La Posta
SVIZZERA
08.07.19 - 10:220
Aggiornamento : 11:44

La Posta, remunerazione retroattiva di circa 2 milioni di franchi per i fattorini

È il risultato dell'inserimento del sistema di organizzazione del tempo di lavoro «mytime»

BERNA - Il 1o luglio 2018 la Posta ha introdotto il sistema di organizzazione del tempo di lavoro «mytime», applicato a 1800 fattorini ed elaborato in collaborazione con i sindacati. Il sistema di organizzazione del tempo di lavoro «mytime» si basa in gran parte sul tempo di lavoro effettivo dei fattorini. Così come era stato programmato, dopo un anno le parti sociali hanno fatto un bilancio della situazione. Grazie ai riscontri dei collaboratori, la Posta e i sindacati hanno introdotto nel sistema i miglioramenti necessari. Per il primo anno di esercizio i fattorini riceveranno una remunerazione retroattiva complessiva di circa 2 milioni di franchi.
 
Soddisfazione di sindacati e Posta - «I nostri collaboratori sono il fattore trainante per il nostro successo», afferma Roberto Cirillo, CEO della Posta. «Sono convinto che buone condizioni di lavoro siano la base dell’elevata qualità delle prestazioni che i nostri collaboratori forniscono ogni giorno». Roberto Cirillo crede anche che salari equi, tempi di lavoro ben regolamentati e prestazioni sociali oltre la media nazionale siano il risultato di una collaborazione proficua con le parti sociali.
 
I sindacati transfair e syndicom hanno contribuito allo stesso modo ai risultati scaturiti dai colloqui. «La flessibilità non deve andare a scapito dei collaboratori. Il principio di pagare il tempo effettivamente prestato ci ha permesso di fissare un’esigenza fondamentale per i fattorini e allo stesso tempo di introdurre miglioramenti a «mytime» insieme alla Posta», spiega Matteo Antonini, responsabile del settore Logistica di syndicom. Anche Fritz Bütikofer, responsabile Partenariato sociale PostLogistics presso il sindacato transfair, si dichiara soddisfatto: «Il nuovo sistema soddisfa le nostre richieste principali, ovvero trasparenza e correttezza».
 
Miglioramenti significativi per i collaboratori - Dai risultati di un sondaggio della Posta e dai riscontri dei sindacati durante il primo anno di utilizzo era emerso un potenziale di miglioramento per il nuovo sistema di rilevamento del tempo di lavoro «mytime». Sulla base di queste opinioni, la Posta ha ottimizzato il sistema a favore dei fattorini con la collaborazione dei sindacati transfair e syndicom. Le modifiche entreranno in vigore il 1o settembre 2019, con riserva delle ratifiche interne delle parti contraenti.
 
Il sistema di organizzazione del tempo di lavoro «mytime» potenziato permette alla Posta di pianificare in prospettiva l’impiego del personale tenendo conto delle oscillazioni stagionali dei volumi. «mytime» consente inoltre di considerare meglio alcuni fattori come il traffico stradale e reagire ai mutamenti nei volumi di lavoro.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
6 min
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
24 min
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
1 ora
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
2 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
2 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
3 ore
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
SVIZZERA
16 ore
Turismo: la situazione è tesa, urgono meno restrizioni
Si è tenuto oggi il secondo vertice sul turismo dall'inizio dell'emergenza coronavirus.
GINEVRA
17 ore
Altra partitella "selvaggia", allontanate 300 persone
La polizia cantonale è intervenuta oggi al centro sportivo di Vessy.
SVIZZERA
20 ore
L'ufficio di casa te lo paga il datore di lavoro
Una recente decisione del Tribunale federale potrebbe fare scuola.
SVIZZERA
22 ore
Coronavirus: 11 casi in più, nessun decesso
Il numero dei casi positivi accertati nel nostro Paese sale a 30'736. I morti restano 1'641
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile