Keystone
SVIZZERA
19.10.19 - 15:100

Le coltivazioni di tabacco sono sempre più rare

Attualmente il tabacco in Svizzera cresce su un'area complessiva di 398 ettari, principalmente nei cantoni di Vaud e Friborgo

BERNA - La superficie coltivata a tabacco in Svizzera è in continuo calo. E anche il numero di produttori sta diminuendo, malgrado ogni tanto alcuni nuovi coltivatori si lancino nell'impresa.

Attualmente il tabacco in Svizzera cresce su un'area complessiva di 398 ettari, ossia quasi 4 km2, secondo il Servizio di informazione agricola (LID), che si basa sui dati di Swiss Tabac, l'organizzazione mantello dei coltivatori del settore.

Nel 2003 la superficie era ancora di 679 ettari e nel 2018 di 420. Anche il numero di piantatori è diminuito: nel 2019 se ne contano 155, contro i 331 del 2003. Le principali coltivazioni di tabacco sono nei cantoni di Vaud e Friburgo, per un totale di 322 ettari su 398. Ma ve ne sono anche nei cantoni di Giura, Turgovia, Argovia, Berna e Sciaffusa.

Si tratta di una coltivazione impegnativa, con molto lavoro fatto a mano; e il raccolto richiede una grande organizzazione, spiega Francis Egger dell'Unione svizzera dei contadini (USC): «Il periodo è breve e bisogna assumere molto personale a causa della manualità del lavoro». Inoltre è un tipo di coltura che richiede molta competenza tecnica e un terreno adatto.

Il calo della produzione di tabacco è dovuto alla diminuzione delle aziende agricole in generale e al declino di altre singole colture, aggiunge Francis Egger. Tuttavia, ci sono ancora alcuni coltivatori che stanno iniziando.

D'altro canto l'esperto dell'USC non pensa che le campagne antitabacco o le sigarette elettroniche spingano i coltivatori di tabacco ad abbandonare. Data la loro modesta quota di mercato, questa evoluzione è di scarsa importanza per gli agricoltori nazionali. «Il tabacco svizzero copre il 4% della domanda interna», spiega.

Il reddito di una fattoria del settore è compreso tra i 4000 e i 7000 franchi per ettaro, e una di medie dimensioni ha circa tre ettari, precisa Egger.

Le prime piantagioni in Svizzera sono sorte alla fine del XVII secolo in Ticino e nella regione di Basilea. Dopo la seconda guerra mondiale, nel periodo d'oro della coltivazione del tabacco in Svizzera, si contavano oltre 6000 produttori, scrive Swiss Tabac sul suo sito web. Allora il tabacco spuntava su un'area di 1450 ettari.

Oggi i produttori svizzeri ottengono 16 milioni di franchi all'anno dal fondo per il finanziamento del tabacco indigeno. Questo è alimentato dall'imposta sul tabacco e dai fabbricanti di sigarette che acquistano tabacco svizzero. I coltivatori non ricevono più alcun sussidio federale dal 1993.

Per ogni pacchetto da 20 sigarette venduto, 2,6 centesimi vanno al fondo di finanziamento e 2,6 centesimi al fondo per la prevenzione del tabagismo. La quota di mercato del tabacco elvetico è irrisoria: secondo i dati Swiss Cigarette, nel 2015 il tasso di autoapprovvigionamento di tabacco indigeno era del 3,2%.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
50 min
«Sono quasi finito nel fiume, sarei potuto morire»
Un 30enne ha cercato di fuggire dalla polizia zurighese, lo scorso venerdì.
LUCERNA
5 ore
Lucerna pensa all'obbligo di mascherina per licei e scuole professionali
Anche altri cantoni stanno valutando l'introduzione di obblighi analoghi.
SVIZZERA
5 ore
Allergici, attenti alle gallette di riso integrale di Migros
L'USAV denuncia la presenza di latte non dichiarato. Nessun problema per chi tolleri bene questo ingrediente.
ARGOVIA
6 ore
Si ribalta la carrozza, cinque in ospedale
L'incidente è avvenuto ieri sera in una strada forestale vicino a Brittnau.
ZURIGO
8 ore
Volantinaggio contro l'obbligo di mascherina
Il direttore dell'Ufficio federale della sanità pubblica: «Fake news»
BERNA
8 ore
Caduta fatale sulla Jungfrau
L'incidente è avvenuto domenica mattina mentre un gruppo di alpinisti stava scendendo dalla vetta della Jungfrau.
SVIZZERA
10 ore
Raddoppiano i casi di encefalite da zecche
Meteo e coronavirus potrebbero essere la causa: il semi-confinamento ha spinto più gente in mezzo alla natura
SVIZZERA
10 ore
Coronavirus in Svizzera: i nuovi contagi sono 63
Complessivamente nel nostro paese 32'946 persone sono risultate positive al virus
ZUGO
11 ore
Una fiammata, il pompiere muore nell'esercitazione
Dopo una lotta durata tre settimane, il 37enne non ce l'ha fatta
ZURIGO
12 ore
Coronavirus: casa anziani di Männedorf in quarantena
Diversi ospiti hanno contratto il virus: due sono deceduti, mentre una terza persona è in condizioni critiche
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile