Keystone
+ 2
GIURA
17.01.19 - 19:170

Nasce il progetto per stoccare il CO2 nel sottosuolo

Guidato dal Poli di Zurigo, ha come obbiettivo quello di ridurre gli impatti negativi del gas sul clima

ST URSANNE - Ogni svizzero produce in media 12 tonnellate di gas a effetto serra all'anno, in gran parte CO2. Nel laboratorio sotterraneo del Mont Terri (JU) è stato avviato un progetto di ricerca guidato dal Politecnico federale di Zurigo per studiare le possibilità di stoccaggio di CO2 nel sottosuolo.

Complessivamente in Svizzera vengono emessi 50 milioni di tonnellate di gas a effetto serra all'anno, ossia 5,8 tonnellate per persona. Se si tiene però conto anche delle emissioni legate ai beni e servizi importati si arriva a 12 tonnellate per abitante.

Gli ultimi scenari sul clima indicano che se le emissioni restano costanti, entro il 2050 le temperature si alzeranno di 4,1 gradi in estate e di 7,2 gradi in inverno, con conseguenze molto gravi per la Svizzera.

Rinchiuso per secoli - Assieme alla promozione delle energie rinnovabili e al risparmio di energia, lo stoccaggio di CO2 nel sottosuolo - a una profondità compresa tra uno e cinque metri - è una possibilità per ridurre le emissioni, hanno indicato oggi i responsabili del progetto ai media invitati a St-Ursanne (JU). Gli impatti negativi sul clima saranno parzialmente compensati, ma solo a condizione che il CO2 rimanga rinchiuso per secoli e non fuoriesca.

L'esperimento su piccola scala - realizzato in collaborazione con il Servizio Sismico Svizzero (SSS), la cui sede è al politecnico di Zurigo - è volto quindi ad aiutare a chiarire quali fattori influenzano una possibile fuga di CO2, nonché a stabilire in quali condizioni le iniezioni di CO2 potrebbero provocare terremoti.

Nel resto del mondo vi sono alcuni progetti di questo tipo che permettono di stoccare nel sottosuolo circa tre milioni di tonnellate di CO2 all'anno. Nulla di simile è tuttavia previsto in Svizzera, sebbene «in teoria la Confederazione avrebbe il potenziale di stoccare numerose 'gigatonnellate' di CO2 nel suo sottosuolo», ritiene Stefan Wiemer, professore del Politecnico zurighese e responsabile del progetto.

Keystone
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
Moga 8 mesi fa su tio
Come direbbe Fantozzi: è una cagata pazzesca!
pontsort 8 mesi fa su tio
E intanto chissa quanto CO2 per farlo
sedelin 8 mesi fa su tio
"a condizione che rimanga chiuso per secoli e non fuoriesca": significa creare un altro grande problema per il futuro. più intelligente sarebbe ridurne le emissioni.
Thor61 8 mesi fa su tio
@sedelin Si potrebbe smettere tutti di respirare, volendolo!!!!
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
BASILEA CAMPAGNA
57 min

Mucche a spasso in galleria

È successo stamattina a Grellingen. Tutti i bovini sono comunque stati recuperati in pochi minuti, prima dell'arrivo della polizia

SVIZZERA
1 ora

Giudici federali eletti con un sorteggio, riuscita l'iniziativa

I promotori vorrebbero che fossero designati unicamente sulla base delle loro qualifiche professionali e personali, e non in base all'appartenenza politica o alle giuste relazioni

SVIZZERA
1 ora

Tassi e franchigie: i sindacati accusano, casse pensioni preoccupate, banche soddisfatte

Molte e variegate le reazioni alle decisioni odierne della Banca nazionale svizzera. Jordan difende le sue scelte

BERNA
4 ore

Stop alla triturazione di pulcini vivi

L'attuale ordinanza permette l'omogeneizzazione dei pulcini, o in altri termini la triturazione di quelli vivi

BASILEA CAMPAGNA
5 ore

25'000 franchi di ricompensa e il delinquente finisce in prigione

Gli indizi forniti dalla popolazione hanno aiutato a fermare un ladro che aveva rapinato due volte la stessa banca

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile