ITALIA / SVIZZERA
24.07.18 - 06:020
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:11

Fca prova a tirare avanti; il resto del mondo no

Ieri è stato il giorno del debutto del nuovo ceo e dell'addio infelice di un altro manager, ma gli occhi sono rimasti puntati su Zurigo, dove si attendono notizie di Marchionne

ZURIGO - In un altro momento, sarebbe sembrato un gesto onesto; la legittima obiezione di chi non ci sta, si sente sminuito, umiliato da una scelta che non lo riconosce.

Qualsiasi cosa pare un affronto alla memoria - Ma oggi, mentre Sergio Marchionne muore, in quell'ospedale di Zurigo che nemmeno ammette di ospitarlo, è quasi un affronto alla memoria. Del manager divenuto improvvisamente solo un uomo, in fin di vita eppure accusato senza pietà dai giornali di sinistra di aver svenduto la Fiat e calpestato i diritti dei lavoratori. Quello duro, inflessibile, facile a sfuriate, ma che alla fine si guadagnava stima e gli applausi degli operai, in visita alle fabbriche.  

L'altro addio, quello che indispone: Alfredo Altavilla - Fca non perde solo Marchionne; anche Alfredo Altavilla, da ieri, non è più in forze al gruppo. Responsabile per l'Europa, non ha gradito la nomina di Mike Manley a ceo, carica cui ambiva, e ha presentato le sue dimissioni per «perseguire altri interessi professionali». Ma il suo addio suona come una nota un po' stonata, in queste ore in cui si attende senza più sperare.

Titolo giù, poi su, poi giù: e oggi? - Raccoglie dissenso, anche se nasce da un'altra sofferenza: quella di vedersi sorpassato da chi non ci si aspettava, per decisione di un consiglio costretto a intervenire in fretta e furia, nel tentativo di attutire l'impatto sulle Borse della sorte di Sergio Marchionne - titolo giù del 4,3% al debutto in Piazza Affari, 3% a Wall Street.

Complicazioni fin dall'anestesia - Ricoverato all'Universitätsspital dalla fine di giugno, ufficialmente per un'operazione alla spalla, resta in terapia intensiva e in condizioni irreversibili, in seguito a complicazioni intervenute forse già «al momento dell'anestesia o subito dopo», scrive su La Repubblica Maurizio Crosetti. Il primo giornalista ad alludere a un possibile tumore, poi quasi a smentirlo, mentre Franzo Grande Stevens, avvocato degli Agnelli, non va per il sottile: l'hanno tradito, dice chiaro, le sue sigarette.

«Aggrediti i polmoni, tradito dalle sigarette» - Lo scrive sul Corriere della Sera, ricordando «l'amico di una vita». «Quando dalla tv di Londra appresi il giovedì sera che egli era stato ricoverato a Zurigo, pensai purtroppo che fosse in pericolo di vita. Perché conoscevo la sua incapacità di sottrarsi al fumo continuo delle sigarette. Tuttavia, quando seppi che era soltanto un «intervento alla spalla», sperai. Invece, come temevo, da Zurigo ebbi la conferma che i suoi polmoni erano stati aggrediti e capii che era vicino alla fine».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 min
Leuenberger confermato alla testa di Repower
Il 52enne guidava ad interim l'azienda dal settembre scorso: «Dimostrerà lungimiranza e forza innovativa».
ARGOVIA
1 ora
Videosorvegliati per non uscire di casa
L'obiettivo dell'ordinanza è quello di monitorare i luoghi pubblici per far rispettare meglio i divieti.
BASILEA CITTÀ / GERMANIA
9 ore
Treno deragliato, morto il macchinista
L'incidente è avvenuto in Germania, poco prima di Basilea. Il macchinista è morto e diverse persone sono rimaste ferite.
SVIZZERA / AUSTRIA
11 ore
"Paziente zero", le autorità fanno marcia indietro
Il Ministro della sanità austriaco ha corretto le informazioni diffuse in un primo momento.
SVIZZERA
13 ore
L'appello alle istituzioni: i media hanno urgente bisogno di aiuto
Occorre agire subito per sostenere un settore che è essenziale per la democrazia diretta, affermano Syndicom e Impressum
LUCERNA
13 ore
Donna trovata morta, fermato un 20enne
La vittima è stata trovata in un appartamento con ferite all'arma bianca
SVIZZERA / AUSTRIA
15 ore
Ischgl, il "paziente zero" potrebbe essere svizzero
La nota località tirolese è diventato uno dei principali focolai d'Europa.
FOTO
SVIZZERA
16 ore
A Berna ecco il CoviDrive-in
Per accedere alla postazione basta compilare un formulario online per scoprire se l'esame è appropriato
SVIZZERA
17 ore
«Le strade rimangono aperte, ma non andate in Ticino»
Il presidente delle polizie cantonali: «Rafforzeremo i controlli. Rinunciate a tutti i viaggi non importanti»
SVIZZERA
18 ore
In Svizzera una delle incidenze più alte d'Europa
Rispetto a ieri si tratta di 1'128 malati e 54 decessi in più.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile