Keystone - foto d'archivio
BERNA
05.06.19 - 09:140
Aggiornamento : 10:15

Americani e asiatici salvano il nostro turismo

Gli Stati Uniti da soli hanno generato 73'000 pernottamenti. Ci hanno voltato le spalle inglesi, svedesi, russi, tedeschi e italiani

BERNA - Dobbiamo ringraziare gli americani, quelli degli Stati Uniti, e gli asiatici, se il turismo invernale è andato oltre ogni più rosea aspettativa, registrando un vero record. Non si vedeva un aumento del turismo di queste dimensioni dalll’annata 2007/2008.

Stando ai risultati provvisori dell’Ufficio federale di statistica (UST) il settore alberghiero svizzero ha registrato durante l’inverno 16,7 milioni di pernottamenti. L’aumento è pari allo 0,7% (+117'000). È andata bene soprattutto nei mesi di novembre e dicembre. Meno invece a gennaio a febbraio dove invece si è registrato un calo, rispettivamente del meno 2,7 e meno 1,5%. Se invece calcoliamo anche i mesi di marzo e aprile, che non sono proprio invernali, l’incremento sale all’1,6%.

Americani - Dunque gli ospiti stranieri  hanno fatto registrare un aumento pari a 83'000 pernottamenti (+1,0%). Tra i visitatori stranieri, sono stati quelli del continente americano che hanno registrato la crescita più marcata in termini assoluti (+7,0%), raggiungendo i 71'000 pernottamenti. Gli Stati Uniti da soli hanno generato 73'000 pernottamenti supplementari (+10,6%): si tratta del maggior aumento in termini assoluti fra tutti i Paesi di provenienza.  

Asiatici - È stata forte anche la presenza asiatica con 41'000 pernottamenti supplementari (+2,5%). La sola India ha generato un aumento di 18'000 pernottamenti (+11,0%), seguita dalla Cina (senza Hong Kong), con un incremento di 13'000 pernottamenti (+2,9%). Sono aumentati anche i pernottamenti degli ospiti dei Paesi del Golfo (+7'200; +3,2%).

Quelli che ci hanno abbandonato - Ci hanno invece voltato le spalle gli inglesi (meno 15'000 pernottamenti, con un meno 1.9% a livello percentuale), gli svedesi (-11,1%) i russi (–5,5%), e in misura minore i tedeschi ( –0,2%) e gli italiani (–2'600; –0,6%) presentano diminuzioni più contenute.

Gli esperti hanno notato pure una crescita per quanto riguarda la domanda degli ospiti francesi ( +1,5%) e belgi ( +2,4%).  Prepariamoci invece a un’invasione di austrliani e africani che hanno scoperto il nostro paese: la domanda dell’Oceania è aumentato del +4,8%, mentre quella africana è stata del +2,9%.

Il Ticino - Dopo la forte contrazione di un anno prima (-9,3%), in Ticino è stato registrato un incremento del 4,1% (+24'816 notti) a 625'696. I Grigioni segnano una progressione dell'1,8% a 2,8 milioni; in termini assoluti è stato il cantone con la maggiore crescita (+50'925).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore

In Svizzera c'è una sovraproporzione di robot industriali

Ne abbiamo installati ben 422'000 ma al mondo siamo "solo" 18esimi, i produttori: «La domanda sale, anche se è un'annata difficile»

SAN GALLO
2 ore

Condannato il pedofilo che abusava di bambine dell'Est

Il 65enne è stato condannato a 8 anni di carcere. la pubblica accusa ne chiedeva 15

ZURIGO
2 ore

L'autorità avverte Swiss: «C'è il rischio di incendio ai motori»

Parti perse, fiamme. L'A220 di Swiss ha recentemente avuto diversi guasti. Ora l'autorità aeronautica americana segnala un difetto ai motori

SVIZZERA
2 ore

Casse malati, la riduzione delle riserve eccessive «sia obbligatoria»

Una mozione di Lorenzo Quadri chiede di modificare l’Ordinanza concernente la vigilanza sull'assicurazione sociale contro le malattie, tenendo conto anche della ripartizione su base cantonale

SVIZZERA
4 ore

Euro in ripresa, sfiorato 1,10 franchi

Si tratta del corso più elevato dallo scorso primo agosto. Il 3 settembre l'euro era sceso al valore più basso dal maggio 2017

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile