Keystone
SVIZZERA
05.03.19 - 16:350

Fallito l'acquirente dei negozi Charles Vögele in Germania

La direzione e il curatore fallimentare di Vidrea Deutschland stanno lavorando ad un piano di ristrutturazione

BERNA - Fallita, in Germania, un'altra catena di articoli di moda: Vidrea Deutschland, società madre dei negozi Miller&Monroe, ha depositato i libri contabili in tribunale. Vidrea, solo un anno fa, aveva rilevato i 200 negozi di Charles Vögele in Germania.

L'insolvenza è stata confermata da un portavoce dell'amministratore provvisorio della società. Stando alla rivista economica "Wirtschaftswoche" i 1500 dipendenti di Vidrea sono stati informati del fallimento ieri via e-mail. Sempre secondo la rivista, la direzione e il curatore fallimentare stanno lavorando ad un piano di ristrutturazione che «mira a mantenere il maggior numero possibile di posti di lavoro». I salari sono garantiti fino a giugno.

Molte catene di moda soffrono della pressione della concorrenza, alimentata dal commercio online. In Svizzera hanno gettato la spugna ad esempio Yendi e il marchio italiano OVS che aveva rilevato Charles Vögele.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
MAROCCO / SVIZZERA
3 ore

Turiste uccise, l'ispano-svizzero nega ogni coinvolgimento

Gli imputati sono accusati di "apologia del terrorismo", "costituzione di una banda per attentare all'ordine pubblico" e "aiuto premeditato ad autori di atti terroristici"

GINEVRA / GERMANIA
5 ore

Viaggia per 450 chilometri nascosto in un camion

Un gatto si è intrufolato in un camion in Germania. Si è ritrovato a Ginevra

ZURIGO
9 ore

Riacciuffato uno dei tre detenuti evasi dalla prigione dell'aeroporto

L'uomo è stato fermato intorno alle 22:00 nei pressi della piazza del Bellevue

GINEVRA
9 ore

In aereo sul Monte Bianco, il pilota svizzero rischia il ritiro della licenza

L'Ufficio federale dell'aviazione civile sta valutando una sanzione, anche se l'incidente è avvenuto su suolo francese

VAUD
11 ore

Recluta morì per arresto cardiaco, confermata la prescrizione

Il Tribunale federale ha respinto un reclamo dei genitori nei confronti di due medici militari che avevano dichiarato il giovane valido per il servizio nonostante i problemi di cuore

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report