BREAKING NEWS
1'200 casi in più in 24 ore
SVIZZERA
20.02.17 - 14:370
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

La Bns si è mossa contro il franco forte?

Potrebbe aver comprato valute straniere per miliardi ma, per ora, non replica

ZURIGO - La Banca nazionale svizzera (BNS) potrebbe essere intervenuta con acquisti miliardari di divise per frenare il rafforzamento del franco: è quanto si deduce dalla statistica sugli averi a vista, saliti la settimana scorsa a 543,5 miliardi di franchi, 4,5 miliardi in più di sette giorni prima.

Gli averi in conti giro delle banche svizzere presso la BNS hanno toccato 468,0 miliardi, mentre gli altri averi a vista si sono attestati a 75,5 miliardi, ha indicato stamani l'istituto. A titolo di paragone, la soglia di complessivi 400 miliardi era stata superata nel gennaio 2015.

L'aumento registrato la settimana scorsa si aggiunge al +3,8 miliardi della settimana precedente ed è il più forte registrato dal novembre scorso. Dall'inizio del 2017 la crescita è stata di quasi 15 miliardi.

I conti in questione vengono sorvegliati con attenzione perché una loro forte crescita costituisce un indizio che fa pensare a interventi della BNS sul mercato per evitare un apprezzamento considerato eccessivo del franco. Questo perché quando l'istituto compra divise il corrispettivo in franchi viene accreditato sul conto della banca interessata all'operazione.

Oggi l'euro è scambiato a circa 1,0650 franchi. Stando agli analisti ormai da settimane il franco si sta rafforzando: da una parte vi sono i buoni dati congiunturali elvetici, dall'altra le incertezze politiche dell'Eurozona, che spingono gli investitori a cercare un porto sicuro.

Come di consueto la BNS, interpellata dalla Reuters, non ha commentato i dati pubblicati.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Veritas 3 anni fa su tio
Buoni dati congiunturali? Quali buoni dati?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 min
I top manager di ABB rinunciano a parte dello stipendio
La decisione è stata presa per alleggerire l'impatto della crisi dovuta al coronavirus
SVIZZERA
39 min
Più di 15'000 casi in Svizzera
Rispetto a ieri si tratta di 1'201 malati in più. I decessi legati al Covid-19 sono invece quasi 300
SVIZZERA
56 min
A metà aprile un hotel su 2 avrà difficoltà a pagare le bollette
Non ci sono più viaggiatori e le strutture ricettive stanno finendo i soldi
ARGOVIA
1 ora
Uccise la moglie e la cognata: chiesti vent'anni
I fatti sono avvenuti all'inizio del 2018 ad Hausen. L'accusato parla di legittima difesa
FOTOGALLERY
SVIZZERA
1 ora
Sulla nave 259 svizzeri: «Bloccati fino a maggio»
La Costa Deliziosa stava facendo il giro del mondo. L'odissea per tornare a casa
SVIZZERA
2 ore
La danza delle prospettive economiche
Da ultimo, anche il Centro di ricerca del Politecnico di Zurigo (KOF) ha pubblicato la sua previsione
SVIZZERA
3 ore
Il grappino fa bene contro il virus?
Pare di sì, secondo alcuni virologi. Ma comporta altri rischi, e non piccoli
SVIZZERA
5 ore
Dividendi: UBS tira dritto nonostante il coronavirus
Autorità federali e BNS avevano chiesto di valutare attentamente la loro entità in questo contesto di emergenza.
SVITTO
5 ore
Spara dalla finestra sulla polizia
Il folle gesto è avvenuto nel mezzo della notte. Arrestato un 40enne, dopo una lunga trattativa
SVIZZERA
15 ore
In cerca degli anticorpi per tornare a una vita normale
Diversi paesi (tra cui la Svizzera) intendono scoprire chi ha superato la malattia senza saperlo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile