Keystone
SVIZZERA
30.04.19 - 15:120

Difesa marchio Swiss made, 78 interventi nel 2018

Le aziende coinvolte avevano importato articoli indebitamente muniti di croce svizzera

BERNA - Lo scorso anno l'Istituto Federale della Proprietà Intellettuale (IPI) è intervenuto 78 volte in difesa del marchio Swiss made (nel 2017: 86). Le aziende coinvolte, che avevano importato articoli indebitamente muniti di croce svizzera, si sono mostrate collaborative e hanno adottato le misure necessarie, si legge in una nota odierna.

Finora, l'IPI non ha quindi dovuto ricorrere a provvedimenti più severi come il trattenimento della merce in dogana o l'avvio di azioni civili o penali. L'Istituto preferisce puntare su soluzioni costruttive e pragmatiche: a un produttore che utilizzava illecitamente lo stemma svizzero sui suoi imballaggi è per esempio stato concesso di vendere le rimanenze di magazzino a condizione che modificasse immediatamente gli imballaggi.

Le misure destinate a contrastare questi abusi non sono applicabili all'estero, ricorda l'IPI. In determinati Paesi la Svizzera tiene quindi d'occhio i registri nazionali dei marchi. Nei casi in cui accerta che una domanda di registrazione contiene illecitamente la croce Svizzera e/o la designazione "Svizzera", presenta un ricorso o ne informa le associazioni di categoria. Queste ultime possono opporsi alla registrazione del marchio in questione.

In India, per esempio, nel 2018 l'IPI è intervenuto in 85 casi di domande di registrazione contenenti un rinvio illecito alla Svizzera. La lotta è particolarmente efficace dove la legislazione nazionale prevede regole specifiche, per esempio in Cina. L'Ufficio dei marchi cinese respinge sistematicamente le domande di registrazione che includono illecitamente la croce svizzera o l'elemento "Swiss".

A seguito dell'adeguamento della prassi cinese in materia di registrazione dei marchi, nel 2018, l'IPI è dovuto intervenire in Cina solo 34 volte (anno precedente: 69).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
«Le accuse contro Infantino sono infondate»
È quanto ha ribadito oggi la FIFA, che non esclude il complotto
ZURIGO
3 ore
Atto di inciviltà: lancia un petardo nel tram per il primo di agosto
Dopo pochi secondi l’esplosione. Il video è stato pubblicato su Instagram.
SVIZZERA
4 ore
Operazione al timpano per Palazzo federale
L'anno prossimo verrà lanciato un concorso per decorare una delle parti più in vista dell'edificio.
LUCERNA
7 ore
Fuochi d'artificio contro un ristorante, 13 persone (leggermente) ferite
Una batteria di fuochi si è ribaltata e almeno un razzo è partito in direzione della terrazza.
SVIZZERA
7 ore
Covid-19, «gestione calamitosa»
Didier Sornette, professore all'ETH per la gestione dei rischi, deplora l'agire delle autorità svizzere.
SVIZZERA
8 ore
In Svizzera ci sono 66 nuovi casi, ma con pochi test
Il numero dei contagi complessivi da inizio febbraio sale quindi a 35'616. Non si registrano nuovi decessi.
SCIAFFUSA
8 ore
Lo picchiano in Argovia e poi lo portano con la forza fino a Sciaffusa
L'alterco fra un gruppo di persone di nazionalità afghana ha portato all'arresto di due persone
SVIZZERA
8 ore
Affitti verso l'alto nonostante la crisi, ma non in Ticino
Il coronavirus sembra non fermare l'interesse per gli alloggi in città. Lo rivela un'analisi di Homegate.
SVIZZERA
9 ore
Ricongiungimento coppie non sposate: «Servono le prove»
Da oggi la Svizzera autorizza il ricongiungimento con i partner che si trovano in Paesi terzi.
SVIZZERA
9 ore
Il colosso delle fiere si riposiziona: via libera degli azionisti
L'assemblea generale di MCH Group ha approvato l'aumento di capitale di quasi 105 milioni di franchi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile