Keystone
SVIZZERA
07.10.19 - 16:010

Sunrise: la fondazione Ethos dice sì all'acquisizione di UPC

L'operazione, sostiene l'organizzazione, rispetterebbe l'etica e il buon governo d'impresa

ZURIGO - Ethos è favorevole all'acquisizione di UPC da parte di Sunrise e raccomanda agli azionisti di approvare l'aumento di capitale proposto dalla dirigenza del secondo operatore telecom elvetico.

L'operazione è conforme alle linee guida dell'organizzazione, ha indicato all'Awp Vincent Kaufmann, direttore della fondazione di investimento ginevrina che consiglia gli azionisti e che è attenta ai principi dell'etica e del buon governo di impresa, confermando una notizia pubblicata da Finanz und Wirtschaft. L'aumento di capitale proposto garantisce diritti di sottoscrizione preferenziali e fornisce un compenso finanziario agli azionisti che non possono parteciparvi.

Inoltre il consiglio di amministrazione ha pubblicato una perizia che giustifica il prezzo proposto, ha aggiunto Kaufmann. L'acquisizione permetterebbe di sviluppare importanti strategie e darebbe vita a un operatore forte e indipendente in grado di fare concorrenza a Swisscom.

In un'assemblea generale straordinaria, prevista il prossimo 23 ottobre, gli azionisti dovranno esprimersi su un aumento di capitale di 2,8 miliardi di franchi: denaro che - insieme a un maggiore indebitamento - servirà a coprire il prezzo di acquisto di 6,3 miliardi da versare all'attuale proprietario di UPC, il gruppo americano Liberty Global. In un primo tempo i vertici di Sunrise puntavano a un aumento di capitale di 4,1 miliardi, ma i piani sono stati nel frattempo modificati.

Non tutti sono comunque favorevoli: Freenet, la società di telecomunicazioni tedesca che - quale principale azionista - controlla il 24,5% di Sunrise, ha fatto sapere che voterà contro. I dirigenti di Sunrise ritengono però che la maggioranza degli azionisti si allineerà con i piani aziendali.

Critici sono anche i rappresentanti dei consumatori: la Fondazione per la protezione dei consumatori (FPC) aveva aspramente criticato il via libera deciso dalla Commissione della concorrenza, temendo la nascita di un duopolio Swisscom-Sunrise.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
20 min
Barricate davanti a Palazzo federale
Transenne e molti agenti oggi su Piazza federale per scongiurare lo svolgimento di nuove proteste anti-covid
FRIBORGO
1 ora
Prende a pugni due donne nel centro di Friborgo, arrestato un 32enne
L'aggressione, senza motivo, risale allo scorso sabato. L'uomo è stato posto in detenzione preventiva.
SVIZZERA
2 ore
Ecco perché calano i contagi
La situazione epidemiologica odierna è figlia di diverse motivazioni. Dall'estensione del certificato alle vaccinazioni.
ZURIGO
5 ore
Monta la protesta dei guariti senza Certificato
Secondo alcuni studi, la risposta anticorpale è più duratura tra chi ha avuto il virus rispetto a chi è vaccinato.
SVIZZERA
5 ore
Coronavirus, in Svizzera 1'632 positivi e 5 vittime
Decisamente minore la pressione sugli ospedali, con i pazienti Covid in calo.
SVIZZERA
6 ore
«Volare costa troppo poco, ma le tasse non sono la soluzione»
Doppio “no” del Nazionale a un'imposta sui biglietti aerei e sul cherosene
SVIZZERA
6 ore
Più sicurezza nello sport
In Svizzera si contano ogni anno circa 420'000 infortuni. L'upi chiede un adeguamento delle disposizioni legali
SVIZZERA
7 ore
In Svizzera la pandemia sta rallentando
Contagi e ricoveri sono in calo, secondo il rapporto settimanale dell'UFSP. L'incidenza più bassa in Ticino
SVIZZERA
7 ore
Pazienti più giovani e sani in cure intense: cambiano le regole del triage
L'Accademia svizzera delle scienze mediche ha adeguato le sue linee guida.
ZURIGO
8 ore
Un bar nel mirino dei no-vax
Il Café Elena di Zurigo sta attirando critiche per aver cacciato dal suo locale il coronascettico Nicolas Rimoldi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile