SVIZZERA
02.08.16 - 14:360
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

Commercio al dettaglio, il peggio deve ancora arrivare

Secondo Bakbasel il calo del fatturato proseguirà ancora

BASILEA - Non è ancora finita la fase di calo del fatturato nel commercio al dettaglio: ne è convinto l'istituto di ricerche economiche Bakbasel, che pronostica un arretramento delle vendite dello 0,8% per l'insieme del 2016. A pesare sulla dinamica del settore sono la situazione congiunturale tesa, la meteo di primavera e la concorrenza internazionale.

L'anno seguente all'abrogazione del cambio minimo euro/franco si presenta all'insegna di un indebolimento della domanda e di un abbassamento dei prezzi, scrivono gli specialisti di Bakbasel in un comunicato odierno. Il rallentamento della dinamica dei redditi e il peggioramento della situazione sul mercato del lavoro limitano lo sviluppo delle vendite.

Inoltre il tempo freddo e umido del periodo marzo-giugno ha inciso sulla domanda di determinati gruppi di prodotti. Sul fronte del turismo degli acquisti, il volume dei certificati di esportazione elaborati dalle dogane tedesche nella prima parte dell'anno testimoniano di una stabilizzazione del fenomeno a livelli elevati.

Per quanto riguarda i prezzi, la tendenza al calo è rallentata nel primo semestre. Per il 2016 Bakbasel si aspetta un arretramento dello 0,6%: in tal modo i prezzi saranno al livello del 1990.

A livello nominale gli economisti renani prevedono un calo del giro d'affari del commercio al dettaglio dello 0,8%: una flessione che negli ultimi 20 anni è stata superata solo nel 2011 e nel 2015. A livello reale il regresso sarà dello 0,3%. I dati tengono conto delle cifre relative a giugno pubblicate stamani dall'Ufficio federale di statistica.

Nel settore alimentare i prezzi rimarranno invariati rispetto al 2015, mentre la domanda aumenterà leggermente. Nel comparto non alimentare sono invece attesi prezzi più bassi e ricavi meno elevati. Dinamico si mostrerà ancora il segmento dell'elettronica per l'ufficio e l'abitazione (+2,5% reale), mentre sul fronte opposto soffrirà il ramo dei vestiti (-6,2%), a causa della meteo sfavorevole e della forte concorrenza di competitori stranieri.

TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SAN GALLO
4 ore

Attenzione al correttore automatico, rischia di rovinarvi le vacanze

Durante la prenotazione di un volo, il correttore automatico ha cambiato il nome di una passeggera da Andrina ad Adrian. Le è stato quindi chiesto di acquistare un nuovo biglietto aereo

BERNA
5 ore

Caricato da un toro, pensionato soccombe alle ferite

Il 74enne è deceduto oggi in ospedale dopo essersi imbattuto nell'animale sabato ad Adelboden

SVIZZERA
6 ore

Jihadista ginevrino catturato in Siria, Berna conferma l'arresto

L'uomo sarebbe stato rintracciato dopo tre mesi di fuga e arrestato lo scorso 18 giugno dalle milizie curde in un'azione coordinata nei pressi di Baghuz

LUCERNA
8 ore

Ubriaca e con lo pneumatico a pezzi

La 45enne è stata fermata nella notte a Ebikon. Immediati il ritiro della patente e la denuncia

SONDAGGIO
SVIZZERA
8 ore

La vacanza in Egitto divide: tra paura e sicurezza nel resort

Dal Regno Unito questa settimana non partiranno voli per Il Cairo a causa dell'allarme terrorismo. Le compagnie svizzere non hanno seguito l'esempio

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile