Immobili
Veicoli
deposit
VAUD
08.12.21 - 15:520
Aggiornamento : 18:49

A bere con le allieve, confermata la revoca dell'insegnamento

Per l'Alta Corte il funzionario pubblico «non è più degno di rimanere in carica».

L'insegnante era andato con due allieve maggiorenni in una discoteca, dove aveva ordinato una bottiglia di vodka.

LOSANNA - Il Tribunale Federale (TF) conferma la revoca dall'insegnamento di un professore che aveva dormito nello stesso letto di due studentesse dopo un'uscita in discoteca in cui avevano alzato troppo il gomito.

Per l'Alta Corte il funzionario pubblico «non è più degno di rimanere in carica».

Il Dipartimento dell'Educazione Pubblica di Ginevra aveva fatto ricorso in primavera contro una decisione della Camera Amministrativa della Corte di Giustizia che ordinava la reintegrazione dell'insegnante. I fatti per i quali era stato licenziato risalgono all'aprile 2019, durante un viaggio di studio a Barcellona.

L'insegnante era andato con due allieve maggiorenni in una discoteca, dove aveva ordinato una bottiglia di vodka. Una volta tornati in albergo, nelle prime ore del mattino, le due ragazze, che avevano bevuto troppo, non sono riuscite ad entrare nella loro stanza perché era chiusa a chiave. L'insegnante si è allora offerto di ospitarle e hanno dormito tutti nello stesso letto senza che vi siano stati senza gesti inappropriati.

Per la corte ginevrina «le mancanze constatate hanno avuto luogo in un breve lasso di tempo e sono tutte derivate da una decisione iniziale sbagliata, cioè quella di andare in discoteca con due allieve», mentre il Tribunale Federale considera che vi sia stata «una successione di trasgressioni distinte l'una dall'altra». La loro gravità sta nell'«assoluta incompatibilità con la funzione di insegnante».

Anche se gli altri viaggi di studio si erano svolti senza problemi e l'insegnante non aveva precedenti disciplinari, si è macchiato comunque di gravi mancanze «sufficienti di per sé a giustificare la revoca dall'insegnamento», scrive il Tribunale federale, annullando la decisione della Camera amministrativa di Ginevra.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRANCIA / SVIZZERA
7 ore
«Complice di crimini contro l'umanità». Socia di Holcim sotto accusa
Avrebbe versato diversi milioni nelle casse dello Stato Islamico e ad altre organizzazioni per un impianto di cemento
SVIZZERA
12 ore
Superata la soglia dei 50'000 profughi ucraini in Svizzera
Continua incessante l'esodo di persone in fuga dalla guerra. La SEM: «401 iscrizioni nelle ultime 24 ore».
SVIZZERA
16 ore
Black-out di guerra: ecco il piano
Interruzioni prolungate dell'elettricità avrebbero «conseguenze devastanti» sulla Svizzera. Il governo vuole prevenirle
SVIZZERA
17 ore
Acquisto F-35, Berna non perde tempo (e non aspetta il voto)
Il Consiglio federale, preoccupato del «deterioramento della situazione in materia di sicurezza», corre ai ripari.
FRIBURGO
19 ore
Certificati Covid: chi li regalava, chi li vendeva, chi se li teneva
Le persone interpellate lavoravano tutte al centro di depistaggio di Granges-Paccot.
SVIZZERA
20 ore
«Sorrisi e stereotipi per spingere gli svizzeri a mangiare carne»
L'associazione ambientalista Greenpeace denuncia «le tattiche pubblicitarie sporche» dell'industria della carne
BASILEA CAMPAGNA
20 ore
Trovato un pollice mozzato
Il dito è stato rinvenuto nel retro di un condominio con annesso ristorante. La sua provenienza è tuttavia ignota.
SVIZZERA
20 ore
«Va migliorata la comunicazione in tempo di crisi»
È una delle raccomandazioni del Consiglio svizzero della scienza che ha analizzato la gestione della pandemia
SVIZZERA
21 ore
Stato sociale? Aiuto allo sviluppo? «No, tocca all'esercito»
Per il consigliere agli Stati Werner Salzmann (UDC) l'esercito ha perso capacità negli ultimi anni.
BERNA
1 gior
Cassis tratta «gli scagnozzi di Putin» con i guanti?
La Svizzera non ha comunicato l'espulsione di alcun diplomatico russo. Ciò non vuol dire che siano ancora tutti qui
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile