SVIZZERA
19.04.15 - 14:450
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

Le FFS reclutano macchinisti all'estero

La penuria sul mercato svizzero ha indotto l'ex regia federale a cercare personale sopratutto in Germania

BERNA - Le Ferrovie Federali Svizzere (FFS) necessitano urgentemente di 40 macchinisti con formazione conclusa. La penuria sul mercato svizzero ha indotto l'ex regia federale a cercare personale all'estero, sopratutto in Germania. Contattato dall'ats, il portavoce delle FFS Frédéric Revaz ha confermando le notizie pubblicate oggi da "Schweiz am Sonntag" e "NZZ am Sonntag".

Per il reclutamento è stata incaricata l'azienda basilese MEV Suisse, che mette a disposizione macchinisti alle aziende ferroviarie. L'urgenza è tale che non è stato pubblicato un bando di concorso. "La scelta è caduta su questa impresa perché è quella che può fornire più rapidamente il personale con le competenze necessarie", ha precisato Revaz.

Secondo il portavoce, la premura è dovuta ai numerosi cantieri in corso sulla rete ferroviaria - che influenzano l'organizzazione dei turni e quindi le giornate lavorative dei macchinisti - e alla formazione continua per il sistema di segnalazione e di sicurezza dei treni ETCS. "Il sistema necessita di una formazione apposita e di ulteriore personale", ha precisato Revaz. MEV Suisse recluterà principalmente in Germania, dove c'è sufficiente personale qualificato.

Difficile prevedere i bisogni di personale

Non è la prima volta che le FFS hanno sottovalutato il bisogno di personale. Già lo scorso novembre hanno annunciato che ogni giorno mancano fino a 50 macchinisti. L'intenzione era quella di richiamare personale andato recentemente in pensione. Retrospettivamente, due anni fa è mancata una sessantina di apprendisti. "La formazione è lunga, il bisogno di personale è difficile da prevedere in anticipo", ha concluso Revaz. Attualmente sono circa 3000 i macchinisti formati dalle FFS e che lavorano per l'ex regia federale.

 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore

Salt: nessuna fretta nella realizzazione della rete 5G

Il ceo: «Vogliamo aspettare fino a quando la domanda sul mercato sarà più forte»

ZURIGO
2 ore

Pestati brutalmente da cinque persone «perché siete gay»

L'aggressione è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato nel quartiere di Niederdorf. La polizia cerca testimoni per rintracciare gli aggressori

SVIZZERA
5 ore

Uno su tre torna a letto con la ex

Le "rimpatriate" amorose vanno di moda tra gli svizzeri. Ma spesso non vanno a finire come si vorrebbe

SAN GALLO
14 ore

17enne investita dal treno: «Veniva ogni giorno a comprare un panino»

La ragazza è stata operata e la sua vita non è in pericolo. L'inchiesta dovrà chiarire perché l'adolescente si trovasse sui binari

VAUD
21 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile