Depositphotos (Anna_Om)
SVIZZERA
25.06.19 - 11:390

Il Mediterraneo si conferma la meta preferita

Per soggiorni di lunga durata le destinazioni più ricercate sono invece Thailandia e Stati Uniti

ZURIGO - Voglia di vacanze e mare in Svizzera: l'estate si conferma la stagione preferita per le ferie e il Mediterraneo rimane una delle mete più ambite dai cittadini elvetici. Per soggiorni di lunga durata, tuttavia, le destinazioni più ricercate sono Thailandia e Stati Uniti.

La maggior parte dei viaggi avviene a luglio e agosto, indica in una nota odierna Hotelplan, l'agenzia viaggi controllata da Migros, che in questi due mesi realizza circa il 30% del fatturato annuale.

Nella categoria delle vacanze balneari di corta e media durata prevalgono le destinazioni nel Mediterraneo: in cima alla lista si trova la Spagna, seguita da Grecia, Cipro, Italia e Tunisia, precisa il gruppo pubblicando le tendenze estive per l'estate 2019.

Per i soggiorni balneari a lunga distanza la meta preferita è la Thailandia, davanti a Mauritius, Emirati Arabi Uniti, Indonesia e Maldive.

Gli Stati Uniti sono al primo posto per quanto riguarda i viaggi e i tour individuali. Al secondo posto il Canada e in seguito le crociere, le isole britanniche e la Scandinavia. Nei viaggi interurbani New York è la meta preferita davanti a Las Vegas, Londra, Amburgo e Vienna.
 
 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora

UBS, Credit Suisse e Nestlé non volano più

Le grandi aziende chiedono ai loro dipendenti di viaggiare in treno anziché in aereo. Ma i motivi non sono (solo) legati all’ambiente

SVIZZERA
1 ora

Coop richiama l’hummus Muhammara Coop Karma

La dichiarazione riportata sull’etichetta sul fondo della confezione è errata: ci sono anche allergeni non dichiarati (noci e glutine)

SVIZZERA
2 ore

Il franco svizzero si rafforza, ma la BNS non interviene

La spiegazione è la somma di numerosi fattori

ZURIGO
3 ore

Mobbing all'ETH, la professoressa è stata licenziata

Le critiche mosse dai dottorandi sono state ritenute «giustificate», il suo comportamento è stato «grave e iniquo»

SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore

«Decido io a chi far sapere il mio nome»

Il personale di controllo delle FFS si rivolge spesso ai passeggeri personalmente. Per alcuni viaggiatori questo pone un grosso problema in termini di privacy

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report