Keytone
La sede GE di Birr (AG).
SVIZZERA
17.06.19 - 12:150

General Electric cancella altri 450 posti di lavoro in Argovia

I tagli interesseranno i siti di Birr e Baden e sono giustificati da una situazione di mercato «difficile»

AARAU - l gigante industriale americano General Electric (GE) taglia ulteriori 450 posti di lavoro nelle sue unità produttive di Birr e Baden, nel canton Argovia. Entrambi i siti saranno comunque mantenuti in funzione.

Le consultazioni con le parti sociali in Svizzera si svolgeranno parallelamente ai negoziati in corso a livello europeo, annuncia GE in un comunicato odierno. Delle 450 posizioni interessate dal provvedimento, «più del 10% sono attualmente vacanti a causa di fluttuazioni naturali».

«Questa riorganizzazione, afferma GE, è in linea con l'obiettivo aziendale di migliorare la performance operativa e finanziaria, semplificare l'organizzazione e ripristinare una competitività sostenibile».

L'azienda industriale americana sta affrontando un calo della domanda nel mercato della produzione di energia elettrica da combustibili fossili, che incide sull'attività delle centrali a gas. L'esercizio 2018 di GE Power è stato «finanziariamente difficile», con una perdita operativa di quasi 1 miliardo di dollari (altrettanti in franchi svizzeri) e un cash flow negativo di 2,6 miliardi di dollari.

Il comunicato stampa ricorda che GE già l'anno scorso ha intrapreso «sforzi di riduzione dei costi», che hanno consentito di generare un risparmio strutturale di 900 milioni di dollari. $

«General Electric è consapevole della situazione molto difficile per i suoi dipendenti», afferma il comunicato, e la società si impegna ad applicare il piano sociale globale esistente.

Già nel giugno del 2018, il gruppo americano aveva annunciato la cancellazione di 1200 delle 4500 posizioni del settore elettrico in Svizzera. Nel 2016, dopo l'acquisto della divisione energia dal gruppo industriale francese Alstom, erano andati persi 900 impieghi.

In una prima reazione il Municipio di Baden si rammarica della decisione odierna, che definisce «un duro colpo» per la regione. «Tutto dovrà essere fatto per limitare al massimo il numero dei licenziamenti effettivi», afferma.

Stessi commenti negativi da parte del governo cantonale: per la terza volta vengono annunciati imponenti tagli di posti di lavoro, «in contraddizione con le precedenti dichiarazioni di GE», spiega in una nota il presidente dell'esecutivo Urs Hofmann.

Il governo si aspetta che GE ricerchi intensamente soluzioni per mantenere quanto più basso possibile il numero dei licenziamenti. Chiede inoltre all'industria americana di fare tutto ciò che è in suo potere per evitare gravi disagi sociali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
44 min
Rapina alla banca di Attalens, gli autori confessano
I due, 10 giorni fa, avevano minacciato i dipendenti dell'istituto e un cliente con una pistola, prima di fuggire con diverse decine di migliaia di franchi
SAN GALLO
1 ora
«Sono stata trattata come una ladra»
Alla cassa automatica una studentessa voleva pagare separatamente alcuni articoli. Ma è finita in un controllo a campione ed è stata accusata di tentato furto
SVIZZERA
3 ore
Il guasto di Swisscom dovuto a «materiale difettoso»
La principale società di telecomunicazioni ha reso noto i motivi della panne che venerdì mattina ha paralizzato le proprie reti di telefonia fissa in quasi tutto il Paese (Ticino compreso)
SVIZZERA
3 ore
La notte più fredda si ferma a -24 gradi
La temperatura è stata registrata a Samedan. A Stabio il termometro è sceso di cinque gradi sotto allo zero
VAUD
4 ore
Quella tragica carambola che ha ucciso un uomo
L'incidente, avvenuto sabato a Bussigny, ha provocato anche quattro feriti gravi. Tre i veicoli coinvolti. La polizia cerca testimoni per comprendere la dinamica
FOTO
SAN GALLO
5 ore
«Ho pensato fosse uno scherzo, poi ho visto il sangue»
Durante le riprese di un film in un bar di Rapperswil-Jona, si è sfiorato il dramma. I membri della troupe raccontano quei momenti di terrore
VALLESE
6 ore
Operaio della Lonza ucciso da una fuga di gas
La tragedia è avvenuta questo fine settimana nello stabilimento di Visp. La vittima lavorava da 28 anni per l'azienda
SVIZZERA
7 ore
4'500 soldati per il WEF, così proteggeremo Donald Trump
Il loro compito sarà di tenere praticamente blindato l’intero centro di Davos e tutte le zone limitrofe
ZUGO
9 ore
Forte odore di gas, in 20 fatti uscire da un edificio
Gli specialisti hanno individuato una fuga e hanno sfollato i residenti a scopo precauzionale
SONDAGGIO
SVIZZERA
10 ore
Se l’uovo bio costa il 114% in più
Per i prodotti biologici si spende spesso molto di più che per quelli convenzionali. Ecco il motivo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile