Depositphotos (stokkete)
Crescono i rischi di burnout.
SVIZZERA
20.08.19 - 10:500
Aggiornamento : 16:33

Sempre più stress sul posto di lavoro: «Emotivamente esausti»

Tale fenomeno è particolarmente accentuato per i lavoratori con meno di 30 anni

BERNA - Sempre più stress sul posto di lavoro: stando a un'indagine dell'Ufficio federale di statistica (UST), nel 2017 il 21% delle persone attive professionalmente si dichiarava «molto spesso stressato». Si tratta di tre punti percentuali in più rispetto a cinque anni prima. Inoltre si è osservato un aumento dei rischi psicosociali, mentre la frequenza di quelli fisici è rimasta stabile.

Tale fenomeno è particolarmente accentuato per il gruppo dei lavoratori con meno di 30 anni, per i quali la percentuale di persone stressate è passata dal 19% al 25%, precisa l'UST. Anche tra il personale sanitario e sociale si è assistito a un aumento (con quote passate dal 18% al 23%).

Nell'anno in rassegna, quasi la metà (49%) delle persone stressate si dichiarava «emotivamente esausta» sul proprio lavoro e presentava un rischio accresciuto di burnout.

In questi casi, tali persone presentavano sei volte più spesso sintomi di "depressione moderata o grave" rispetto a quelle non troppo stressate (24% contro 4%), sottolinea ancora l'UST.

Oltre allo stress, la metà delle persone attive professionalmente erano esposte a rischi psicosociali, quali l'estrema intensità del lavoro, la mancanza di sostegno da parte di superiori e colleghi, discriminazioni e violenze, la paura di perdere il lavoro.

La reazione dei sindacati non si è fatta attendere. Travail.Suisse, Unia e Unione sindacale svizzera (USS) esigono maggiore protezione per i lavoratori. Ne approfittano pure per ricordare la loro ferma opposizione al progetto di revisione della legge sul lavoro, che sarà discusso durante la prossima sessione delle Camere federali.

I sindacati deplorano la volontà della destra parlamentare di ammorbidire le disposizioni in materia di ore di lavoro, di rispetto dei periodi di riposo e di divieto del lavoro domenicale. Se il Consiglio degli Stati non si opporrà «a questi ulteriori oneri sulle spalle dei lavoratori», l'USS minaccia il lancio di un referendum.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zico 11 mesi fa su tio
ieri CDT pagina 17 "Svizzera: l'impiego soddisfa la maggioranza degli lavoratori indagine svolta dalla EY (ex Ernst & Young) Oggi: non sono più contenti ma addirittura esausti. Non credo bisogni commentare oltre
shooter01 11 mesi fa su tio
Mah, ho letto ieri un articolo ( non ricordo se siete stati voi di Tio) dove dicevano che gli svizzeri erano soddisfattissimi del loro lavoro.
Zico 11 mesi fa su tio
@shooter01 per ironia della sortel'articolo è ancora visibile nella lista degli articoli blog! domani dovrebbe uscirne uno dove gli svizzeri sono parzialmente soddisfatti del loro lavoro, dopodomani uno che parlera degli svizzeri parzialmente INsoddisfatti del loro lavoro. cambierà ovviamente la fonte
Andrea Rebozzi 11 mesi fa su fb
Io ne ho 30 ejhe
Veronica Cappelletti 11 mesi fa su fb
Sara 🙄
Sara Atzeni 11 mesi fa su fb
Veronica Cappelletti 🤣
Lena Shabani 11 mesi fa su fb
Sara Atzeni 😎
koalaboss 11 mesi fa su tio
Allora... decidetevi..! Oggi sempre più stress e gente meno felice sul posto di lavoro.. L altro giorno articolo che la maggior parte della gente è soddisfatta del proprio lavoro..!
F/A-18 11 mesi fa su tio
Esatto, media così come telefonini, riviste, spazzatura televisiva (quasi tutta), calcio, internet, politica, più altre cose che non cito perché potrei offendere, sono tutta roba che rimbambisce consapevolmente è volutamente la gente, un po' come la religione nel medioevo .
Wunder-Baum 11 mesi fa su tio
Mi sembra coerente la riflessione di Bandito. Oggigiorno le parole stress e burnout sono all’ordine del giorno, ma definiamo bene stress da autostress ! Oggi una signora mi ha strombazzato anche gesticolando, quando davanti a lei c’era un bel segnale dare la precedenza ! E mi fermo qui !
Bandito976 11 mesi fa su tio
Secondo me la gente si stressa a fare niente. Una volta lo stress non esisteva perchè la gente lavoravano come muli. Chi non vuole sudare si stressa!
Thor61 11 mesi fa su tio
@Bandito976 Grazie, per la risata ;o)))) Quasi tutti sono costretti a "Stressarsi" sul posto di lavoro, in vacanza nessuno si stressa o si lamenta!!! Saluti
Bandito976 11 mesi fa su tio
@Thor61 Si stressano anche in vacanza. Pensa a tutti quelli che partono in auto per recarsi in villeggiatura? Arrivano al Gottardo e..... colonna!
Thor61 11 mesi fa su tio
@Bandito976 A parte gli incidenti, che va detto, al S.Gottardo la cosa è VOLUTA, perchè SOLO (Nessun altra nazione usa i semafori per la gestione del traffico sulle autostrade) in Svizzera esiste un sistema di semafori su una AUTOSTRADA. Lo scopo "Sicurezza" lo vediamo quasi tutti i giorni quanto sia disatteso, per cui eliminarli non sarebbe una brutta cosa, almeno nessuno rischierà più un camion di vedersi addosso un camio o altro. Chi si stressa in vacanza è un iperteso, che faremmo meglio a risparmiare il denaro per le vacanze, perchè se anche quello è motivo di stress, tanto vale stare a casa e ti fai la TV nuova ultimissimo modello, magari rilassa meglio gli ipertesi. ;o)))) PS Nella mia ultima vacanza non mi sono arrabbiato/ stressato nemmeno quando ci hanno rubato una tenda, niente valori ;o)))
Sono Bravo 11 mesi fa su fb
🤔
miba 11 mesi fa su tio
Veri stressati, presunti stressati, auto stressati e chi si stressa anche se piove.... Comunque concordo con Monello che mi ha preceduto
Monello 11 mesi fa su tio
..tre giorni fa ..si scriveva della grande soddifazione sul posto di Lavoro ...ora sono stressati !!! Maah !
Thor61 11 mesi fa su tio
@Monello Quello che stavo per scrivere, oggi per fare disinformazione, si usa dire di tutto e il suo contrario, così anche se sappiamo leggere e scrivere, rimaniamo ignoranti di quello che succede realmente. Questo è l'altro link: https://www.tio.ch/svizzera/economia/1386718/gli-svizzeri-sono-decisamente-soddisfatti-del-loro-lavo ro Saluti ;o))))
Mag 11 mesi fa su tio
@Thor61 Centrato il punto, bravo.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
10 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
11 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
11 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
13 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
14 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
14 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
16 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
17 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
SVIZZERA
17 ore
L'infrastruttura digitale «è carente» nel settore pubblico
Il problema è emerso soprattutto nel periodo di lockdown.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile