BERNA
27.09.12 - 13:440
Aggiornamento : 04.11.14 - 08:19

Alain Berset vuole un sistema più trasparente e comprensibile

BERNA - "Voglio che il sistema (dei premi delle casse malattia) sia più comprensibile e più trasparente", ha detto il ministro della sanità Alain Berset presentando gli aumenti per il 2013 alla stampa. "I lavori sono in corso, ma dureranno parecchio tempo", ha aggiunto.

Il consigliere federale ha ricordato che oggi esistono più di 287'000 tipi di assicurazione malattia. "Alcuni non hanno neppure un affiliato, e questo dimostra che c'è un problema". Questa situazione, a suo avviso, causa pratiche burocratiche inutili.

La procedura di approvazione dei premi da parte dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha richiesto a volte intense discussioni con gli assicuratori, ha precisato Alain Berset. Tutti però sono stati approvati per la durata di un anno; non è stato necessario - come in passato - adottare premi per periodi più limitati. I cantoni sono stati maggiormente coinvolti nella procedura. A fine ottobre è previsto un incontro per fare un bilancio e prevedere miglioramenti, ha precisato il consigliere federale.

Il calo dei premi per i bambini "è un segnale positivo per le famiglie", secondo Berset. L'aumento dei costi delle cure ambulatoriali è dovuto ai progressi tecnici che sono "un vantaggio per i pazienti, ma molto meno per chi deve pagare i premi", ha aggiunto. In conclusione Alain Berset ha riassunto l'obiettivo della sua politica sanitaria a medio termine: ottimizzare la qualità delle cure e garantirne l'accesso a tutti.

Da parte sua Carlo Conti, presidente della conferenza dei direttori cantonali della sanità, ha detto che l'aumento contenuto dei premi malattia corrisponde alle nostre attese e "stavolta riflette l'evoluzione dei costi della salute".

Santésuisse accoglie con favore quello che definisce "un aumento moderato", ma invita alla prudenza, sottolineando che questi premi sono soltanto dei pronostici e che la valutazione effettiva dei costi sanitari per il 2013 rimane "particolarmente difficile".



ATS
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
1 ora
Litiga con alcuni giovani e spara con un fucile da caccia
L'uomo di 78 anni, che ha esploso un unico colpo per terra, è stato arrestato dalla polizia. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
1 ora
Giovedì 12 marzo? «Il giorno in cui le cose sono davvero cambiate»
Un libro mostra i retroscena della pandemia, e del lockdown, nel nostro paese
GRIGIONI
2 ore
Contro il guardrail in moto, 30enne in ospedale
Il centauro stava viaggiando sul passo dello Julier con un gruppo di altri motociclisti.
SVIZZERA
3 ore
«Ora stiamo usando un bisturi, a marzo ci voleva un'ascia»
Il capo della Task force Covid-19 della Confederazione sostiene la strategia finora adottata da Berna.
SVIZZERA
4 ore
Un salario minimo di 23 franchi all'ora? Si vota a Ginevra
Non solo nazionali: anche a livello cantonale sono previste settimana prossima delle votazioni rilevanti
GIURA
16 ore
Pedone investito da una bici: muore sul posto
L'incidente è avvenuto sabato pomeriggio a Glovelier
FOTO
GRIGIONI
18 ore
Il masso sulla Tesla interrompe la vacanza
Brutta disavventura per una coppia diretta in Engadina
GINEVRA
18 ore
Gli infermieri chiedono una negoziazione degli orari
Al centro delle loro rivendicazioni vi è una modifica del piano orario che impone una pausa di un'ora a metà giornata
LUCERNA
19 ore
Le opere del lockdown raccolgono 36'300 franchi
Il ricavato degli "schizzi" di solidarietà finirà a una Fondazione che sostiene gli artisti figurativi
SVIZZERA
23 ore
A Zurigo si manifesta contro «la bugia del coronavirus»
Sono circa 500 le persone che si sono riunite per protestare contro il Covid-19 e le misure che ne sono conseguite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile