Keystone
SVIZZERA
16.10.18 - 09:580
Aggiornamento : 14:26

Amag, nessun accordo illecito sui prezzi

La COMCO ha chiuso la procedura preliminare nei confronti del gruppo, dalla quale è emerso che non sarà avviata alcuna inchiesta

BERNA - La Commissione della concorrenza (COMCO) ha chiuso l’inchiesta preliminare nei confronti di AMAG, decidendo di rinunciare all’apertura di un’inchiesta «purché AMAG adotti alcune misure proposte». 

L’inchiesta preliminare nei confronti della società era stata avviata a seguito di denunce di vari concessionari secondo cui AMAG tenterebbe di indebolire la posizione dei concessionari e di estrometterli dal mercato per rafforzare la propria posizione nella vendita di autoveicoli nuovi e nella riparazione e manutenzione. Inoltre, diversi contratti di distribuzione e di riparatore sarebbero stati rescissi, i riparatori che non assumono le attività di vendita non sarebbero più stati ammessi nel sistema di distribuzione e i concessionari sarebbero stati discriminati rispetto ai garage “Retail” appartenenti al gruppo AMAG.

Accordi verticali conformi alla Legge - Dall’inchiesta preliminare emerge che da un lato, AMAG predilige riparatori che siano anche concessionari e che, dall’altro, la società ha rescisso numerosi contratti di distribuzione e di riparatore. Tuttavia, queste rescissioni sono conformi con i principi sulla risoluzione dei contratti contenuti nella Comunicazione della COMCO del 29 giugno 2015 riguardante la valutazione degli accordi verticali.

Ammonizione sugli accordi orizzontali - L’associazione tra servizi di riparazione e vendita di autoveicoli contraddice invece i principi della Comunicazione autoveicoli. In questo contesto, la Segreteria della COMCO (Segreteria) raccomanda ad AMAG di collaborare in futuro anche con riparatori che non sono attivi nella distribuzione. Per quanto riguarda l'accusa di discriminazione nei confronti dei concessionari rispetto ai garage “Retail” del gruppo AMAG, la Segreteria ha preso atto che dal 1° gennaio 2018 le divisioni “Import” e “Retail” costituiscono entità giuridiche distinte del gruppo AMAG e che per i garage “Retail” del gruppo valgono le stesse condizioni applicate ai concessionari. Per questi motivi, la Segreteria rinuncia ad aprire un’inchiesta nei confronti di AMAG, a condizione che quest'ultima adotti le misure contenute nel rapporto finale.

AMAG soddisfatta - Dal canto suo, il Gruppo AMAG ha evidentemente accolto con soddisfazione la decisione della COMCO e ha assicurato che «valuterà i suggerimenti della COMCO e li affronterà con determinazione». «AMAG Import SA si è sempre impegnata affinché tutti i concessionari ufficiali e i partner di servizio potessero agire sul mercato in modo redditizio. Il loro operato si orienta infatti a questo principio», ha commentato Bernhard Soltermann, Managing Director di AMAG Import SA: 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
APPENZELLO INTERNO
1 ora
Lascia la pentola sul fornello, poi esce di casa
È successo in Appenzello Interno a un 80enne, a sventare l'incendio il provvido intervento dei vicini di casa
SVIZZERA
1 ora
Bonus Covid: «scioccante e umiliante» per i cassieri
Per i loro sforzi durante la pandemia, il personale di Aligro ha ricevuto buoni ristorante, a condizioni rigorose.
SVIZZERA
2 ore
Presenza di listerie nel formaggio alle erbe di Gstaad
L'allarme arriva dalla cooperativa casearia che lo produce, il consumo può rappresentare un rischio per la salute
SVIZZERA
3 ore
È boom di biciclette
Le persone le usano non solo per divertimento, ma anche per gli spostamenti di lavoro
GIURA / VAUD
4 ore
La mascherina diventa obbligatoria anche nei negozi
Giro di vite in due cantoni romandi per frenare i contagi. Nel resto della Svizzera locali notturni "osservati speciali"
SVIZZERA
5 ore
La priorità numero uno per le FFS? «La puntualità»
Vincent Ducrot non ritiene che l'obbligo di mascherina dissuada le persone dal prendere i treni
SVIZZERA
6 ore
«Senza mascherina si scende dal treno»
A Berna sono state spiegate le modifiche che entreranno in vigore da lunedì.
SVIZZERA
7 ore
Anche oggi più di 100 nuovi casi
Negli ultimi tre giorni i nuovi contagi sono sempre stati più di 100: ieri 116, mercoledì 137.
VALLESE
8 ore
Collisione fra due treni a Oberwald, alcuni feriti
Un convoglio merci è entrato in collisione con il fianco destro di un treno regionale.
SVIZZERA
8 ore
Turismo pronto al test estivo, ma il Röstigraben blocca i romandi
Se gli svizzerotedeschi si spostano volentieri nelle altre regioni, lo stesso non si può dire dei "cugini" francofoni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile