Keystone
SVIZZERA
10.07.17 - 12:280
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

Malgrado "America First" l'export svizzero va a gonfie vele

Le esportazioni verso gli Stati Uniti hanno raggiunto un nuovo record nella prima metà del 2017

BERNA - Malgrado la politica dell' "America First" ("Prima l'America") di Donald Trump, le esportazioni svizzere degli Stati Uniti hanno raggiunto un nuovo record nella prima metà del 2017. Il clima commerciale internazionale si sta tuttavia raffreddando.

Dopo l'entrata di Trump nella Casa Bianca, le esportazioni elvetiche negli Usa sono salite del 4,5%, affermano le statistiche dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD). Sino a fine maggio hanno varcato l'Atlantico merci per complessivi 13,4 miliardi di franchi, un record.

Dall'ultimo calo, avvenuto nel 2009 in seguito alla crisi finanziaria, le esportazioni svizzere negli Usa sono cresciute dell'80%. A titolo di confronto, in questo periodo a livello mondiale il totale dell'export è salito di circa il 17%.

A fungere da traino sono le aziende farmaceutiche, che rappresentano da sole il 60% delle vendite elvetiche negli Usa. Le esportazioni del settore negli Stati Uniti sono salite del 7% a 7,7 miliardi di franchi da quando Trump è entrato in carica.

Bene anche l'industria meccanica, elettrotecnica e metallurgica (MEM) che ha migliorato le sue consegne di oltre il 6% a 1,4 miliardi di franchi. E il 37% delle aziende interrogate dall'associazione di categoria Swissmem si attende un aumento degli ordini in provenienza dagli Stati Uniti per i prossimi 12 mesi. Quelle che ritengono una stagnazione più probabile sono il 54%, ha affermato all'ats il portavoce dell'associazione Ivo Zimmermann.

Dei maggiori settori industriali elvetici, solo quello orologiero ha fatto registrare una diminuzione dell'export. Ciò non ha tuttavia nulla a che fare con l'elezione di Trump, ha spiegato il presidente della Federazione dell'industria orologiera (FH) Jean-Daniel Pasche. «Non abbiamo del resto trovato alcuna nuova misura protezionistica», ha aggiunto.

Per Zimmermann, le promesse di Trump di lottare contro i surplus commerciali stranieri e gli accordi di libero scambio rimangono tuttavia pericolose per l'economia svizzera, che si basa su mercati aperti ed è contraddistinta da un forte export.

A pesare sarebbe in particolare la ventilata tassa punitiva sui beni non prodotti negli Stati Uniti. Unica consolazione: questa colpirebbe anche i principali concorrenti della piazza economica elvetica provenienti da Europa ed Estremo Oriente, ha spiegato Zimmermann.

Molto più problematica per la Svizzera sarebbe una guerra commerciale globale che potrebbe scaturire dalle misure protezionistiche statunitensi. Una posizione più chiara della politica commerciale americana nei confronti di Berna si potrà forse avere la settimana prossima quando il consigliere federale Johann Schneider-Ammann incontrerà Ivanka Trump.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Danny50 3 anni fa su tio
Dimostrazione che franco forte e fuori da UE non ha impatti negativi ....
Lonely Cat 3 anni fa su tio
@Danny50 Infatti! Eppure sono riusciti a frignare per più di due anni su un problema inesistente.
Cleofe 3 anni fa su tio
@Lonely Cat e ancora frignano...
Cleofe 3 anni fa su tio
@Lonely Cat un po come quando si diceva che la legge contro il burqua avrebbe messo in ginocchio il turismo ticinese... ah ah ah :-)))
Lonely Cat 3 anni fa su tio
@Cleofe E come quando dicevano che se non entravamo in Europa saremmo sprofondati! :) Il bello è che sono sempre i soliti a frignare! Il brutto è che ogni tanto la spuntano, come nel caso della libera circolazione, e dopo frignano dando la colpa agli altri del fallimento delle loro idee.
Cleofe 3 anni fa su tio
@Lonely Cat infatti... per non sbagliare io dico..FORZA TRUMP ! :-))
Lonely Cat 3 anni fa su tio
@Cleofe Forza Trump! :))
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
21 min
Telecamere nascoste per stanare il ladro di monete
Le ha installate Migros in una filiale bernese. Ma ora la giustizia ha scagionato il collaboratore accusato di furto
SVIZZERA
8 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
13 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
14 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
14 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
16 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
17 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
17 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
18 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
19 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile