NEUCHÂTEL
07.08.14 - 15:210
Aggiornamento : 23.11.14 - 06:25

30 coltellate all'amante della moglie. Sospetta complicità della donna

La 26enne potrebbe aver trascorso la notte dopo l'omicidio del suo amante con lo stesso assassino, suo marito

LE LOCLE - Il ruolo della moglie dell'assassino di S.P., l'uomo ucciso da 30 coltellate per gelosia, sarebbe più complesso di quello che sembra.

Stando a quanto riferisce L'Est Répubblicain, la giovane donna di 26 anni, dopo l'assassinio del suo amante, ha trascorso la notte in una stanza d'Hotel in Svizzera assieme all'assassino, suo marito. Il noto portale francese non menziona però se vi sia stata coercizione o addirittura complicità.

La moglie infedele aveva detto agli investigatori d'essere stata avvertita lunedì sera della morte del suo amante dallo stesso marito. La polizia, tuttavia, non è stata chiamate che il giorno successivo.

L'uomo, ora, sarà estradato. La giustizia francese ha aperto un'inchiesta per omicidio, contro di lui avevano spiccato un mandato di cattura internazionale.

Guarda le 4 immagini
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report