Keystone - foto d'archivio
BERNA
05.06.19 - 09:140
Aggiornamento : 10:15

Americani e asiatici salvano il nostro turismo

Gli Stati Uniti da soli hanno generato 73'000 pernottamenti. Ci hanno voltato le spalle inglesi, svedesi, russi, tedeschi e italiani

BERNA - Dobbiamo ringraziare gli americani, quelli degli Stati Uniti, e gli asiatici, se il turismo invernale è andato oltre ogni più rosea aspettativa, registrando un vero record. Non si vedeva un aumento del turismo di queste dimensioni dalll’annata 2007/2008.

Stando ai risultati provvisori dell’Ufficio federale di statistica (UST) il settore alberghiero svizzero ha registrato durante l’inverno 16,7 milioni di pernottamenti. L’aumento è pari allo 0,7% (+117'000). È andata bene soprattutto nei mesi di novembre e dicembre. Meno invece a gennaio a febbraio dove invece si è registrato un calo, rispettivamente del meno 2,7 e meno 1,5%. Se invece calcoliamo anche i mesi di marzo e aprile, che non sono proprio invernali, l’incremento sale all’1,6%.

Americani - Dunque gli ospiti stranieri  hanno fatto registrare un aumento pari a 83'000 pernottamenti (+1,0%). Tra i visitatori stranieri, sono stati quelli del continente americano che hanno registrato la crescita più marcata in termini assoluti (+7,0%), raggiungendo i 71'000 pernottamenti. Gli Stati Uniti da soli hanno generato 73'000 pernottamenti supplementari (+10,6%): si tratta del maggior aumento in termini assoluti fra tutti i Paesi di provenienza.  

Asiatici - È stata forte anche la presenza asiatica con 41'000 pernottamenti supplementari (+2,5%). La sola India ha generato un aumento di 18'000 pernottamenti (+11,0%), seguita dalla Cina (senza Hong Kong), con un incremento di 13'000 pernottamenti (+2,9%). Sono aumentati anche i pernottamenti degli ospiti dei Paesi del Golfo (+7'200; +3,2%).

Quelli che ci hanno abbandonato - Ci hanno invece voltato le spalle gli inglesi (meno 15'000 pernottamenti, con un meno 1.9% a livello percentuale), gli svedesi (-11,1%) i russi (–5,5%), e in misura minore i tedeschi ( –0,2%) e gli italiani (–2'600; –0,6%) presentano diminuzioni più contenute.

Gli esperti hanno notato pure una crescita per quanto riguarda la domanda degli ospiti francesi ( +1,5%) e belgi ( +2,4%).  Prepariamoci invece a un’invasione di austrliani e africani che hanno scoperto il nostro paese: la domanda dell’Oceania è aumentato del +4,8%, mentre quella africana è stata del +2,9%.

Il Ticino - Dopo la forte contrazione di un anno prima (-9,3%), in Ticino è stato registrato un incremento del 4,1% (+24'816 notti) a 625'696. I Grigioni segnano una progressione dell'1,8% a 2,8 milioni; in termini assoluti è stato il cantone con la maggiore crescita (+50'925).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 min
Swiss: entro l'autunno sarà servito l'85% delle destinazioni
La compagnia aerea continua ad ampliare la sua offerta: a fine giugno voleranno 37 aerei su 91
SVIZZERA
11 min
I viaggi all'estero sono a proprio rischio
La Confederazione sottolinea che non saranno più organizzati voli di rimpatrio
SVIZZERA
1 ora
No al taglio dell'IVA per sostenere ristorazione e turismo
Il Consiglio degli Stati è stata respinta una mozione in tal senso di Marco Chiesa
SVIZZERA
1 ora
La distanza sociale? È raccomandata, ma non c'è più la multa
Nell'ambito dell'attuale situazione epidemiologica, per il Consiglio federale le sanzioni non sarebbero più giustificate
VAUD
2 ore
Uccise il figlio di 11 mesi, 6 anni ed espulsione
La morte è stata provocata scuotendo il piccolo con violenza
FOTO
SVIZZERA / MALDIVE
2 ore
Da 4 mesi alle Maldive a causa del Coronavirus
Lo svizzero Tom Allemann e la sua ragazza cinese stanno vivendo un'esperienza alla Robinson Crusoe
Berna
3 ore
Noi succubi dell'OMS? Scatta l'interpellanza ticinese a Berna
L'accusa di Lorenzo Quadri: "Svizzera ancora una volta acritica e succube nei confronti di organismi sovranazionali"
SVIZZERA
4 ore
Violenza domestica, con la quarantena non sono aumentati i casi
In alcuni cantoni dalla metà di maggio è però cresciuto il numero delle consulenze
SVIZZERA
4 ore
Coronavirus: altri 20 casi, ma nessun morto
Dall'inizio dell'emergenza nel nostro Paese 30'913 persone sono state infettate. I decessi sono 1'660.
SVIZZERA
4 ore
A marzo -62% di passeggeri negli aeroporti svizzeri
A gennaio e febbraio si era invece registrato un lieve aumento
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile