libera per guardare avanti», ha detto Lachappelle.

I delegati hanno anche deciso che il limite massimo di remunerazione per il cda e per la direzione di Raiffeisen Svizzera per l'esercizio successivo in futuro saranno sottoposti all'assemblea generale in via consultiva.

L'assemblea ha pure eletto a grande maggioranza Anne Bobillier quale nuovo membro del cda. La sua cooptazione incrementa le competenze specialistiche del consiglio di amministrazione, in particolare nei settori strategia Business e IT nonché nell'ottimizzazione dei processi aziendali, secondo i dirigenti della banca.

Le decisioni prese durante l'assemblea straordinaria sono i risultati del progetto denominato Riforma 21, lanciato nel novembre del 2018. In questo anno Raiffeisen ha operato in coordinazione con l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA), ha spiegato Lachappelle. Tuttavia, il consiglio della FINMA di trasformare Raiffeisen Svizzera in società anonima è stato respinto. «Ci atteniamo al modello cooperativo», ha detto il presidente.

Il processo di riforma non è ancora completato. Rimane aperta la questione dell'autonomia delle sei filiali di Raiffeisen Svizzera. Le prime decisioni preliminari saranno presentate alle banche il prossimo anno, ha affermato Lachappelle.

Ancora una volta, il discarico per l'esercizio 2017 non è stato posto all'ordine del giorno. Prima di sottoporlo all'assemblea generale, Raiffeisen vuole essere informata di tutti i fatti, ha precisato il presidente del cda. In particolare il procedimento penale contro Vincenz, che ha rassegnato le dimissioni dalla carica di Ceo nel 2015, non è ancora concluso.

La procura di Zurigo ha aperto un'indagine per amministrazione infedele. Nel periodo in cui Vincenz dirigeva la banca, il gruppo aveva conosciuto una notevole espansione e aveva effettuato numerose acquisizioni. Durante queste ultime Vincenz si sarebbe arricchito personalmente.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
1 ora
Un furgone blindato assaltato anche a Berna: «Bottino da 4.5 milioni»
Il furto è avvenuto nel mese di luglio, ma è stato divulgato solo adesso. Il Tribunale Federale ha risposto picche alla richiesta di scarcerazione dell'autista, arrestato per complicità nel colpo
SVIZZERA
7 ore
Caricatura sugli zingari, il Tribunale conferma: «È discriminazione»
I giudici hanno convalidato la condanna affibbiata ai due co-presidenti dei Giovani UDC Nils Fiechter e Adrian Spahr per una vignetta razzista pubblicata sui social
SVIZZERA
8 ore
Annullato il divieto di ingresso per un presunto jihadista
Per il Tribunale amministrativo federale è stato violato il diritto dell'interessato a consultare il dossier. Inoltre il presupposto del divieto è stato considerato insufficiente
SVIZZERA
9 ore
Perché due banane al muro arrivano a costare 120.000 franchi?
L’esposizione di Cattelan all’ Art Basel di Miami fa discutere. E dalla Svizzera arriva una critica illustre: «I prezzi nel mercato dell’arte sono folli».
SVIZZERA
9 ore
Festa federale di lotta, il primo bilancio sorride
Conti chiusi con un utile di 850mila franchi. Il festival ha attirato 420.000 spettatori
ZUGO / STATI UNITI
10 ore
La crema svizzera che rende il volto di Trump arancione
Il cosmetico, un cosiddetto concealer, è prodotto dalla Bronx Colors di Hünenberg
BERNA
10 ore
Non si hanno tracce di un giovane turista messicano
Il 22enne si sarebbe dovuto recare da Berna a Zermatt
SVIZZERA
11 ore
Roche: anche la quinta generazione al comando
Sette rappresentanti sono stati inclusi nel principale gruppo di azionisti, che controlla il 45,01% del colosso farmaceutico basilese
SAN GALLO
13 ore
Di nuovo apprendista a 46 anni: «In cantiere non ce la facevo più»
La storia di Sandro che ha trovato una seconda vita (e carriera) in un'azienda di autotrasporti, busta paga? 4'000 franchi. L'esperto: «È il futuro»
SVIZZERA
13 ore
Cuba: turisti bernesi puntuali in aeroporto, il volo era già partito
A questi appassionati di salsa non è mai arrivata l'email che la compagnia Edelweiss ha correttamente inviato ai suoi viaggiatori
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile