KEYSTONE
Piano di ristrutturazione per Japan Tobacco International.
GINEVRA
29.08.19 - 16:280

Japan Tobacco: 270 posti di lavoro in bilico a Ginevra

La prossima settimana verrà annunciato un piano di ristrutturazione, con tagli occupazionali e delocalizzazioni

GINEVRA - Japan Tobacco International (JTI), la cui sede centrale si trova a Ginevra, si appresta ad annunciare la settimana prossima un piano di ristrutturazione, con tagli occupazionali e delocalizzazioni. In gioco vi sono 270 posti di lavoro.

Lo afferma il settimanale ginevrino GHI. Contattato da Keystone-ATS, il servizio stampa della multinazionale ha confermato che l'azienda ha «avviato un processo di ottimizzazione delle proprie attività», misura ritenuta necessaria per rimanere competitiva. «Questo programma potrebbe avere un impatto su alcune posizioni», ha indicato JTI, senza fornire cifre precise.

«I nostri dipendenti sanno che un annuncio è previsto per la prossima settimana e vogliamo che siano i primi a saperlo», ha aggiunto il servizio stampa, che in questa fase non ha voluto rilasciare ulteriori commenti.

Il consigliere di stato Mauro Poggia ha dal canto suo dichiarato di aver incontrato ieri i rappresentanti di JTI. Questa azienda è socialmente responsabile. Sarà elaborato un piano sociale e JTI collaborerà con l'ufficio cantonale del lavoro, ha detto.

JTI è presente a Ginevra da oltre 50 anni. Un nuovo edificio della multinazionale, inaugurato nel 2015, ospita 1100 dipendenti.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
15 min
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
39 min
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
56 min
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
2 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
3 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
3 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
4 ore
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
SVIZZERA
16 ore
Turismo: la situazione è tesa, urgono meno restrizioni
Si è tenuto oggi il secondo vertice sul turismo dall'inizio dell'emergenza coronavirus.
GINEVRA
18 ore
Altra partitella "selvaggia", allontanate 300 persone
La polizia cantonale è intervenuta oggi al centro sportivo di Vessy.
SVIZZERA
20 ore
L'ufficio di casa te lo paga il datore di lavoro
Una recente decisione del Tribunale federale potrebbe fare scuola.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile