Immobili
Veicoli
Polizia di Stato
VAUD
06.12.21 - 12:250

È una «grave minaccia», non può entrare in Svizzera

Leo Caridi era stato estradato in Italia dove è stato condannato a 9 anni e 6 mesi

Fra il 1986 e il 2017 l'uomo è stato condannato a sette riprese.

LOSANNA - Il Tribunale federale (TF) ha confermato il divieto di entrata in Svizzera e Liechtenstein pronunciato nei confronti di Leo Caridi.

Il boss della 'ndrangheta nel 2017 è stato estradato in Italia, dove è stato condannato a 9 anni e 6 mesi di reclusione per appartenenza a un'organizzazione mafiosa.

Nato nel 1961, Leo Caridi è considerato dalla giustizia italiana il capo di un clan di Reggio Calabria. La sua cosca avrebbe in mano diversi quartieri della città. Fra il 1986 e il 2017 l'uomo è stato condannato a sette riprese.

In una sentenza pubblicata oggi, la seconda Corte di diritto pubblico stima che il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha preso la decisione corretta confermando un'espulsione di 20 anni pronunciata dall'Ufficio federale di polizia (Fedpol).

Le istanze hanno giustamente considerato il ricorrente «una grave minaccia per la sicurezza interna ed esterna della Svizzera». Le autorità hanno potuto basarsi sul verdetto della Corte di cassazione di Roma e su vari articoli apparsi sui media.

I giudici dell'Alta corte di Losanna hanno anche sottolineato che Caridi, autorizzato a soggiornare temporaneamente in Vallese fra il 2016 e il 2017, ha lavorato con un uomo attivo nel settore immobiliare. Quest'ultimo è stato condannato a quattro riprese nei cantoni Vaud, Neuchâtel e Vallese. Questo alimenta la tesi della Fedpol, secondo la quale Caridi era in Svizzera per infiltrarsi nel tessuto economico-politico elvetico.

Secondo il TF, la Confederazione ha «un interesse pubblico e legittimo» ad allontanare una persona «pesantemente condannata e che ha una forte influenza nella criminalità organizzata della sua regione». Tollerare la sua presenza rappresenterebbe una minaccia per la Svizzera e un motivo di tensione con l'Italia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Violò due volte la quarantena, il presidente del CdA di Credit Suisse lascia e si scusa
António Horta-Osório, in carica da meno di un anno, si è dimesso dopo un'indagine interna
SONDAGGIO TAMEDIA
2 ore
Dal tabacco ai media: come voterete il 13 febbraio?
Manca meno di un mese al primo appuntamento alle urne del 2022. Partecipate al nostro sondaggio
ZURIGO / QATAR
8 ore
Il boss della FIFA ora vive in Qatar
In attesa dei Mondiali, in novembre, Gianni Infantino si è trasferito nell'emirato da ottobre.
SVIZZERA
9 ore
Quando al rifiuto dell'imbarco segue la violenza
Nel 2021 si sono moltiplicati gli episodi di passeggeri in escandescenza, anche all'aeroporto di Zurigo
SONDAGGIO
SVIZZERA
11 ore
Lavorare quattro giorni alla settimana con lo stesso stipendio
È così in alcune grandi aziende internazionali. Ma alcune piccole imprese elvetiche stanno sperimentando il modello
VAUD
13 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
16 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
17 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
BERNA / SVEZIA
19 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
21 ore
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile