Archivio Keystone
Il Palace Hotel di Gstaad.
SVIZZERI
01.04.19 - 20:060

Quei miliardari con casa a Gstaad che pagano (molte) meno tasse

Sono ricchissimi ma va a finire che poi pagano pochino, il caso dei Paperoni internazionali residenti a Gstaad e l'occhio chiuso dal canton Berna

BERNA - Gstaad, ridente località nell'Oberland bernese, dà casa a diversi miliardari internazionali. Qualche nome? Per esempio il magnate francese Jean-Claude Mimran, la coppia da jet-set greca Gianna e Theodoros Angelopoulos e l'ex-boss della F1 Bernie Ecclestone. 

Stando a un'inchiesta pubblicata dal Tages-Anzeiger loro, e diversi altri, negli anni trascorsi nel canton Berna avrebbero pagato decisamente troppe poche tasse. In particolare negli anni fra il 2008 e il 2011 si sono visti recapitare bollettini fra i 400'000 e 500'000 franchi fra imposte comunali, cantonali e federali. 


Archivio Keystone
Bernie Ecclestone, secondo l'ex-responsabile del fisco bernese «ha pagato parecchie tasse».

Vi sembra tanto? Per un miliardario quella cifra è circa lo 0,025% sulle sue rendite. Il patrimonio di Ecclestone, per esempio, è stimato fra i 2,5 e i 3 miliardi di franchi. Stando ai documenti finiti fra le mani dei reporter del quotidiano i suddetti "De Paperoni" avrebbero beneficiato di un forfait speciale.

Chi viene tassato a forfait, riporta la stessa Amministrazione federale delle contribuzioni (Afc), viene tassato sulle spese di sostentamento e sullo stile (sia in patria, sia all'estero) piuttosto che sul reddito vero e proprio. Nel caso dei milardari "bernesi" le stime sarebbero state fatte in maniera parecchio ottimistica: circa 981'000 fr. per Ecclestone, 1'278'000 per gli Angelopoulos e 1'060'000 per Mimram.


Archivio Keystone
Jean-Claude Mimran (al centro) inaugura il suo hotel di lusso a Gstaad nel 2012. Con lui il principe Alberto di Monaco.

Cifre decisamente sballate. Secondo il Tages-Anzeiger basterebbe considerare gli yacht (e il loro mantenimento) per farsi un'idea di quanto. Nel caso del magnate della F1 si parla di un panfilo da 40 milioni con un costo fra manutenzione, attracco e personale, annuo pari circa al 10% del prezzo d'acquisto. Quello degli Angelopolous, invece, è da oltre 150 milioni. E solo con questo siamo nettamente al di fuori dalle stime bernesi.

Contattata dai giornalisti, l'amministrazione fiscale bernese non ha voluto commentare i singoli casi. «In generale vorrei garantire che non abbiamo fatto "prezzi stracciati" a queste persone e di sicuro nessun regalo», ha commentato l'ex-responsabile del fisco Bruno Knüsel: «Ed Ecclestone di sicuro ha pagato parecchie tasse».

Archivio Keystone
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Manifestazioni sportive e politiche per 300 persone?
Domani il Consiglio federale comunicherà ulteriori decisioni per il graduale ritorno alla normalità
SCIAFFUSA
3 ore
Il forsennato con la motosega resta in terapia
Rimarrà nella clinica psichiatrica e la sua situazione dovrà essere riesaminata ogni cinque anni
SVIZZERA
5 ore
L'app sul tracciamento è già scaricabile su Android
Ma questo non influisce sugli obiettivi della fase pilota iniziata lunedì
SVIZZERA
5 ore
Con le vacanze all'estero rischio il posto di lavoro?
È prevista una graduale riapertura delle frontiere. Ma cosa succede se in vacanza contraggo il coronavirus?
FRIBORGO
6 ore
Friborgo resta senza medico cantonale
Fino ad oggi l'incarico era stato condiviso da due figure, che però hanno deciso di non continuare.
SVIZZERA
8 ore
In Svizzera 15 nuovi casi e 6 decessi
Il totale dei contagi in Svizzera dall'inizio dell'emergenza sale a 30'761
SVIZZERA
9 ore
Hacker contro EasyJet, anche 480mila svizzeri nel mirino
In un numero limitato di casi i criminali informatici hanno avuto accesso ai dati delle carte di credito dei clienti
SONDAGGIO
BERNA
9 ore
Lavorare a casa piace
Secondo il barometro creato dal sindacato le persone giudicano positivamente il telelavoro
SVIZZERA
9 ore
Tempi duri per gli orologi
La vendita estera di orologi svizzeri è calata di un impressionante 81%
SVIZZERA
9 ore
La gestione della pandemia sotto la lente del Parlamento
L'analisi vuole contribuire a rafforzare la responsabilità democratica del Governo e fornire insegnamenti per il futuro
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile