Keystone
SVIZZERA
19.03.19 - 12:030

Credit Suisse rivede le previsioni di crescita al ribasso

L'economia svizzera dovrebbe risentire del rallentamento globale, in particolare sul piano delle esportazioni

ZURIGO - Credit Suisse, come altri istituti, abbassa le previsioni di crescita per l'economia svizzera, che quest'anno dovrebbe risentire del rallentamento globale, in particolare sul piano delle esportazioni. Secondo gli economisti della banca il prodotto interno lordo (PIL) nel 2019 salirà dell'1,5%, a fronte del +1,7% stimato in precedenza, mentre per il 2020 si prevede un'accelerazione dell'1,8%.

I consumi privati dovrebbero aumentare dell'1,4% nei prossimi due anni, dopo il +1,0% nel 2018, e anche gli investimenti in beni strumentali dovrebbero progredire del 2,5% nel 2019 e nel 2020, rispetto al +2,4% dello scorso anno. Le esportazioni dovrebbero salire rispettivamente del 2,5% e del 3,0%, in rallentamento rispetto alla forte crescita registrata nel 2018 (+5,3%).

«La fase di forte espansione delle esportazioni svizzere si sta concludendo sulla scia del rallentamento dell'economia mondiale», sottolineano gli specialisti della banca, che ricordano come la crescita del 2,5% del PIL svizzero registrata nel 2018 abbia rappresentato «l'aumento più forte degli ultimi otto anni».

In termini di accelerazione dei prezzi, Credit Suisse prevede che nel 2019 e nell'anno successivo l'inflazione raggiunga lo 0,5%, ben al di sotto dell'obiettivo del 2% fissato dalla Banca nazionale svizzera (BNS). La disoccupazione continuerà a diminuire: dopo aver raggiunto un tasso del 2,6% nel 2018, la percentuale dovrebbe scendere al 2,4% quest'anno per poi risalire leggermente al 2,5% l'anno successivo.

Adeguando al ribasso le previsioni, Credit Suisse segue altri istituti che di recente hanno abbassato le loro aspettative. Per il 2019 e il 2020, la Segreteria di Stato dell'economia (SECO) prevede un'accelerazione del PIL rispettivamente dell'1,1% e dell'1,7%, BAK Economics dell'1,1% e dell'1,8%, e UBS dello 0,9% e dell'1,6%.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
2 ore
Mayor e Queloz accolti con tutti gli onori
I vincitori del Nobel per la fisica 2019 sono stati accolti oggi dalle autorità ginevrine dopo aver passato dieci giorni in Svezia
VIDEO
TURGOVIA
3 ore
La polizia ha sfidato onde di 2 metri sul Lago di Costanza
Gli agenti turgoviesi hanno diffuso un video per testimoniare come il forte vento renda difficile la navigazione
FOTO
VAUD
6 ore
Extinction Rebellion blocca la rue Centrale a Losanna
Circa 500 persone stanno manifestando da questa mattina a favore di una maggiore attenzione sulla crisi climatica
SVIZZERA
7 ore
"Veiko" mostra i muscoli: venti fino a 160 km orari
Le raffiche calde e tempestose hanno spazzato la Svizzera la scorsa notte. E in montagna aumenta il pericolo valanghe
FOTO
APPENZELLO ESTERNO
10 ore
La stalla prende fuoco: 200 maiali uccisi dalle fiamme
Il rogo è scoppiato nella notte a Hundwil. Per spegnerlo sono intervenute circa 100 persone
SVIZZERA
10 ore
Denner, i piccoli negozi nelle zone rurali potrebbero chiudere
La catena sta valutando il ritiro dalle regioni più isolate: «Piccole filiali difficili da gestire»
FOTO E VIDEO
ZURIGO
1 gior
L'ultimo saluto a Kuhn: «Grazie per tutto, Köbi»
La Svizzera calcistica, ma non solo, ha reso omaggio a Zurigo all'ex selezionatore nella Nazionale. Magnin: «Era un uomo del popolo». Frei: «Una leggenda»
GINEVRA
1 gior
Arrestato il deputato Simon Brandt
L'accusa è "violazioni del segreto d'ufficio"
TURGOVIA
1 gior
Frontale fra un camion e un trattore
I due conducenti hanno riportato solo lievi ferite
SVIZZERA
1 gior
Torturati e uccisi per soldi, prigione a vita per un 30enne
Nel 2016, l'uomo, con la complicità della moglie e di un garagista, tolse la vita a un 36enne e a un 25enne
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile