SVIZZERA
01.07.11 - 12:000
Aggiornamento : 20.11.14 - 16:52

Marito ottiene sesso da moglie spossata, è stupro

LOSANNA - LOSANNA -  Ora è ufficiale: il Tribunale federale ha confermato la condanna per violenza carnale di un bernese ai danni della moglie. Davanti all’insistenza del marito, la donna aveva acconsentito all’atto sessuale, ma in uno stato di spossatezza di cui l’uomo avrebbe indebitamente approfittato, secondo la suprema corte di Losanna.

Alcuni mesi prima dei fatti, nell’autunno 2008, la moglie aveva annunciato al marito l’intenzione di separarsi da lui, dopo di che i coniugi avevano smesso di condividere lo stesso letto e anche la stessa camera, cessando i rapporti sessuali.

A fine anno, un’accesa disputa. Secondo la ricostruzione del tribunale, la donna durante la lite era caduta a terra in cucina. Il marito le aveva impedito di chiamare la polizia e le aveva messo brevemente una mano sulla bocca affinché non potesse gridare. Terrorizzata, la donna aveva avuto un attacco di panico e di iperventilazione ed era stata sul punto di svenire. Il coniuge l’aveva allora portata in una camera e coricata sul letto. Qui, dopo averle tolto il pigiama, aveva insistito per avere un’ultima volta relazioni intime. Completamente esausta, la moglie gli aveva risposto: “Allora fallo!”.

Lo scorso anno, il Tribunale d'appello del canton Berna aveva condannato l’uomo a 14 mesi di carcere con la condizionale per violenza carnale. Il Tribunale federale, chiamato a dar seguito a un suo ricorso, ha ora definitivamente convalidato la sentenza. Secondo i giudici di Losanna l'imputato doveva rendersi conto che la moglie, nello stato di debolezza in cui si trovava, non era in grado di resistere alla sua pressione aggressiva e di opporsi alla sua richiesta. A loro avviso, le poche parole pronunciate non potevano essere capite, in queste circostanze, come una espressione di consenso.

Ats / Red

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
45 min
«In arrivo un'ondata di fallimenti»
È cupa la previsione di Heinz Karrer, Presidente di economiesuisse
GLARONA
51 min
La terra trema ripetutamente nelle Alpi glaronesi
La scossa più forte è stata avvertita nella giornata di martedì
GINEVRA
1 ora
«Covid-19 come la peste, non finirà mai»
«La medicina ha fatto una figuraccia; sbagliato dare agli scienziati un credito illimitato».
VAUD
9 ore
Con l'app di tracciamento l'attenzione sulla Svizzera è alta
Il sistema decentralizzato DP-3T attira l'attenzione di molti paesi per la protezione della privacy
SVIZZERA
11 ore
Telelavoro: detective a caccia di dipendenti indisciplinati
Non mancano le aziende che chiedono ad agenzie investigative di sorvegliare i propri collaboratori
SVIZZERA
16 ore
"Mister Covid-19" esce di scena: «È un buon momento per partire»
Dopo alcuni mesi di "lavoro straordinario", Daniel Koch va in pensione «con sentimenti positivi».
ZURIGO
17 ore
Aeroporti e compagnie aeree pronti alla grande ripresa dei viaggi
Swiss ed Edelweiss intendono ricominciare a proporre numerosi collegamenti nelle prossime settimane
SVIZZERA
18 ore
Helvetas: donazioni da record nel 2019, ma occhio al Covid
Grazie ai donatori, l'anno scorso Helvetas ha potuto aiutare 3,8 milioni di persone
GINEVRA
18 ore
EasyJet: «I dipendenti sono sotto shock»
I sindacati deplorano l'annuncio, definito «brutale», della soppressione degli impieghi
SVIZZERA
18 ore
Pernottamenti in calo, il KOF prevede un'ondata di fallimenti
Al momento 200'000 dipendenti si trovano in situazione di lavoro ridotto, e si temono licenziamenti sul lungo periodo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile