Immobili
Veicoli
Polizia Cantonale Grigioni
GRIGIONI
14.11.21 - 14:090
Aggiornamento : 22:12

Con le nevicate più intense, anche i primi incidenti

Un'auto ha sbandato ieri sera a Davos a causa del manto stradale ricoperto di neve

I quattro occupanti se la sono cavata con ferite leggere

DAVOS - L'aumento dell'intensità delle precipitazioni nevose porta con sé, ogni anno, diversi disagi sulle strade del nostro Paese.

Ne è una dimostrazione l'incidente avvenuto ieri sera lungo la Flüelastrasse, a Davos, quando un'auto è finita fuori strada dopo aver sbandato sul manto stradale ricoperto dalla neve. Il conducente, come riportato dalla polizia retica, ha perso il controllo della situazione durante una curva. Sbandando, il veicolo è finito in una scarpata e ha terminato la sua corsa sul lato, in un cumulo di neve.

A bordo dell'auto c'era una famiglia, i cui membri (un 48enne, una 39enne, e i loro figli di 11 e 13 anni) hanno riportato ferite tra il leggero e il moderato. Tutti e quattro gli occupanti sono comunque stati in grado di uscire dall'auto da soli. All'interno del veicolo c'era anche un cane, che è uscito illeso dall'incidente.

La polizia cantonale ha aperto un'indagine per chiarire le circostanze esatte di quanto accaduto.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 min
Uno svizzero su tre non intende donare gli organi
Con la nuova legge sui trapianti, saranno tutti donatori. Il 36% dei cittadini vuole dichiarare di rifiutare l'espianto
SVIZZERA
10 ore
Dalla fine di maggio, più posti per gli ucraini
Per sette mesi saranno disponibili 250 alloggi in più nell'ex ospedale di Flawil
ARGOVIA
10 ore
Stessa sorte per aggressore e aggredito
La sparatoria avvenuta il 30 ottobre 2020 dopo un tentato furto a un negozio d'armi di Wallbach è a un punto di svolta.
VALLESE
12 ore
Ha sbranato 28 animali: ordinato l'abbattimento di un lupo
L'animale si aggira nell'Alto Vallese, fra i comuni di Ergisch e Unterbäch.
ZURIGO
13 ore
Nessuna bomba all'aeroporto di Zurigo
Nel velivolo di Helvetic Airways non è stato trovato nulla di sospetto.
FOTO
URI
14 ore
"Ucrainizzato" il monumento a Aleksandr Suvorov
L'opera si trova nelle Gole della Schöllenen e dal 1899 ricorda l'alto ufficiale russo.
BERNA
17 ore
Schiacciato da una balla di fieno, muore un 29enne
L'uomo è deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate.
VALLESE
17 ore
La Rega vuole spiccare il volo anche in Vallese
Attualmente solo Air-Glaciers e Air Zermatt sono autorizzate a soccorrere con gli elicotteri.
SVIZZERA
20 ore
Eliminati 227 proiettili inesplosi
Resta alto il numero di segnalazioni. L'aumento sarebbe da ricondurre alla pandemia
SVIZZERA
21 ore
Il sì a Frontex? «È un segno di attaccamento all'Europa»
I giornali commentano i risultati usciti dalle urne ieri, soffermandosi sul (difficile) rapporto tra Svizzera e UE.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile