Keystone
SINGAPORE / SVIZZERA
14.11.19 - 11:470

UBS multata dalle autorità di Singapore per 8,1 milioni di franchi

La colpa: i suoi collaboratori avrebbero ingannato diversi investitori. I clienti raggirati saranno risarciti, promette la banca

di Redazione
Ats

SINGAPORE / ZURIGO - UBS è stata multata dalle autorità di sorveglianza del mercato azionario di Singapore con una multa da 8,1 milioni di franchi per aver tratto in inganno diversi investitori. La grande banca, che ha essa stessa segnalato le irregolarità alle autorità competenti, ha promesso che risarcirà i clienti raggirati.

I fatti risalgono al 2016 e vedono coinvolti dipendenti di UBS attivi a Hong Kong e Singapore. I collaboratori avrebbero ingannato diversi investitori in relazione a spread e prezzi interbancari per le transazioni in obbligazioni over-the-counter e altri prodotti strutturati.

Tre giorni fa l'autorità di sorveglianza di Hong Kong aveva già sanzionato UBS con una multa salata: 50,8 milioni di franchi per aver chiesto, nel corso di diversi anni, onorari troppo elevati per talune transazioni con circa 5'000 clienti.

Oltre alla multa, UBS dovrà riversare l'equivalente di 25,4 milioni ai suoi clienti. UBS ha già costituito accantonamenti per 75 milioni di franchi per far fronte alle spese giudiziarie.

Si tratta della seconda sanzione per la banca nell'ex colonia britannica nello spazio di qualche mese, dopo quella di 375 milioni di 48 milioni di franchi inflittale in marzo, accompagnata da un divieto di un anno di ufficiare quale principale consulente nel quadro degli ingressi in Borsa (IPO).

 
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
miba 1 anno fa su tio
Sempre multe milionarie a gogò ma mai nessuno che finisce dietro le sbarre mentre se uno ruba 2 mele perché ha fame finisce in cella ed ha anche la fedina penale macchiata. Morale: chi ruba poco va in galera, chi ruba tanto fa carriera.....
Tristano 1 anno fa su tio
@miba Ben detto!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
7 ore
La 31enne già vaccinata, ed è subito polemica
La donna ha esibito il certificato di vaccinazione sui social. Ma ci sono over 80 ancora in attesa.
GRIGIONI
8 ore
Nuova variante identificata a scuola: pronti i test a tappeto
L'istituto sarà chiuso fino al 6 febbraio, mascherina obbligatoria nel comune
SVIZZERA
8 ore
Ritardi anche per Moderna
Lo ha confermato l'UFSP, che non ha però specificato l'effetto dei ritardi sulle forniture elvetiche
SVIZZERA
11 ore
Il Governo raccoglie ampi consensi dopo gli adeguamenti odierni
Partiti e associazioni hanno accolto favorevolmente i provvedimenti.
SVIZZERA
11 ore
«Ecco cosa cambia per i test»
Il Consiglio federale e l'Ufsp hanno cambiato strategia per quanto riguarda l'esecuzione di tamponi.
LUCERNA
12 ore
Dal ritiro della patente all'arresto per una piantagione di canapa
La vicenda - avvenuta nel Canton Lucerna - era cominciata con un automobilista incappato in un controllo della polizia
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera 2'222 casi, 58 decessi e 85 ricoveri
Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 27'204 tamponi. L'8,2% di questi è risultato positivo al Covid-19
BASILEA CITTA'
14 ore
Lonza vuole aumentare la produzione del vaccino di Moderna
Con 7,5 milioni di dosi ordinate, l'"antidoto" ha un ruolo centrale nel piano di vaccinazione svizzero.
SVIZZERA
15 ore
Altri miliardi per i casi di rigore e aiuti per i disoccupati
Il Consiglio federale ha deciso di portare da 2,5 a 5 i miliardi da destinare alle aziende in difficoltà.
SVIZZERA
15 ore
In Svizzera solo col test negativo (se si arriva da un paese a rischio)
Il Consiglio federale punta anche su un maggiore impiego dei test rapidi per individuare gli asintomatici
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile