Depositphotos (niphon)
Parlamentari Usa sono giunti in Svizzera per parlare di Libra.
SVIZZERA
26.08.19 - 11:580

Parlamentari Usa giunti in Svizzera per parlare di Libra

Una delegazione della Camera dei rappresentanti ha incontrato nei giorni scorsi rappresentanti di varie autorità elvetiche, a partire dalla Finma

BERNA - Alcuni parlamentari americani sono giunti in Svizzera per discutere di Libra, la valuta virtuale annunciata da Facebook che dovrebbe vedere la luce nel 2020: una delegazione della Camera dei rappresentanti ha incontrato nei giorni scorsi rappresentanti di varie autorità elvetiche, a partire dalla Finma.

Al centro delle discussioni - si legge in un comunicato diffuso ieri, al termine del viaggio, dai servizi del parlamento Usa - vi sono state questioni normative che interessano la Libra Association, l'associazione con sede a Ginevra fondata il 12 giugno 2019 che - in base al registro di commercio - ha come scopo la creazione di un ecosistema monetario e finanziario globale comprendente miliardi di persone. Sarà questa entità ad essere chiamata a gestire la nuova criptovaluta.

Stando alle informazioni provenienti da Washington la delegazione, guidata dalla deputata democratica Maxine Waters, presidente dell'United States House Committee on Financial Services, la commissione della Camera sui servizi finanziari, ha avuto colloqui con esponenti della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI), dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma), dell'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT), nonché di non meglio precisati «legislatori svizzeri». Le discussioni «sono state utili per comprendere lo stato, la complessità e l'ampiezza dei piani di Facebook», afferma l'81enne Waters, citata nella nota.

Dopo aver ringraziato i funzionari elvetici per il tempo messo a disposizione nell'incontro, la parlamentare di lungo corso - a Washington dal 1991 in rappresentanza di Los Angeles - è tornata a criticare Libra. «Rimango preoccupata all'idea di permettere a una grande azienda tecnologica di creare una valuta globale alternativa e controllata da privati», osserva. Waters promette che continuerà con la sua commissione a seguire i temi sollevati dal progetto, a cominciare dai rischi di riciclaggio di denaro.

Nel mese di luglio Waters e altri membri democratici della commissione hanno mandato una lettera ai vertici di Facebook chiedendo loro di congelare i piani relativi alla nuova moneta digitale fino a quando non verranno superate le preoccupazioni relative a sicurezza, terrorismo, riciclaggio e stabilità del sistema finanziario.

Libra sarà basata sulla tecnologia blockchain: a differenza del bitcoin e di altre criptovalute si presenta però come una stablecoin, ossia come una moneta vincolata a quelle a corso legale, come il dollaro, permettendo in questo modo di evitare i problemi legati alla volatilità. L'acquisto della valuta dovrebbe essere possibile tramite Calibra, una società sussidiaria di Facebook, presentando un documento rilasciato da un governo, per evitare il rischio di un mercato nero delle transazioni.

Gli ambiziosi progetti di Facebook hanno messo sul chi vive non poche persone. La stessa società fondata da Mark Zuckerberg ha ammesso che Libra ha attirato «una significativa attenzione dei governi e delle autorità». L'azienda ha anche fatto presente che l'accettazione della valuta da parte del mercato è soggetta a rischi. Non è quindi escluso che i tempi slittino o che Libra non veda la luce, ha avvertito la società a fine luglio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Quando i ristoratori applicano un "supplemento corona"
C'è chi preferisce aggiungere al conto due franchi per coprire i costi aggiuntivi, e chi aumenta i prezzi sul menù.
SVIZZERA
2 ore
Coronavirus, «Non ci sarà una seconda ondata in Svizzera»
Solo ripetuti focolai di infezione, secondo Marcel Tanner, della task force della Confederazione sull'epidemia
SVIZZERA
17 ore
«Una seconda ondata potrebbe provocare 5'000 morti»
Secondo un calcolo matematico elaborato dai ricercatori del Poli i principali vettori potrebbero essere i giovani.
CIPRO
18 ore
Se vuoi andare a Ayia Napa prima devi farti il test
Nessun obbligo di quarantena per i viaggiatori provenienti da 19 nazioni europee.
SVIZZERA
19 ore
Frenata da Berna sulla riapertura con l'Italia
Secondo il Consiglio federale la data del 3 giugno è troppo vicina. Dall'8 saranno però possibili i ricongiungimenti.
SVIZZERA
19 ore
Greenpeace contro Credit Suisse e UBS sulla protezione del clima: «Solo parole»
L'accusa dell'associazione ambientale riguarda i continui investimenti nell'industria fossile
SVIZZERA
19 ore
Tutto quello che potremo fare dal 6 giugno
Assembramenti fino a 30 persone (dal 30 maggio) e manifestazioni fino a 300 persone saranno autorizzate.
SVIZZERA
20 ore
«Cerchiamo di rinunciare ai viaggi toccata e fuga in aereo»
Il settore turistico si prepara a ripartire. A tu per tu con Martin Nydegger, direttore di Svizzera Turismo
SVIZZERA
20 ore
Punire i passeggeri indisciplinati sarà più facile
Il Governo ha approvato un protocollo alla Convenzione di Tokyo
SVIZZERA
22 ore
Guasto Swisscom dovuto a lavori di rinnovo
Si è trattato di un sovraccarico della rete nel momento in cui gli utenti sono stati trasferiti su nuovi sistemi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile