BERNA
16.04.14 - 11:520
Aggiornamento : 16.11.14 - 17:38

Dati sulla religione di 200mila persone ottenuti illegalmente

BERNA - Nel canton Berna informazioni relative all'appartenenza religiosa di 200'000 persone sono state ottenute e registrate illegalmente. È quanto ha constatato l'autorità cantonale di sorveglianza dei dati nel rapporto d'attività 2013.

 

Sempre più banche dati - federali, cantonali o comunali - sono messe in rete, generando una grande mole di informazioni, si legge in un comunicato odierno. L'obiettivo è facilitare il lavoro delle autorità, ma il tutto crea problemi in materia di protezione della sfera privata.

 

In particolare la banca dati GERES registra le informazioni fornite dai controlli degli abitanti di tutti i comuni del canton Berna. Fra questi dati figura la confessione religiosa. Tuttavia, i comuni hanno il diritto di registrare la fede di una persona solo se questa appartiene ad comunità religiosa riconosciuta dal cantone. I dati di 200'000 persone sono quindi stati registrati illegalmente.

 

L'ufficio cantonale di sorveglianza della protezione dei dati ha invitato le autorità comunali a rimediare, attribuendo un solo codice di riconoscimento a tutte le persone non appartenenti a comunità religiose riconosciute.

 

Ats

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
43 min

Pilatus vende sei jet PC-24 alla Svezia

Saranno acquistati dal servizio nazionale svedese di soccorso

VIDEO
BASILEA CITTÀ
1 ora

Acrobazie e salti nel Reno, "spettatori" a bocca aperta

Il traceur Toby Segar ha trascorso qualche giorno in Svizzera e ne ha approfittato per mostrare le sue abilità nel parkour

BERNA
2 ore

Attacco al treno speciale dello YB, ecco le foto dei dieci hooligans

La polizia ha pubblicato 23 immagini su Internet: spera di ottenere informazioni da parte della popolazione oppure che le persone in questione decidano di autodenunciarsi

BERNA
4 ore

Pannolino cambiato sul sedile del treno: «Mia figlia è gravemente malata»

Il gesto aveva diviso la rete. Alcuni commenti hanno spiazzato la madre della bimba, che ora rompe il silenzio

VALLESE
5 ore

Chamoson: trovate parti dell'auto travolta

Ancora senza esito le ricerche delle due persone scomparse dieci giorni fa dopo essere state travolte da una colata di fango e detriti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile